CROCIFISSI DI SAN DAMIANO

Crocifissi San Damiano in Argento, Legno e in Vetro di Murano Varie Misure



VOGLIO CONFESSARMI BENE!
"Ti aiuti la Madonna a riconciliarti con Dio, col tuo prossimo, con te stesso, con la vita" dal Santuario di Montenero - Livorno
/ Il Santo del Calendario:


Ascolta e Medita Maggio 2017- Questo mese è stato curato da: Cristina e Emanuele Cattin, Michela e Paolo Buti Arcidiocesi di Pisa Centro Pastorale per l'Evangelizzazione e la Catechesi

Torna su: Indice Mese MAGGIO 2017



Sabato 20 maggio 2017
At 16, 1-10; Sal 99
Vangelo secondo Giovanni (15, 18-21)

Preghiera Iniziale

Acclamate il Signore, voi tutti della terra,
servite il Signore nella gioia,
presentatevi a lui con esultanza.
Riconoscete che solo il Signore è Dio:
egli ci ha fatti e noi siamo suoi,
suo popolo e gregge del suo pascolo.
Varcate le sue porte con inni di grazie,
I suoi atri con canti di lode,
lodatelo, benedite il suo nome;
Perché buono è il Signore,
il suo amore è per sempre,
la sua fedeltà di generazione in generazione.
(Salmo 99)

Ascolta Vangelo

In quel tempo, disse Gesù ai suoi discepoli: «Se il mondo vi odia, sappiate che prima di voi ha odiato me. Se foste del mondo, il mondo amerebbe ciò che è suo; poiché invece non siete del mondo, ma vi ho scelti io dal mondo, per questo il mondo vi odia.
Ricordatevi della parola che io vi ho detto: “Un servo non è più grande del suo padrone”. Se hanno perseguitato me, perseguiteranno anche voi; se hanno osservato la mia parola, osserveranno anche la vostra. Ma faranno a voi tutto questo a causa del mio nome, perché non conoscono colui che mi ha mandato».



Medita

L'ignoranza di Dio genera un cuore idolatra. Un cuore idolatra è un persecutore, un uccisore, un omicida; se non lo è fisicamente, lo è sempre spiritualmente. L'idolatra prima uccide nel cuore e poi nel corpo, prima nello spirito e nell'anima e poi nella carne. Quando Cristo Gesù venne sulla nostra terra si scontrò con un popolo idolatra, con un popolo cioè che non conosceva più il Signore. Come ai nostri giorni. L'uomo non consce più il suo Signore. Il primo frutto della non conoscenza del Signore è l'odio contro coloro che lo conoscono e vivono secondo la verità di questa conoscenza. L'odio attesta la volontà cattiva e perversa del mondo dell'idolatria, che si fa persecuzione prima spirituale e poi anche fisica contro coloro che adorano il vero Dio e insegnano ad amarlo e a servirlo. L'odio degli idolatri è eterno, perenne, senza sosta. Si manifesta in un crescendo sempre più violento. Giunge fino all'eliminazione fisica degli amici di Dio e di Cristo Gesù. La Croce di Cristo è il segno eterno di quest'odio che non si estinguerà neanche nell'inferno. Infatti l'inferno altro non è che odio eterno contro Dio e i suoi eletti. È un odio incancellabile che genera disperazione e morte eterna.




Per Riflettere

Gesù mi dice: “Se tu fossi del mondo, il mondo amerebbe ciò che è tuo”. Cosa significa per me? In me coesistono due tendenze: il mondo e il Vangelo. A chi do la precedenza?

Non accumulate per voi tesori sulla terra,
dove tarma e ruggine consumano
e dove ladri scassinano e rubano;
accumulate invece per voi tesori in cielo,
dove né tarma né ruggine consumano
e dove ladri non scassinano e non rubano.
Perché, dov'è il tuo tesoro, là sarà anche il tuo cuore.
(Vangelo secondo Matteo, 6)






Torna su: Indice Mese MAGGIO 2017
Icone Greche Originali Serigrafia su Foglia OroIcone Greche Originali Serigrafia su Foglia OroIcone Greche Originali Serigrafia su Foglia OroIcone Originali Greche
Copie fedeli e austeri stile bizantino (Scuola Cretese – Teofanis) realizzate da padre Pefkis, agiografo diplomato dell’Accademia Ecclesiastica del Monte Santo (località Athos) con colori autentici e tradizionali con foglio dorato, su tela e legno invecchiato

Home Page



Home Page