Piccola Filocalia - Amore del Bello

Come inserire un font di Google



Piccola Filocalia - Amore del Bello

Filocalia significa “ amore della Bellezza”; non della bellezza - calia - intesa esteticamente ma religiosamente, nel significato del risveglio della coscienza nella pienezza dell'Essere.

La “ Bellezza” infinita di Dio si rivela al cuore dell'uomo che perviene al culmine dell'esperienza orante, come ardente pienezza dell'Essere; beatitudine armoniosa; amore e pace; annullamento dei limiti della creatura nel mistero divino; vita, gioia, libertà. “

Ch'io sia ammaliato dalla tua Bellezza, ch'io sia attratto vicino a te, che l'incandescenza dell'amore puro, penetrando nella roccia del mio essere, lo trasformi in un puro rubino”. (Y. Rumi).



- San Giovanni Crisostomo

-
San Giovanni Cassiano

-
San Nilo Sinaita

-
Sant’Isacco di Ninive

-
San Massimo il Confessore

-
San Giovanni Climaco

-
San Simeone il Nuovo Teologo

-
San Niceforo il solitario, l’Italiano

-
San Gregorio Palamàs

-
San Massimo il brucia capanne

-
Callisto e Ignazio Xanthopuloi

-
Teofane il Recluso

-
San Serafim di Sarov

-
Vescovo Ignatij Brjancianinov

-
San Giovanni di Kronstadt

-
Silvano monaco athonita


L'uomo non è soltanto terra e fango, ma cielo e luce; non solo carne e pesantezza, ma coscienza segnata dalla vocazione di un'incomparabile ascesa. “ Ospitiamo in noi delle bestie selvagge; ma ogni creatura ragionevole, uomo o donna che sia, possiede la capacità di amare Dio e gli esseri” (S. Antonio).


La via che i monaci della Filocalia propongono è quella che parte dall'affermazione del contrasto tra la carne e lo spirito e per mezzo di un'ascesi di rinuncia, termina nella conoscenza sperimentale di Dio in un corpo glorificato. “ Al corpo tieni ben chiusa la porta della tua cella; conserva sigillate le labbra al vano parlare; chiudi il segreto introito del cuore agli spiriti del male. Purifica la carne da ogni macchia, distacca la mente da ogni legame con le creature e sottometti la tua sensibilità, tieni la tua anima, vincendo ogni limite naturale, sempre davanti a Dio. Quando sarai del tutto unito all'amore divino, allora esteriormente nella tua carne apparirà, come in uno specchio, l'interiore chiarità della tua anima”. (S. Giovanni Climaco).


Vedi anche:
La Preghiera del cuore. La vera preghiera interiore Ogni cristiano deve ricordarsi continuamente che dev’essere unito al Signore nostro Salvatore con tutto il suo essere, lasciando che Egli venga a prendere dimora nella mente e nel cuore; il modo più sicuro per giungere ad una tale unione con il Signore, dopo la Comunione al suo Corpo e al suo Sangue, è la Preghiera interiore di Gesù.

Enzo Bianchi ex Priore di Bose - LA PREGHIERA DI GESÙ

Dio “dona la preghiera a colui che prega”
- “Il Signore, vedendo il nostro desiderio e il nostro sforzo di pregare, ci dà il suo aiuto, secondo le parole dei santi: a chi prega con semplicità, Dio accorda il dono della preghiera del cuore”.


UNA NOTTE NEL DESERTO DELLA SACRA MONTAGNA Il Metropolita Hierotheos di Nafpaktos in una conversazione sulla Preghiera del Cuore con il Gerondas "l’Anziano".

Vivere l'esicasmo
Il metodo di orazione esicastica secondo l’insegnamento di padre Serafino


LA PREGHIERA DEL CUORE - cos'è e come si prega - Signore Gesù Cristo Figlio di Dio, abbi pietà di me peccatore o peccatrice Nella storia del cristianesimo si constata che, in numerose tradizioni, esisteva un insegnamento sull’importanza del corpo e delle posizioni corporee per la vita spirituale. Grandi santi ne hanno parlato, come Domenico,Teresa d’Avila, Ignazio di Loyola… Inoltre, fin dal IV secolo, incontriamo consigli a questo proposito nei monaci d’Egitto. Più tardi, gli ortodossi hanno proposto un insegnamento sull’attenzione al ritmo del cuore e sulla respirazione. Se ne è parlato soprattutto a proposito della «preghiera del cuore» (o la «preghiera di Gesù», che si rivolge a lui).


Home Page