Ascolta e Medita Novembre 2017
Arcidiocesi di Pisa Centro Pastorale per l'Evangelizzazione e la Catechesi

Bibbie e Bibbia di Gerusalemme Sconto 15% Bibbie e Bibbia di Gerusalemme Sconto 15% Bibbia di Gerusalemme
La Bibbia Via Verita' e Vita
La Bibbia Testo CEI. Sconto 15%
Novena allo SPIRITO SANTO NOVENA ALLO SPIRITO SANTO Da pregare per nove giorni consecutivi qualsiasi volta si voglia dar lode, ringraziare o chiedere una grazia.




VOGLIO CONFESSARMI BENE!
"Ti aiuti la Madonna a riconciliarti con Dio, col tuo prossimo, con te stesso, con la vita" dal Santuario di Montenero - Livorno

Anno 2018 Calendarietto Liturgico, Diario Scolastico, Agendine, Calendari da Tavolo e Calendari da Parete - Suore Apostoline - Suore Agostiniane - Suore Paoline e Edizioni San Paolo

Ascolta e Medita Novembre 2017Questo mese è stato curato da: Rossella e Davide Salvetti Arcidiocesi di Pisa Centro Pastorale per l'Evangelizzazione e la Catechesi


Giovedì 16 novembre 2017
Sap 7, 22-8, 1; Sal 118
Vangelo secondo Luca (17, 20-25)

Preghiera Iniziale


Signore Gesù, il tuo regno, il regno di Dio,
non è un illusione che inganna.
È già una realtà nascosta
dentro la nostra quotidianità.
Aiutaci ad aprire gli occhi, le orecchie,
la mente e il cuore alla fede
per intravedere la tua presenza
salvifica e santificante,
perché il regno di Dio è qui fra noi.

(Casa di Preghiera San Biagio, Figlie di Maria Ausiliatrice)

Ascolta Vangelo


In quel tempo, i farisei domandarono a Gesù: «Quando verrà il regno di Dio?». Egli rispose loro: «Il regno di Dio non viene in modo da attirare l'attenzione, e nessuno dirà: “Eccolo qui”, oppure: “Eccolo là”. Perché, ecco, il regno di Dio è in mezzo a voi!».
Disse poi ai discepoli: «Verranno giorni in cui desidererete vedere anche uno solo dei giorni del Figlio dell'uomo, ma non lo vedrete. Vi diranno: “Eccolo là”, oppure: “Eccolo qui”; non andateci, non seguiteli. Perché come la folgore, guizzando, brilla da un capo all'altro del cielo, così sarà il Figlio dell'uomo nel suo giorno. Ma prima è necessario che egli soffra molto e venga rifiutato da questa generazione».


Medita


La speranza cristiana, ci ricorda Papa Francesco, non è semplice ottimismo, è un dono dello Spirito Santo e pertanto non delude, perché la speranza è Gesù (Meditazione mattutina nella cappella di Casa Santa Marta, 9 settembre 2013). Il cristiano non crede in qualche astratto valore, ma in un Dio che si è fatto carne ed è venuto tra noi, come uomo. Uomo che è morto, ma poi è risorto.
«Il regno di Dio è in mezzo a voi!», ci dice Gesù. Non è soltanto una ricompensa futura, ma è un dono gratuito di cui già in questa vita possiamo godere. È in mezzo a noi nella misura in cui noi ci rendiamo docili alla collaborazione con lo Spirito Santo per costruirlo, nella vita quotidiana, in famiglia, nei luoghi di studio o di lavoro, nel tempo libero quando ci dedichiamo ad attività edificanti per noi e per gli altri. E sarà in questi luoghi, fisici o spirituali, che potremo incontrare Gesù e in questi stessi luoghi permetteremo a chi cerca Gesù di incontrarlo, se saremo noi ad avercelo portato. Ma riconoscere la presenza del Regno non è facile, le opere di Dio crescono nel silenzio e nella discrezione; non dobbiamo farci ingannare da falsi profeti, la grandezza di Dio si manifesta nelle piccole cose. Solo un cuore illuminato dalla Sapienza è in grado di vedere le opere di Dio nella storia: «Sebbene unica, può tutto; pur rimanendo se stessa, tutto rinnova e attraverso i secoli, passando nelle anime sante, prepara amici di Dio e profeti» (Sap 7, 27).


Per Riflettere e Preghiera Finale


Possiamo scegliere noi se costruire il Regno o attenderlo, se far sì che fiorisca nei nostri gesti o idealizzarlo e proiettarlo in un ipotetico futuro. Cosa decidiamo di fare?


Cristo non ha mani,
ha soltanto le nostre mani
per fare oggi il suo lavoro.
Cristo non ha piedi,
ha soltanto i nostri piedi
per guidare gli uomini
sui suoi sentieri.
Cristo non ha labbra,
ha soltanto le nostre labbra
per raccontare di sé agli uomini di oggi.
Cristo non ha mezzi,
ha soltanto il nostro aiuto
per condurre gli uomini a sé oggi.






 


Home Page