"La famiglia, dono e impegno, speranza dell'umanità"
La Famiglia nel Sentimento e nelle Parole di Giovanni P. II


Famiglia comunità di amore e di vita

Dalla grotta di Betlemme, dove nella Notte Santa è nato il Salvatore, lo sguardo si sposta quest'oggi verso l'umile casa di Nazaret, per contemplare la santa Famiglia di Gesù, Maria e Giuseppe, di cui celebriamo la festa, nel clima festoso e familiare del Natale.

Il Redentore del mondo ha voluto scegliere la famiglia come luogo della sua nascita e della sua crescita, santificando così quest'istituzione fondamentale di ogni società. Il tempo trascorso a Nazaret, il più lungo della sua esistenza, resta avvolto da grande riserbo e poche notizie ci vengono tramandate dagli evangelisti. Se, però, desideriamo comprendere più profondamente la vita e la missione di Gesù, dobbiamo accostarci al mistero della santa Famiglia di Nazaret per osservare ed ascoltare. L'odierna liturgia ce ne offre la provvidenziale opportunità.

2. L'umile dimora di Nazaret è per ogni credente, e specialmente per le famiglie cristiane, un'autentica scuola del Vangelo. Qui ammiriamo la realizzazione del progetto divino di fare della famiglia un'intima comunità di vita e d'amore; qui apprendiamo che ogni nucleo familiare cristiano è chiamato ad essere piccola "chiesa domestica", dove devono risplendere le virtù evangeliche. Raccoglimento e preghiera, mutua comprensione e rispetto, disciplina personale e ascesi comunitaria, spirito di sacrificio, lavoro e solidarietà sono tratti tipici che fanno della famiglia di Nazaret un modello d'ogni nostro focolare domestico.

Ho voluto porre in risalto questi valori nell'Esortazione apostolica "Familiaris consortio", di cui proprio quest'anno ricorre il ventesimo anniversario. Il futuro dell'umanità passa attraverso la famiglia che, nei tempi odierni, è stata, più di ogni altra istituzione, segnata dalle profonde e rapide trasformazioni della cultura e della società. La Chiesa però non ha mai cessato di far giungere "la sua voce ed offrire il suo aiuto a chi, già conoscendo il valore del matrimonio e della famiglia, cerca di viverlo fedelmente; a chi, incerto ed ansioso, è alla ricerca della verità ed a chi è ingiustamente impedito di vivere liberamente il proprio progetto familiare" (Familiaris consortio, 1). Essa avverte questa sua responsabilità e anche oggi intende continuare "ad offrire il suo servizio ad ogni uomo pensoso dei destini del matrimonio e della famiglia" (ibid.).

3. Per portare a compimento questa sua urgente missione, la Chiesa conta in modo speciale sulla testimonianza e l'apporto delle famiglie cristiane. Anzi, dinanzi ai pericoli e alle difficoltà che attraversa l'istituto familiare, essa invita ad un supplemento di audacia spirituale e apostolica, nella consapevolezza che le famiglie sono chiamate ad essere "segno di unità per il mondo", e a testimoniare "il Regno e la pace di Cristo, verso cui il mondo intero è in cammino" (ibid., 48).

Gesù, Maria e Giuseppe benedicano e proteggano tutte le famiglie del mondo, perché in esse regnino la serenità e la gioia, la giustizia e la pace, che Cristo nascendo ha portato come dono all'umanità.


GIOVANNI PAOLO II ANGELUS
Domenica, 30 dicembre 2001 festa della famiglia

Torna Indietro Pagina Indice

Bibbia
Nuovo Testamento



Il Libro dei Salmi
Testo Integrale
e Commento


Vangelo e Commento
Piccolo Messalino Mensile - il Vangelo di ogni Giorno con il commento




Voglio Confessarmi Bene!

La confessione che guida all’umiltà (Tratto dai Racconti di un Pellegrino Russo, Rusconi, pp. 167-171)

Esame di coscienza - Meditazione del Santo Padre Francesco

Regole Per una Vita Devota
Inizia ogni mattino come se avessi appena deciso di diventare un cristiano e di vivere secondo i comandamenti di Dio. Andando a fare i tuoi doveri, sforzati di fare tutto alla gloria di Dio. Non iniziare nulla senza preghiera, perché tutto ciò che facciamo senza pregare alla fine si rivela futile o dannoso. Le parole del Signore sono vere: "Senza di me, non potete fare niente."




Home Page




Come inserire un font di Google