Libreria Edizioni Paoline Pisa OROLOGIO San Damiano www.libreriapaoline.com


Narrare la fede ai figli
a cura di Don Michele Cuttano



E-Mail
Don Michele Cuttano



Domenica 21 Febbraio 2010 I domenica di Quaresima anno "C"

Letture: Dt 26,4-10; Sal 90; Rm 10.8-13; Lc 4,1-13

NON FARTI CADERE LE BRACCIA



Cari ragazzi, inizia un nuovo cammino.
Sapete, le strade che si percorrono servono a portarci da un luogo ad un altro luogo.
Se alla fine della strada ci trovassimo nello stesso luogo di partenza dovremmo dire per forza che non abbiamo fatto nessun cammino…
Quaresima, quaranta giorni di cammino da intraprendere, una strada da scegliere…
Chi ci indica la strada da prendere?
A qualcuno dovremmo pur fare la domanda, per dirla alla Totò..:
“Per andare dove vogliamo andare da che parte dobbiamo andare?”
Prima di chiedere che strada vogliamo intraprendere dobbiamo fare un scelta:
Dove vogliamo andare e chi vogliamo essere nella nostra vita?
Io da piccolo volevo fare il pompiere!
Bello, ma non è questo che intendevo sapere quando ho chiesto dove vogliamo andare e chi vogliamo essere!
E’ una domanda più importante.
Chi sei tu oggi veramente?
A prescindere da quello che un giorno, da grande, diventerai.
Se sarai un professore, un medico, un operatore ecologico, un ingegnere, un agricoltore…
Domanda da superenalotto col botto;
neppure gli adulti sanno rispondere!
Vi aiuto io:
Figlio di Dio o figlio del mondo?
Per rispondere esattamente dovremmo avere la certezza di sapere chi ci ha generato!
Anche Gesù ha dovuto fare questa scelta, la scelta di appartenere e servire il mondo o la scelta di essere quello che è:
il Figlio di Dio.
Nel deserto il tentatore gli dice di trasformare pietre in pane;
di avere il possesso di tutte le cose belle del mondo;
di costringere Dio a fare cose straordinarie.
Il pane per mangiare;
il potere per essere il padrone di tutto;
i miracoli per esser il più grande!
Certamente Gesù avrebbe potuto trasformare le pietre in pane, possedere tutto il mondo e fare tutte le cose più straordinarie.
Ed invece manda via il diavolo, lo manda via con l’aiuto della Parola di Dio.
Gesù è il Figlio di Dio e sa bene che il bisogno più importante per ogni uomo è l’Amore di Dio, lo stare con Lui, il mangiare la Sua Parola.
Embè, cari ragazzi, la Parola di Dio è potente, ci aiuta a vincere tutti i mali.
Bene, cercavamo una strada da prendere?
Abbiamo la strada della Parola di Dio.
Per incontrarci con Dio mangiamo la Sua Parola.
Colazione, pranzo, merenda e cena…
Iniziamo questo nostro cammino verso la Pasqua con una mangiata giornaliera di Vangelo…
Una proposta, invitante e appetitosa:
E’ bello mangiare in compagnia delle persone care, vero?
Bene, chiedete ai vostri genitori di leggere insieme, ogni giorno un brano del Vangelo.
Che cosa straordinaria riconoscersi Figli di Dio in famiglia, con mamma e papà;
che cosa straordinaria ritrovarsi fratelli intorno alla Parola del Padre.
Sono certo che per molti, spero non per tutti, leggere la Parola di Dio in famiglia è una novità, un qualcosa mai fatto in passato.
Bene, per sapere se sia una cosa buona, allegra, bisogna… PROVARCI!
Gesù vince la sua battaglia contro il male grazie alla forza della Parola di Dio.
Tutte le difficoltà nelle nostre famiglie possono essere vinte in questo modo.
La prima Domenica di Quaresima ci invita ad iniziare un cammino fatto di cibo gustoso e vero, un cibo da condividere in famiglia, a scuola, in
parrocchia.
Un cibo gratis, che ha il potere di saziarci per un giorno, per due giorni, per tre giorni…
per la vita eterna.
Un cibo che è per noi ma che diventa subito pane per il mondo:
Mangiando la Parola di Dio diveniamo noi stessi pane per il nostro prossimo.
Prima Domenica di Quaresima, riscoprire la nostra vera natura:
Figli di Dio.
Servo inutile e Vostro fratello, in quanto figlio dello stesso Padre.

Dimenticavo, buon appetito in famiglia con la Parola di Dio.







Orologio_con_croce_San_Damiano

Torna Indietro <<.>> Home Page