Ascolta e Medita Settembre 2018
Arcidiocesi di Pisa Centro Pastorale per l'Evangelizzazione e la Catechesi




VOGLIO CONFESSARMI BENE!
"Ti aiuti la Madonna a riconciliarti con Dio, col tuo prossimo, con te stesso, con la vita" dal Santuario di Montenero - Livorno

Ascolta e Medita Settembre 2018 Questo mese è stato curato da: Chiara Sani Arcidiocesi di Pisa Centro Pastorale per l'Evangelizzazione e la Catechesi



Giovedì 6 settembre 2018
1Cor 3, 18-23; Sal 23
Vangelo secondo Luca (5, 1-11)

Preghiera Iniziale

Dio di bontà e di misericordia,
che ci chiedi di collaborare alla tua opera di salvezza
manda numerosi e santi operai per la tua vigna,
perché alla tua Chiesa non manchino mai annunciatori coraggiosi del Vangelo,
sacerdoti che ti offrano anche con la vita il sacrificio dell'Eucarestia
e che quali segni splendenti di Cristo buon pastore,
guidino il tuo popolo sulle strade della carità.
Manda il tuo Spirito Santo a rinfrancare il cuore dei giovani,
perché abbiano il coraggio di dirti Sì quando li chiami al servizio dei fratelli,
la perseveranza nel seguire Gesù anche sulla via della croce
e la gioia grande di essere nel mondo testimoni del tuo amore.
O Maria, Madre dei sacerdoti, dona a tutti i membri della Chiesa pisana
la tua stessa fedeltà per testimoniare a tutti
la gioia che nasce dall'incontro con Cristo
che vive e regna nei secoli in eterno. Amen.
(Giovanni Paolo Benotto)


Ascolta Vangelo

In quel tempo, mentre la folla gli faceva ressa attorno per ascoltare la parola di Dio, Gesù, stando presso il lago di Gennèsaret, vide due barche accostate alla sponda. I pescatori erano scesi e lavavano le reti. Salì in una barca, che era di Simone, e lo pregò di scostarsi un poco da terra. Sedette e insegnava alle folle dalla barca.
Quando ebbe finito di parlare, disse a Simone: «Prendi il largo e gettate le vostre reti per la pesca». Simone rispose: «Maestro, abbiamo faticato tutta la notte e non abbiamo preso nulla; ma sulla tua parola getterò le reti». Fecero così e presero una quantità enorme di pesci e le loro reti quasi si rompevano. Allora fecero cenno ai compagni dell'altra barca, che venissero ad aiutarli. Essi vennero e riempirono tutte e due le barche fino a farle quasi affondare.
Al vedere questo, Simon Pietro si gettò alle ginocchia di Gesù, dicendo: «Signore, allontànati da me, perché sono un peccatore». Lo stupore infatti aveva invaso lui e tutti quelli che erano con lui, per la pesca che avevano fatto; così pure Giacomo e Giovanni, figli di Zebedèo, che erano soci di Simone. Gesù disse a Simone: «Non temere; d'ora in poi sarai pescatore di uomini».
E, tirate le barche a terra, lasciarono tutto e lo seguirono.


Medita

La folla intorno a Gesù è formata da ogni categoria, età e condizione sociale, ma è unita dall'unico scopo di ascoltare la parola di Dio. Perché in quelle parole trovano risposta le domande di ogni uomo. Come a Pietro, a cui è stato chiesto di utilizzare la sua barca, anche a noi potrebbe arrivare la stessa richiesta; cioè offrire ciò che è nostro e metterlo a disposizione del Signore con gioia per il bene dei fratelli e perché la Parola la parola di Gesù possa arrivare a tanti cuori che la attendono.
Non si tratta solamente dei beni materiali, ma possono essere soprattutto la nostra vita, i nostri talenti, la nostra cultura, la nostra intelligenza e tanti altri doni che il signore ha messo nelle nostre mani. E questi beni possono diventare strumenti efficaci nelle mani del Buon Dio quando vengono offerti nella gratuità e nella logica dell’amore.
«Prendi il largo e gettate le vostre reti per la pesca». Anche se si tratta di una pesca fuori dal normale per chi è esperto della vita del mare, perché le reti non si gettano sotto il sole ma nel buio della notte; eppure Pietro si fida perché comprende che dentro quella Parola di Gesù c’è una potenza e una vita capace di trasformare l’impossibile. La fede vera è capace di guardare oltre e non si ferma di fronte al fallimento, ma sa intercettare le nuove vie dello Spirito. Ogni attività e iniziativa, anche quelle che sono fuori dalla logica e dagli schemi comuni, quando vengono accompagnate dalla parola e dalla volontà di Cristo portano dei risultati sorprendenti. La parola di Dio è vita e quando viene accolta con fede si manifesta la sua potenza rigeneratrice, aperta ai nuovi orizzonti e capace di rendere possibili ogni cosa.

Per Riflettere e Preghiera Finale

L’incontro di Gesù con Pietro sembra una casualità, ma quell’incontro ha cambiato la vita di Pietro e lo invita a guardare con speranza il presente e il futuro. Sono pronto ad ascoltare quello che Gesù mi chiede in questo momento?

Offriamo in questa giornata la nostra preghiera e le nostre azioni al Signore
per la nostra Chiesa locale, all’inizio del nuovo anno pastorale.
La ripresa delle diverse attività sia vissuta
con slancio e passione da tutta la comunità diocesana.
La collaborazione tra il clero, i religiosi e i fedeli laici,
con la guida del nostro Arcivescovo,
sia segno di comunione e testimonianza della fede comune
che ci rende fratelli in Cristo.


Padri della Chiesa - Brani scelti per il mese di Settembre

Il canto della tenerezza divina

La Bontà divina ha creato l’uomo: « Facciamo l’uomo a nostra immagine e somiglianza» (Gn 1,26). La Bontà parlò, la Bontà plasmò l’uomo dal fango, fino a farlo diventare sostanza unica. La Bontà « soffiò» fino a farlo diventare un’anima, non morta, ma « vivente ».
La Bontà lo fece signore di tutte le cose, per goderne e dominarle e anche per dar loro il nome. La Bontà diede inoltre delle gioie all’uomo, sicché, pur possessore di tutto il mondo, dimorasse in luoghi anche più ameni: lo trasferì nel giardino — già allora dal mondo alla Chiesa.

Tertulliano, Contro Marcione 2,4,2

La Preghiera del Cuore

“Ascolta, Israele! Il Signore nostro Dio è l’unico Signore; amerai il Signore tuo Dio con tutto il tuo cuore e con tutta la tua anima, con tutta la tua mente e con tutta la tua forza”. Il secondo è questo: “Amerai il tuo prossimo come te stesso”. Non c’è altro comandamento più grande di questi». (Mc 12, 28s)
La preghiera del cuore o preghiera di Gesù
Signore Gesù Cristo Figlio di Dio abbi pietà di me peccatore (o peccatrice)


Home Page