CROCIFISSI DI SAN DAMIANO

Crocifissi San Damiano in Argento, Legno e in Vetro di Murano Varie Misure



VOGLIO CONFESSARMI BENE!
"Ti aiuti la Madonna a riconciliarti con Dio, col tuo prossimo, con te stesso, con la vita" dal Santuario di Montenero - Livorno
/ Il Santo del Calendario:


Ascolta e Medita Maggio 2017- Questo mese è stato curato da: Cristina e Emanuele Cattin, Michela e Paolo Buti Arcidiocesi di Pisa Centro Pastorale per l'Evangelizzazione e la Catechesi

Torna su: Indice Mese MAGGIO 2017



Domenica 14 maggio 2017
At 6, 1-7; Sal 32; 1Pt 2, 4-9
Vangelo secondo Giovanni (14, 1-12)
Salterio: prima settimana
San Mattia

Preghiera Iniziale

Esultate, o giusti, nel Signore;
per gli uomini retti è bella la lode.
Lodate il Signore con la cetra,
con l'arpa a dieci corde a lui cantate.
Cantate al Signore un canto nuovo,
con arte suonate la cetra e acclamate,
perché retta è la parola del Signore
e fedele ogni sua opera.
Egli ama la giustizia e il diritto;
dell'amore del Signore è piena la terra.
Dalla parola del Signore furono fatti i cieli,
dal soffio della sua bocca ogni loro schiera.
(Salmo 32)

Ascolta Vangelo

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Non sia turbato il vostro cuore. Abbiate fede in Dio e abbiate fede anche in me. Nella casa del Padre mio vi sono molte dimore. Se no, vi avrei mai detto: “Vado a prepararvi un posto”? Quando sarò andato e vi avrò preparato un posto, verrò di nuovo e vi prenderò con me, perché dove sono io siate anche voi. E del luogo dove io vado, conoscete la via».
Gli disse Tommaso: «Signore, non sappiamo dove vai; come possiamo conoscere la via?». Gli disse Gesù: «Io sono la via, la verità e la vita. Nessuno viene al Padre se non per mezzo di me. Se avete conosciuto me, conoscerete anche il Padre mio: fin da ora lo conoscete e lo avete veduto».
Gli disse Filippo: «Signore, mostraci il Padre e ci basta». Gli rispose Gesù: «Da tanto tempo sono con voi e tu non mi hai conosciuto, Filippo? Chi ha visto me, ha visto il Padre. Come puoi tu dire: “Mostraci il Padre”? Non credi che io sono nel Padre e il Padre è in me? Le parole che io vi dico, non le dico da me stesso; ma il Padre, che rimane in me, compie le sue opere.
Credete a me: io sono nel Padre e il Padre è in me. Se non altro, credetelo per le opere stesse.
In verità, in verità io vi dico: chi crede in me, anch'egli compirà le opere che io compio e ne compirà di più grandi di queste, perché io vado al Padre».



Medita

Il Vangelo di oggi presenta un Gesù attento e premuroso nei confronti dei discepoli, un Gesù che vive e capisce i nostri sentimenti. Sa quali saranno i sentimenti che i discepoli proveranno nel momento in cui Lui non sarà più fisicamente con loro: smarrimento, tristezza, preoccupazione, paura. Gesù li rassicura “perché dove sono io siate anche voi” e rammenta ai discepoli che “del luogo dove vado io, conoscete la via”. È proprio quest'ultima frase che fa nascere spontanea in Tommaso una semplice domanda: non sapendo dove va Gesù, come possiamo conoscere la via per arrivarci? Tommaso ci rappresenta molto bene nei nostri dubbi sulla strada per raggiungere Gesù e il Padre. Molte volte anche noi ci saremo chiesti qual è la strada giusta da percorrere. Tommaso vorrebbe un navigatore che lo guidi su una mappa, ma la risposta di Gesù è molto di più: “Io sono la via, la verità e la vita”.
È l'essere come Gesù che ci permette di arrivare al Padre. Gesù è via perché con il suo esempio, con la sua vita, ci mostra concretamente come dobbiamo comportarci: ci dà il vero modello di riferimento su cui costruire la nostra vita. La coerenza tra la Parola professata da Gesù e la sua vita indica che Lui è la Verità. Via e Verità consentono a ciascuno di noi di poter arrivare alla vita eterna che ci ha promesso. Gesù non si limita a lasciarci una mappa per raggiungere il Padre, ma ci svela che è solo per mezzo di Lui che il nostro cammino ci potrà condurre alla casa del Padre.




Per Riflettere

Riesco a stupirmi ogni giorno della vita che mi viene donata e rinnovata? Questo stupore mi spinge a fare di Gesù via, verità e vita del mio cammino?

Prendimi come sono,
Signore,
prendimi come sono,
con i miei difetti,
con le mie mancanze;
ma fammi diventare
come tu desideri.
(San Giovanni Paolo II)






Torna su: Indice Mese MAGGIO 2017
Icone Greche Originali Serigrafia su Foglia OroIcone Greche Originali Serigrafia su Foglia OroIcone Greche Originali Serigrafia su Foglia OroIcone Originali Greche
Copie fedeli e austeri stile bizantino (Scuola Cretese – Teofanis) realizzate da padre Pefkis, agiografo diplomato dell’Accademia Ecclesiastica del Monte Santo (località Athos) con colori autentici e tradizionali con foglio dorato, su tela e legno invecchiato

Home Page



Home Page