Ascolta e Medita Novembre 2017
Arcidiocesi di Pisa Centro Pastorale per l'Evangelizzazione e la Catechesi

Bibbie e Bibbia di Gerusalemme Sconto 15% Bibbie e Bibbia di Gerusalemme Sconto 15% Bibbia di Gerusalemme
La Bibbia Via Verita' e Vita
La Bibbia Testo CEI. Sconto 15%
Novena allo SPIRITO SANTO NOVENA ALLO SPIRITO SANTO Da pregare per nove giorni consecutivi qualsiasi volta si voglia dar lode, ringraziare o chiedere una grazia.




VOGLIO CONFESSARMI BENE!
"Ti aiuti la Madonna a riconciliarti con Dio, col tuo prossimo, con te stesso, con la vita" dal Santuario di Montenero - Livorno

Anno 2018 Calendarietto Liturgico, Diario Scolastico, Agendine, Calendari da Tavolo e Calendari da Parete - Suore Apostoline - Suore Agostiniane - Suore Paoline e Edizioni San Paolo

Ascolta e Medita Novembre 2017Questo mese è stato curato da: Rossella e Davide Salvetti Arcidiocesi di Pisa Centro Pastorale per l'Evangelizzazione e la Catechesi


Venerdì 3 novembre 2017
Rm 9, 1-5; Sal 147
Vangelo secondo Luca (14, 1-6)
Salterio: seconda settimana

Preghiera Iniziale


Celebra il Signore, Gerusalemme,
loda il tuo Dio, Sion,
perché ha rinforzato le sbarre delle tue porte,
in mezzo a te ha benedetto i tuoi figli.
Egli mette pace nei tuoi confini
e ti sazia con fiore di frumento.
Manda sulla terra il suo messaggio:
la sua parola corre veloce.
Annuncia a Giacobbe la sua parola,
i suoi decreti e i suoi giudizi a Israele.
Così non ha fatto con nessun'altra nazione,
non ha fatto conoscere loro i suoi giudizi.

(Salmo 147)


Ascolta Vangelo


Un sabato Gesù si recò a casa di uno dei capi dei farisei per pranzare ed essi stavano a osservarlo. Ed ecco, davanti a lui vi era un uomo malato di idropisìa.
Rivolgendosi ai dottori della Legge e ai farisei, Gesù disse: «È lecito o no guarire di sabato?». Ma essi tacquero. Egli lo prese per mano, lo guarì e lo congedò.
Poi disse loro: «Chi di voi, se un figlio o un bue gli cade nel pozzo, non lo tirerà fuori subito in giorno di sabato?». E non potevano rispondere nulla a queste parole.


Medita


Gesù è venuto in mezzo a noi per guarirci. È venuto per chi è aperto all'azione della Sua Grazia, come i tanti malati che chiedono a Lui la guarigione ed ottengono anche la Salvezza; ma è venuto anche per chi si accosta a Lui con cuore non sincero, come i farisei di cui si narra nei passi che meditiamo oggi e domani, che stanno ad osservarlo, pronti, sembra, a coglierlo in fallo. Consumare un pasto a casa di qualcuno è un gesto che indica volontà di condivisione, e Gesù non nega a nessuno di essere in intimità con Lui; in molti brani sono infatti riportate scene conviviali e il primo miracolo di Gesù ha luogo proprio durante il pranzo per festeggiare un matrimonio (le nozze di Cana). Perché potessimo comprenderlo meglio, Gesù ha scelto di utilizzare gesti per noi quotidiani per veicolare il suo messaggio di amore, come appunto il consumare pane e vino, che da nutrimento per il nostro corpo trasforma in nutrimento per la nostra anima, cibo di vita eterna, nella cena per eccellenza: è la sua Ultima Cena, in cui offre tutto se stesso, il suo corpo e il suo sangue, a chi lo ama sinceramente come a chi lo consegnerà ai suoi uccisori. Possiamo immaginare la sofferenza di Gesù di fronte a coloro che non accettano la sua offerta d'amore, ma la scelta di Dio è quella della libertà, di concederci la facoltà di aderire o no alla sua chiamata.


Per Riflettere e Preghiera Finale


Anche noi siamo costantemente invitati ``a pranzo'' da Gesù. Riusciamo a riconoscere in quel dischetto di pane il Signore che si offre per noi? Ci impegniamo a costruire comunione con Dio e con gli altri? Ci accostiamo sempre alla mensa del Signore con cuore sincero? Usciti dalla chiesa, ci lasciamo guidare dall'azione salvifica di Gesù Eucarestia o, piuttosto, lasciamo che le nostre debolezze abbiano il sopravvento?


Signore Dio,
che per un mistero di amore
hai scelto di donarTi a noi,
aiutaci a riconoscerti nel miracolo del pane
che ogni giorno si compie dinanzi a noi.
Fa' che lasciamo entrare nel nostro corpo
il Tuo Corpo
per diventare noi stessi il Tuo Corpo,
membra vive unite in armonia per mezzo del Tuo Santo Spirito.





 


Home Page