Ascolta e Medita Novembre 2017
Arcidiocesi di Pisa Centro Pastorale per l'Evangelizzazione e la Catechesi

Bibbie e Bibbia di Gerusalemme Sconto 15% Bibbie e Bibbia di Gerusalemme Sconto 15% Bibbia di Gerusalemme
La Bibbia Via Verita' e Vita
La Bibbia Testo CEI. Sconto 15%
Novena allo SPIRITO SANTO NOVENA ALLO SPIRITO SANTO Da pregare per nove giorni consecutivi qualsiasi volta si voglia dar lode, ringraziare o chiedere una grazia.




VOGLIO CONFESSARMI BENE!
"Ti aiuti la Madonna a riconciliarti con Dio, col tuo prossimo, con te stesso, con la vita" dal Santuario di Montenero - Livorno

Anno 2018 Calendarietto Liturgico, Diario Scolastico, Agendine, Calendari da Tavolo e Calendari da Parete - Suore Apostoline - Suore Agostiniane - Suore Paoline e Edizioni San Paolo

Ascolta e Medita Novembre 2017Questo mese è stato curato da: Rossella e Davide Salvetti Arcidiocesi di Pisa Centro Pastorale per l'Evangelizzazione e la Catechesi


Venerdì 24 novembre 2017
1Mac 4, 36-37.52-59; 1Cr 29, 10-12
Vangelo secondo Luca (19, 45-48)

Preghiera Iniziale


Grazie, Signore,
perché conosci il bisogno che noi abbiamo di Te
e non ci lasci soli.
Ci hai donato il Tuo Santo Spirito,
amore che ci trasforma in figli,
presenza viva in mezzo a noi,
nutrimento per la nostra anima,
strumento di comunione in mezzo a noi,
forza per la nostra vita,
consolazione nella malattia,
perdono di ogni nostra colpa.

Ascolta Vangelo


In quel tempo, Gesù, entrato nel tempio, si mise a scacciare quelli che vendevano, dicendo loro: «Sta scritto: “La mia casa sarà casa di preghiera”. Voi invece ne avete fatto un covo di ladri».
Ogni giorno insegnava nel tempio. I capi dei sacerdoti e gli scribi cercavano di farlo morire e così anche i capi del popolo; ma non sapevano che cosa fare, perché tutto il popolo pendeva dalle sue labbra nell'ascoltarlo.


Medita


Anche oggi, come giovedì 9, meditiamo il racconto di Gesù che scaccia i venditori dal tempio, stavolta secondo il racconto di Luca, che usa toni meno accesi. In questo brano, leggiamo che Gesù ogni giorno insegnava nel tempio; quanto deve essere stato bello per i suoi contemporanei ascoltare il messaggio di Dio direttamente dalle labbra del Signore! Come deve essere stato bello poter camminare accanto a lui, consumare i pasti alla sua tavola! Ma Gesù sapeva quanto bisogno abbiamo di ``sentire'' la sua presenza e ci ha lasciato in dono i sacramenti, che sono momenti in cui lo Spirito Santo interviene direttamente, in cui si svela l'azione di grazia di Dio. Dice Papa Francesco nell'udienza generale di mercoledì 6 Novembre 2013: «I Sacramenti esprimono e realizzano un'effettiva e profonda comunione tra di noi, poiché in essi incontriamo Cristo Salvatore e, attraverso di Lui, i nostri fratelli nella fede. I Sacramenti non sono apparenze, non sono riti, ma sono la forza di Cristo; è Gesù Cristo presente nei Sacramenti. Quando celebriamo l'Eucaristia è Gesù vivo, che ci raduna, ci fa comunità, ci fa adorare il Padre. Ciascuno di noi, infatti, mediante il Battesimo, la Confermazione e l'Eucaristia, è incorporato a Cristo e unito a tutta la comunità dei credenti. Pertanto, se da un lato è la Chiesa che ``fa'' i Sacramenti, dall'altro sono i Sacramenti che ``fanno'' la Chiesa, la edificano, generando nuovi figli, aggregandoli al popolo santo di Dio, consolidando la loro appartenenza. Ogni incontro con Cristo, che nei Sacramenti ci dona la salvezza, ci invita ad ``andare'' e comunicare agli altri una salvezza che abbiamo potuto vedere, toccare, incontrare, accogliere, e che è davvero credibile perché è amore. In questo modo, i Sacramenti ci spingono ad essere missionari, e l'impegno apostolico di portare il Vangelo in ogni ambiente, anche in quelli più ostili, costituisce il frutto più autentico di un'assidua vita sacramentale, in quanto è partecipazione all'iniziativa salvifica di Dio, che vuole donare a tutti la salvezza. La grazia dei Sacramenti alimenta in noi una fede forte e gioiosa, una fede che sa stupirsi delle ``meraviglie'' di Dio e sa resistere agli idoli del mondo. Per questo è importante fare la Comunione, è importante che i bambini siano battezzati presto, che siano cresimati, perché i Sacramenti sono la presenza di Gesù Cristo in noi, una presenza che ci aiuta. È importante, quando ci sentiamo peccatori, accostarci al sacramento della Riconciliazione. Qualcuno potrà dire: ``Ma ho paura, perché il prete mi bastonerà''. No, non ti bastonerà il prete; tu sai chi incontrerai nel sacramento della Riconciliazione? Incontrerai Gesù che ti perdona! È Gesù che ti aspetta lì; e questo è un Sacramento che fa crescere tutta la Chiesa».


Per Riflettere e Preghiera Finale


Come viviamo noi i sacramenti?


Ti ringrazio, Signore,
perché ci hai donato il Tuo Santo Spirito,
presenza viva in mezzo a noi.






 


Home Page