Anno Giubileo Della Misericordia di Dio
Libri Sconto del 15% Lista in Continuo Aggiornamento


Il Santo del Calendario:



Questo mese è stato curato da:

Chiara Sani

Arcidiocesi di Pisa Centro Pastorale per l'Evangelizzazione e la Catechesi
Lunedì 19 ottobre 2015
Rm 4, 20-25; Lc 1, 68-75
Vangelo secondo Luca (12, 13-21)























Teche Porta Ostie

Teche Porta Ostia Sconto del 15% offerta sempre valida

Camici Per Sacerdote - Ministri Straordinari dell'Eucaristia - Accoliti

Camici Per Sacerdote Ministri Straordinari dell'Eucaristia e Accoliti
Preghiera Iniziale


Ha rovesciato i potenti dai troni,
ha innalzato gli umili;
ha ricolmato di beni gli affamati,
ha rimandato i ricchi a mani vuote.
(Vangelo secondo Luca 1, 52-53)

Ascolta


In quel tempo, uno della folla disse a Gesù: «Maestro, di' a mio fratello che divida con me l'eredità». Ma egli rispose: «O uomo, chi mi ha costituito giudice o mediatore sopra di voi?».
E disse loro: «Fate attenzione e tenetevi lontani da ogni cupidigia perché, anche se uno è nell'abbondanza, la sua vita non dipende da ciò che egli possiede».
Poi disse loro una parabola: «La campagna di un uomo ricco aveva dato un raccolto abbondante. Egli ragionava tra sé: “Che farò, poiché non ho dove mettere i miei raccolti? Farò così – disse –: demolirò i miei magazzini e ne costruirò altri più grandi e vi raccoglierò tutto il grano e i miei beni. Poi dirò a me stesso: Anima mia, hai a disposizione molti beni, per molti anni; ripòsati, mangia, bevi e divèrtiti!”. Ma Dio gli disse: “Stolto, questa notte stessa ti sarà richiesta la tua vita. E quello che hai preparato, di chi sarà?”. Così è di chi accumula tesori per sé e non si arricchisce presso Dio».




Medita


La contesa tra fratelli sottoposta al giudizio di un saggio è un classico della letteratura antica, ma qui diventa lo spunto per un'invettiva contro la cupidigia e per una parabola, quella del ricco stolto che pensa di avere ancora molto tempo a dispozione e progetta di ingrandire i suoi granai, mentre la morte lo attende la notte stessa. Che Gesù abbia scelto di nascere povero e di vivere povero, senza attaccamenti ai beni terreni, era stato ben compreso da San Francesco, forse il più radicale assertore della povertà evangelica. «Francesco ha voluto vivere come Gesù aveva vissuto, e così dovevano vivere i suoi frati. Nessuno l'ha compreso meglio e più profondamente di santa Chiara, la sua discepola più fedele: “Il Figlio di Dio si è fatto nostra via, e questa ci mostrò ed insegnò con la parola e con l'esempio il beato padre nostro Francesco, di Lui vero amante e imitatore”. Il santo ha sempre insistito nell'inculcare ai suoi fratelli l'obbligo di tendere a questo ideale: “La regola e la vita dei Minori è questa, cioè, vivere in obbedienza, in castità e senza nulla di proprio, seguendo l'insegnamento e l'esempio del Signor nostro Gesù Cristo”» (Kajetan Esser, L'ordine di San Francesco, Milano 1980, pp. 39-40).


Enzo Bianchi Priore di BoseEnzo Bianchi Priore di Bose - LA PREGHIERA DI GESÙ
“Il Signore, vedendo il nostro desiderio e il nostro sforzo di pregare, ci dà il suo aiuto, secondo le parole dei santi: a chi prega con semplicità, Dio accorda il dono della preghiera del cuore”. Continua....


Per Riflettere

Che ruolo ha la ricchezza nella mia vita? Quanto sono attaccato ai beni terreni?



ESICASMO LA PREGHIERA - Consigli spirituali dello Starez Ieronimos di EginaLA PREGHIERA - Consigli spirituali dello Starez Ieronimos di Egina
Quando pregate e dite: Credo .... in un solo Dio ... Padre Onnipotente ..... creatore del cielo e della terra .... dite le parole lentamente cercando di sentirle dentro di voi, impedendo così al maligno di entrare con pensieri di disturbo. Continua....






Torna su: Indice Mese OTTOBRE 2015




Home Page


Home Page