"La famiglia, dono e impegno, speranza dell'umanità"
La Famiglia nel Sentimento e nelle Parole di Giovanni P. II


Paternità, servizio dell'autorità

Carissimi Fratelli e Sorelle!

1. Domani, 19 marzo, celebreremo la festa di san Giuseppe. Nel cuore della Quaresima, la liturgia ci addita questo grande Santo come esempio da seguire e protettore da invocare.

San Giuseppe è per noi, in primo luogo, modello di fede. Come Abramo, visse sempre in atteggiamento di totale abbandono alla Provvidenza divina e per questo ci offre un esempio incoraggiante, specialmente quando ci è chiesto di fidarci di Dio "sulla parola", senza cioè vedere chiaro il suo disegno.

Siamo chiamati a imitarlo, inoltre, nell'umile esercizio dell'obbedienza, virtù che riluce in lui nello stile di silenzio e nascondimento operoso. Quanto preziosa è la "scuola" di Nazaret per l'uomo contemporaneo, insidiato da una cultura che molto spesso esalta l'apparenza e il successo, l'autonomia e un falso concetto di libertà individuale! Quanto bisogno c'è, al contrario, di recuperare il valore della semplicità e dell'obbedienza, del rispetto e della ricerca amorevole della volontà di Dio!

2. San Giuseppe visse al servizio della sua Sposa e del Figlio divino; è diventato così per i credenti eloquente testimonianza di come «regnare» sia «servire». A lui possono guardare, per un utile ammaestramento di vita, specialmente coloro che nella famiglia, nella scuola e nella Chiesa hanno il compito di essere «padri» e «guide». Penso soprattutto ai papà, che proprio nel giorno dedicato a san Giuseppe celebrano la loro festa. Penso pure a quanti Iddio ha posto nella Chiesa ad esercitare una paternità spirituale. E, tra questi, permettete che ricordi i nove Vescovi che domani, nella Basilica di San Pietro, avrò la gioia di ordinare. Vi chiedo di pregare per loro e per tutti i Pastori della Chiesa.

San Giuseppe, che il popolo cristiano invoca con fiducia, guidi sempre i passi della famiglia di Dio; aiuti in maniera tutta singolare coloro che esercitano il ruolo della paternità sia fisica che spirituale. Accompagni la nostra invocazione ed interceda per noi Maria, Sposa verginale di Giuseppe e Madre del Redentore.


GIOVANNI PAOLO II ANGELUS
Domenica, 18 marzo 2001

Torna Indietro Pagina Indice

Bibbia
Nuovo Testamento



Il Libro dei Salmi
Testo Integrale
e Commento


Vangelo e Commento
Piccolo Messalino Mensile - il Vangelo di ogni Giorno con il commento




Voglio Confessarmi Bene!

La confessione che guida all’umiltà (Tratto dai Racconti di un Pellegrino Russo, Rusconi, pp. 167-171)

Esame di coscienza - Meditazione del Santo Padre Francesco

Regole Per una Vita Devota
Inizia ogni mattino come se avessi appena deciso di diventare un cristiano e di vivere secondo i comandamenti di Dio. Andando a fare i tuoi doveri, sforzati di fare tutto alla gloria di Dio. Non iniziare nulla senza preghiera, perché tutto ciò che facciamo senza pregare alla fine si rivela futile o dannoso. Le parole del Signore sono vere: "Senza di me, non potete fare niente."




Home Page




Come inserire un font di Google