Libreria Edizioni Paoline Pisa OROLOGIO San Damiano www.libreriapaoline.com


Narrare la fede ai figli
a cura di Don Michele Cuttano



E-Mail
Don Michele Cuttano



29 Novembre 2009 I° DOMENICA DI AVVENTO

LETTURE: Ger 33,14-16; Sal 24; 1 Ts 3,12-4,2; Lc 21,25-28,34-36

FATTI MANDARE DALLA MAMMA AD…ACCOGLIERE GESU’!



Cari ragazzi, sapete, inizia l’Avvento…
Cosa vi fa venire in mente questa parola?
Lo so, saltate le quattro settimane di Avvento e andate direttamente al Natale…
Che bella la gioventù…;
si salta non solo con lo spirito (quello lo faccio anche io ora) ma si salta anche con il corpo (quello non lo riesco più a fare…)
L’Avvento è un periodo dove ci prepariamo a ricevere nella nostra vita Gesù.
Ma, attenzione, non basta aspettare, bisogna mettersi in cammino…
Che vuol dire mettersi in cammino per incontrare Gesù?
Proviamo a riflettere, a pensarci un po’…
Mettiamoci in cammino per le strade delle nostre città…
Che cosa incontreremo?
Embè a Natale è mitico…
Camminare per le strade illuminate sembra di entrare in un natale da favola…
Luci, musica per le strade, vetrine stracolme di tutti i desideri, i profumi dei dolci, la gente che sorride sempre…
I panettoni, la pubblicità…
Ora sì che è natale…
Un bel fico secco è natale!
Decisamente tutte queste cose non c’entrano niente con il Natale.
Anzi, se proprio lo volete sapere, non vi rattristate il cuore, tutte queste cose possono allontanarci dal vero Natale!
Certamente vivere l’Avvento non è comprare un panettone!
Certamente vivere l’Avvento non è preparare un bel presepe.
Cristo verrà se noi ci prepariamo ad accoglierlo nella nostra vita…
Allora , quali sono le strade che dobbiamo percorrere per andare incontro a Cristo?
Partiamo dai nostri cuori, le strade dei nostri cuoricini…
Ci sarebbe da chiederci se abbiamo acceso le luminarie nei nostri cuori o siamo al buio…
Ecco, è molto semplice verificarlo:
Le luci sono accese quando il nostro cuore è pieno di buone azioni;
Le luci sono spente e quindi siamo al buio, quando il nostro cuore è pieno di peccato…
Toc, toc…
Ci siete?
C’è qualcuno?
Noi dobbiamo essere concreti, veri.
Si tratta di fare un trasloco…
Portare fuori dai nostri cuori tutti i peccati.
Chiamiamo una ditta specializzata?
Buona idea, si può fare.
Chiedete a mamma e papà o ai vostri catechisti di fare una ricerca sulle “Pagine Pallide”.
Ricercate alla voce “Trasloco peccati”.
Ho paura che non troveremo niente…
Cerchiamo di pensarci insieme;
chi può aiutarci a fare una bella pulizia di tutti i peccati, una cosa fatta proprio per bene..?
Il Sacramento della Riconciliazione!
Iniziamo questa prima tappa della nostra attesa di Gesù facendo una bella pulizia.
E’ una cosa seria da fare…
Non una confessione di cinque minuti.
Dobbiamo prepararla per bene.
Iniziare a prepararla a casa, quando da soli ci mettiamo a dialogare con Gesù.
Anni fa un mio maestro mi insegnò a fare una cosa che ancora oggi faccio prima di addormentarmi:
Raccontare la mia giornata a Gesù e chiedermi in ogni fatto che ho vissuto se Lui è stato con me.
Lui è sempre con me;
Ma io, quando pecco, mi allontano da Lui, non gradisco la Sua Compagnia…
In quei momenti sicuramente ritrovo i miei peccati.
Ecco questo è il modo giusto per iniziare ad addobbare il nostro cuore, mettere delle belle luci dentro la nostra anima e non avere più strade buie…
Bè, magari, dopo aver fatto questo possiamo pure cominciare a prendere qualche scatola del presepe e iniziare a farlo in casa…
Ma non dimentichiamolo, Gesù desidera nascere nei nostri cuori…

semplicemente un servo inutile in Cristo, don michele cuttano






Orologio_con_croce_San_Damiano

Torna Indietro <<.>> Home Page