CROCIFISSI DI SAN DAMIANO

Crocifissi San Damiano in Argento, Legno e in Vetro di Murano Varie Misure



VOGLIO CONFESSARMI BENE!
"Ti aiuti la Madonna a riconciliarti con Dio, col tuo prossimo, con te stesso, con la vita" dal Santuario di Montenero - Livorno
/ Il Santo del Calendario:


Ascolta e Medita Maggio 2017- Questo mese è stato curato da: Cristina e Emanuele Cattin, Michela e Paolo Buti Arcidiocesi di Pisa Centro Pastorale per l'Evangelizzazione e la Catechesi

Torna su: Indice Mese MAGGIO 2017



Lunedì 15 maggio 2017
At 14, 5-18; Sal 113
Vangelo secondo Giovanni (14, 21-26)

Preghiera Iniziale

Il Signore si ricorda di noi, ci benedice:
benedice la casa d'Israele,
benedice la casa di Aronne.
Benedice quelli che temono il Signore,
i piccoli e i grandi.
Vi renda numerosi il Signore,
voi e i vostri figli.
Siate benedetti dal Signore,
che ha fatto cielo e terra.
I cieli sono i cieli del Signore,
ma la terra l'ha data ai figli dell'uomo.
Non i morti lodano il Signore
né quelli che scendono nel silenzio,
ma noi benediciamo il Signore
da ora e per sempre.
Alleluia.
(Salmo 113)

Ascolta Vangelo

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Chi accoglie i miei comandamenti e li osserva, questi è colui che mi ama. Chi ama me sarà amato dal Padre mio e anch'io lo amerò e mi manifesterò a lui».
Gli disse Giuda, non l'Iscariòta: «Signore, come è accaduto che devi manifestarti a noi, e non al mondo?». Gli rispose Gesù: «Se uno mi ama, osserverà la mia parola e il Padre mio lo amerà e noi verremo a lui e prenderemo dimora presso di lui. Chi non mi ama, non osserva le mie parole; e la parola che voi ascoltate non è mia, ma del Padre che mi ha mandato. Vi ho detto queste cose mentre sono ancora presso di voi. Ma il Paràclito, lo Spirito Santo che il Padre manderà nel mio nome, lui vi insegnerà ogni cosa e vi ricorderà tutto ciò che io vi ho detto».



Medita

Nel Vangelo di oggi Gesù ci chiede di ascoltare e osservare la sua Parola. Non chiede di limitarci ad una esecuzione passiva del suo insegnamento ma vuole che ciascuno di noi si metta in gioco. Gesù non vuole che la Parola sia vissuta come un dover fare, come degli ordini o dei precetti: sarebbe troppo poco. Ascolto e osservanza richiedono uno sforzo interiore: siamo chiamati a fare nostra la Parola di Gesù per poterla osservare e mettere in pratica nella vita di tutti i giorni. Il Signore in Gesù ci chiama ad essere responsabili della nostra scelta di fede, del cammino che stiamo facendo come cristiani “dietro” a Lui.
È dal cuore che nasce l'ascolto autentico della Parola di Gesù. Se amiamo una persona sinceramente siamo in grado di ascoltarla, non ci limitiamo a sentire quello che ci dice e basta. Nella vita intensa e frenetica di tutti i giorni siamo sottoposti a molteplici sollecitazioni e proposte: solo un cuore fermo, nutrito dall'ascolto della Parola può aiutare ciascuno di noi a orientarsi. È proprio per questo che Gesù ci ha lasciato un bel dono: lo Spirito di fortezza, di consiglio, che ci aiuta ad andare avanti in mezzo alle vicende di tutti i giorni. Lo Spirito Santo è l'unico che dona fermezza al nostro cuore per ascoltare e osservare la Sua Parola.




Per Riflettere

Nell'ascolto della Parola riesco a mettermi in gioco osservandola nella vita di tutti i giorni?

Verbo eterno, Parola del mio Dio,
voglio passare la mia vita ad ascoltarti,
voglio rendermi docilissima ad ogni tuo insegnamento,
per imparare tutto da te.
E poi, nelle notti dello spirito,
nel vuoto,
nell'impotenza,
voglio fissarti sempre e starmene sotto la tua grande luce.
(Santa Elisabetta della Trinità)






Torna su: Indice Mese MAGGIO 2017
Icone Greche Originali Serigrafia su Foglia OroIcone Greche Originali Serigrafia su Foglia OroIcone Greche Originali Serigrafia su Foglia OroIcone Originali Greche
Copie fedeli e austeri stile bizantino (Scuola Cretese – Teofanis) realizzate da padre Pefkis, agiografo diplomato dell’Accademia Ecclesiastica del Monte Santo (località Athos) con colori autentici e tradizionali con foglio dorato, su tela e legno invecchiato

Home Page



Home Page