Clicca Entra Offerta del Mese Offerta del Mese Clicca e Vedi Offerta del Mese
Libreria Edizioni Paoline Servizio S. Messa _ Quadri Argento _ Croce San Damiano _ Icone in Argento _ Foderina per Bibbia di Gerusalemme in Cuoio e Argento _ Croce di S. Benedetto _ Bibbia Dvd - Foderina per la Liturgia delle Ore in 4 volumi _ Prodotti Naturali del Monastero Cistercense di Valserena _ Camicia Sacerdotale Clergy _ Braccialetto Rosario in Argento e Cristalli Swarovski _ Rosario Originale di Betlemme _ CD_Canto_Gregoriano _ Libro consigliato _ DVD Film Religiosi _ DVD Film Religiosi a Cartoni Animati _ Santi e Sante di Dio Biografie _ Classici della Spiritualità Cristiana _ Libri di Formazione Ragazzi - UMANA e CULTURALE _ Collana Economica dello Spirito _ Libro Segnalato Tema Famiglia


Il Mattutino di Gianfranco Ravasi
tratto da www.avvenire.it

     
Il Libro Consigliato

Lasciati indietro



Invece di grandi aspettative di sogni d'oro, il progresso evoca un'insonnia piena dell'incubo di -essere lasciati indietro-, di perdere il treno, o di cadere dal finestrino di un veicolo che accelera troppo in fretta.

«Il degrado è molto più rapido del progresso; se il progresso ha limiti, il degrado è illimitato».

Qualche giorno fa abbiamo riflettuto insieme su questo asserto dello scrittore russo Sergej Dovlatov. Oggi ritorno sul tema da un'altra angolatura che mi è suggerita da un'osservazione che traggo dal saggio Modus vivendi (Laterza 2008) del sociologo polacco Zygmunt Bauman, divenuto celebre per la sua idea della «modernità liquida» (è il titolo di una sua opera del 2000), ossia di una società nella quale si dissolvono i punti fermi e si nuota in una sorta di fluido incolore, al massimo addensato di mucillagine. Ebbene, la sua nota sul progresso ci offre uno spunto suggestivo.

Altro che lasciarci cullare dai -sogni d'oro- di un procedere folgorante, altro che essere trascinati da un'evoluzione avanzante che elide il dolore e ritarda la morte fino a 120 anni, altro che la fiducia assoluta nella scienza e nella tecnica! L'uomo e la donna di oggi vivono nella tensione permanente di essere -scartati-, di non riuscire ad afferrare lo sportello del treno del progresso che si ferma per pochi istanti nella loro stazione. Ecco, allora, quella patetica rincorsa verso l'ultima moda, la cura più sofisticata, l'idea più moderna. «Chi si ferma è perduto» è ritornato ad essere il motto del nuovo regime che impera sulle coscienze, creando due reazioni antitetiche. Da un lato, c'è lo scoraggiamento di chi non riesce a tenere il passo di un simile progresso e si ferma ai bordi della strada. D'altro lato, c'è chi si precipita nella rincorsa, raccogliendo solo stress e delusioni. Proviamo, invece, a camminare pacatamente, avanzando secondo i ritmi della vita verso un progresso umano e compatibile.











Clic Per Maggiori Info - Libri di Ravasi Gianfranco - Libreria Edizioni Paoline Pisa
La Nostra Selezione Libri di Gianfranco Ravasi con Sconto dal 10 al 15%







Home Page - Torna Indietro Indice Mattutino