Vedi l'Offerta del Mese
Le Migliori Offerte Sconto Entra e Vedi.......!!!



Ti amo Signore mia forza, Signore, mia roccia, sal.17 (18) Il Vangelo di ogni giorno con il commento
 

CROCE DI SAN DAMIANO IN ARGENTO il corcifisso di San Francesco
Crocefisso di San
Damiano in Argento



Spedizione del Singolo Libro con la Velocissima Posta Prioritaria

Prodotti Artigianato America Latina

Cristo il Buon Pastore  Artigianato Equosolidale America Latina
Cristo nella Comunita' Artigianato Equosolidale America Latina
Cristo Risorto Artigianato Equosolidale America Latina
Cristo Risorto Tau Artigianato Equosolidale America Latina
Croce Colomba di Pace Artigianato Equosolidale America Latina
Crocifisso Artigianato Equosolidale America Latina
Tavoletta Battesimo Artigianato Equosolidale America Latina

Artigianato Equosolidale Crocifissi per Camerette Bimbi Oggeti di Arredo Sacro Per Nascite Comunioni Battesimo 8 Articoli e Formati Diversi Per la Cameretta dei Vostri Figli, Amici e/o Parenti


VENERDÌ 7 Settembre 2012
Vangelo secondo Luca (5,33-39)


Questo numero è stato interamente curato da:
SANI CHIARA



Ascolta


Allora gli dissero: "I discepoli di Giovanni digiunano spesso e fanno preghiere, così pure i discepoli dei farisei; i tuoi invece mangiano e bevono!". Gesù rispose loro: "Potete forse far digiunare gli invitati a nozze quando lo sposo è con loro? Ma verranno giorni quando lo sposo sarà loro tolto: allora in quei giorni digiuneranno".
Diceva loro anche una parabola: "Nessuno strappa un pezzo da un vestito nuovo per metterlo su un vestito vecchio; altrimenti il nuovo lo strappa e al vecchio non si adatta il pezzo preso dal nuovo. E nessuno versa vino nuovo in otri vecchi; altrimenti il vino nuovo spaccherà gli otri, si spanderà e gli otri andranno perduti. Il vino nuovo bisogna versarlo in otri nuovi. Nessuno poi che beve il vino vecchio desidera il nuovo, perché dice: "Il vecchio è gradevole!"".










Medita


E’ stato detto più volte che lo Sposo è epiteto messianico e quindi qui chiaramente Gesù si definisce lo sposo, il Messia: i suoi discepoli digiuneranno dopo la sua morte e anche dopo la sua risurrezione e ascesa al cielo, non possono farlo ora che la sua presenza li rallegra e li rende forti. Colpisce la seconda parte di questo discorso di Gesù: la sua Parola è la pezza nuova e il vino nuovo ed è ben chiaro che la novità di ciò che Lui dice non può che strappare, spaccare, distruggere la tradizione preesistente. Ma che significa l’ultima affermazione? Il vino vecchio, la Torah, la Legge, era già buona, già gradita ai palati di scribi e farisei: era normale, in quella Parola, nell’Antico Testamento si riconoscevano e quel testo li faceva sentire superiori agli altri popoli che erano idolatri, che non avevano un Dio così vicino come lo era Iaweh al popolo che si era scelto. L’Antico Testamento era la lettera d’amore di Dio al suo popolo eletto, una lettera piena di precetti e regole, ma che testimoniava un amore geloso, un amore di cui andare orgogliosi. Gesù lo sa bene: ma implicitamente rimprovera questo attaccamento che ha spento il desiderio di ascoltare il suo messaggio. Pensiamo a Paolo, al suo essere fariseo osservante, al suo sentirsi perfetto: un giorno conoscerà Gesù e si farà piccolo (come dice il nome che si sceglie, paulus), e facendosi piccolo, l’ultimo discepolo, un aborto di discepolo come dice lui stesso, scoprirà che deve farsi debole per i deboli, tutto per tutti per salvare a ogni costo qualcuno (1 Cor 9, 22).


Per Riflettere



Sento ancora il gusto nuovo della Parola di Gesù? Ne percepisco ancora la forza, la fragranza? Oppure è un sapore come tanti?




Lista Cd e DVD Religiosi
Lista Cd e DVD Religiosi
 







Torna su: Home Page - Indice Mese di SETTEMBRE - 2012