Clicca e Vedi Offerta del Mese Vedi L'Offerta del Mese
Libreria Edizioni Paoline
Clicca e Vedi Offerta del Mese
Entra Il Libro Segnalato con Sconto del 10% Sconto 15% Il Libro Segnalato Coppia, Matrimonio, Famiglia, Genitori, Figli Sconto 15%
La Comunicazione nel raporto di Coppia - I Sentimenti nel Rapporto di Coppia - Matrimonio Felice - Oggi Sposi - Amarsi Corpo e Anima - In Coppia con Dio - Tra Moglie e Marito - I Colori dell'Amore - Genitori si puo' fare Nati Altrove - Storie di Adozioni Internazionali - Il Manuale del Matrimonio Felice - Il Matrimonio Sacramento dell'Amore - Sessualità matrimonio famiglia - Uomo e Donna lo Creo' - Genitori con la Patente - Imparare ad Amare - La Famiglia Imperfetta - Atratti dall'amore - Non Date Le Dimissioni - L'Amore Guarisce - La Sessualita' secondo Giovanni Paolo II - Vita Affettiva in Famiglia - La Fede Spiegata a mio Figlio - La Spiritualità Coniugale secondo Giovanni Paolo II - DI CHI È LA COLPA?

"La famiglia, dono e impegno, speranza dell'umanità"
La Famiglia nel Sentimento e nelle Parole di Giovanni P. II

Narrare la fede ai figli
Essere Genitori a cura di Don Michele Cuttano
E-Mail Don Michele Cuttano

CROCE DI SAN DAMIANO IN ARGENTO
Crocefisso di San
Damiano in Argento



Croce di San Benedetto
Croce di S. Benedetto


Entra - Di chi è la colpa - comunità di caresto



Home Page

Domenica 1 Maggio 2011 II domenica di Pasqua anno A

At 2,42-47; Sal 117; 1 Pt 1, 3-9; Gv 20, 19-31

I WANT TO HOLD YOUR HAND (VOGLIO STRINGERE LA TUA MANO)


Bè, ogni volta che ascoltiamo questa pagina del Vangelo dopo Pasqua ci soffermiamo sempre sulla figura dell’apostolo incredulo Tommaso, dimenticando tutto quanto accade in questo primo incontro di Gesù con i suoi amici.
Ed invece, proviamo a darci un’occhiata, vediamo quali erano i primi sentimenti, le emozioni anche degli altri apostoli…
“…La sera di quel giorno, il primo della settimana, mentre erano chiuse le porte del luogo dove si trovavano i discepoli per timore dei Giudei …”
Avevano paura!
Iniziamo male…
Sapete, Gesù se lo aspettava, sapeva che i loro cuori erano ancora impauriti per tutto quello che era accaduto.
Infatti le prime Parole di Cristo ai discepoli non sono di rimprovero per la paura, anzi:
«Pace a voi!». Detto questo, mostrò loro le mani e il fianco.
Gesù sa che i suoi amici hanno bisogno di Pace.
Che dite, vale anche per il mondo in cui viviamo questo bisogno?
Direi proprio di sì!
La Pace per ogni uomo.
Questo è il primo dono che Gesù fa ai suoi amici.
Le mani bucate dai chiodi e il costato dalla lancia non sono più i segni della morte ma…
“E i discepoli gioirono al vedere il Signore”
…della vita.
Anche i discepoli Lo avevano tradito, rinnegato, avevano avuto sfiducia in Lui ed erano scappati.
I segni della cattiveria umana sul corpo di Gesù non portano all’uomo la punizione di Dio Padre ma l’Amore!
Dio ha scelto di amare l’umanità in Suo Figlio Gesù.
A questi uomini impauriti Gesù dà un compito importante per tutta la storia dell’umanità:
“Gesù disse loro di nuovo: Pace a voi! Come il Padre ha mandato me, anch'io mando voi”.
Portare il Suo amore nel mondo, portare al mondo il Suo perdono e la Sua Pace.
Non un Dio che odia gli uomini per il male fatto a Suo Figlio.
I veri discepoli di Dio sono portatori della Pace;
una Pace senza confini e senza differenze fra uomo e uomo,
la Pace che nasce dal perdono di Dio.
Qualsiasi profeta di Dio che non porti l’Amore e il Perdono non viene da Dio.
Subito una domanda anche per noi…
“E tu, di chi sei profeta?”
Per rispondere devi guardarti attorno,
guardare nella tua famiglia,
nel tuo gruppo di amici,
nella tua classe a scuola…
Perdono e rispetto o ira e odio con il tuo prossimo?
L’incontro con Cristo risorto porta in noi dei cambiamenti concreti,
cambiamenti che ci allontanano dal male di questo mondo.
Chi invece veniva da una “passeggiata” nel mondo è San Tommaso…
Cosa strana e assurda:
Gesù manda i suoi discepoli ad annunziare la Sua resurrezione e, logicamente, i discepoli fanno il loro primo annunzio proprio a Tommaso.
Ad essere sinceri sarebbe dovuta essere una testimonianza in “discesa”, facile facile perché Tommaso era uno dei dodici apostoli...,
ed invece:
“ Gli dicevano gli altri discepoli: «Abbiamo visto il Signore!». Ma egli disse loro: «Se non vedo nelle sue mani il segno dei chiodi e non metto il mio dito nel segno dei chiodi e non metto la mia mano nel suo fianco, io non credo»”
Tommaso non crede perché cerca una risposta ai suoi dubbi dal “vedere” e dal “toccare” fisico e non da quello che gli aveva insegnato e promesso Gesù.
Anche a noi può capitare di non “vedere” da nessuna parte Gesù,
se lo cerchiamo nei nostri egoismi, nelle nostre chiusure verso il prossimo.
Annunciare l’Amore di Cristo non è mai semplice,
neppure con i nostri amici,
i nostri familiari…
Perché non si tratta di parole ma di mostrare dei fatti concreti.
Ogni giorno possiamo incontrare nella nostra vita un fratello di nome “Tommaso” che ci chiede di vedere dei segni visibili…
Il segno più importante che possiamo mostrare è la nostra vita trasformata dall’Amore di Gesù!
Scusate, ma mi mostrate le vostre mani e il vostro fianco…

servo inutile




Libri per Ragazzi di Formazione Umana e Culturale




Novità 2011 Edizioni San Paolo Collana Genitori no Problem! Sconto 15%
«Genitori no-problem» è la nuova collana San Paolo per affrontare, senza problemi, le piccole-grandi sfide dell'educazione, dall'infanzia all'adolescenza


Torna Indietro <<.>> Home Page