Libri di Preghiere Edizioni Varie Sconto 15%
Novena allo SPIRITO SANTO NOVENA ALLO SPIRITO SANTO Da pregare per nove giorni consecutivi qualsiasi volta si voglia dar lode, ringraziare o chiedere una grazia.




VOGLIO CONFESSARMI BENE!
"Ti aiuti la Madonna a riconciliarti con Dio, col tuo prossimo, con te stesso, con la vita" dal Santuario di Montenero - Livorno

L'uomo in Preghiera - Catechesi di Benedetto XVI
in cammino nella“Scuola della preghiera” - “Signore, insegnaci a pregare” (Lc 11,1)

Ascolta e Medita Giugno 2017- Questo mese è stato curato da: Caterina Guidi Arcidiocesi di Pisa Centro Pastorale per l'Evangelizzazione e la Catechesi

Torna su: Indice Mese GIUGNO 2017



Giovedì 29 giugno 2017
Vangelo secondo Matteo (16, 13-19)
At 12, 1-11; Sal 33; 2Tm 4, 6-8.17-18
Santi Pietro e Paolo


Preghiera Iniziale


Beato l'uomo che non entra nel consiglio dei malvagi,
non resta nella via dei peccatori
e non siede in compagnia degli arroganti,
ma nella legge del Signore trova la sua gioia,
la sua legge medita giorno e notte.
È come albero piantato lungo corsi d'acqua,
che dà frutto a suo tempo:
le sue foglie non appassiscono
e tutto quello che fa, riesce bene.
Non così, non così i malvagi,
ma come pula che il vento disperde;
perciò non si alzeranno i malvagi nel giudizio
né i peccatori nell'assemblea dei giusti,
poiché il Signore veglia sul cammino dei giusti,
mentre la via dei malvagi va in rovina.
(Salmo 1)


Ascolta Vangelo


In quel tempo, Gesù, giunto nella regione di Cesarèa di Filippo, domandò ai suoi discepoli: «La gente, chi dice che sia il Figlio dell'uomo?». Risposero: «Alcuni dicono Giovanni il Battista, altri Elìa, altri Geremìa o qualcuno dei profeti».
Disse loro: «Ma voi, chi dite che io sia?». Rispose Simon Pietro: «Tu sei il Cristo, il Figlio del Dio vivente».
E Gesù gli disse: «Beato sei tu, Simone, figlio di Giona, perché né carne né sangue te lo hanno rivelato, ma il Padre mio che è nei cieli. E io a te dico: tu sei Pietro e su questa pietra edificherò la mia Chiesa e le potenze degli inferi non prevarranno su di essa. A te darò le chiavi del regno dei cieli: tutto ciò che legherai sulla terra sarà legato nei cieli, e tutto ciò che scioglierai sulla terra sarà sciolto nei cieli».


“Non si può respirare come cristiani, direi di più, come cattolici, con un solo polmone; bisogna aver due polmoni, cioè quello orientale e quello occidentale” (Giovanni Paolo II, Allocutio Lutetiae Parisiorum ad Christianos fratres a Sede Apostolica seiunctos habita, 31 maggio 1980: AAS 72 [1980] 704).
LA PREGHIERA CONTINUA e la preghiera di Gesù di: Matta El Meskin, (Matteo il Povero)

Alla luce della Parola (come leggere la Bibbia) Matta el Meskin (Matteo il Povero)

Medita


“La gente”… quello che il Vangelo ci presenta oggi non è un Gesù incline al pettegolezzo, tanto per sapere che si dice in giro di lui. Gesù sa bene quali sono le aspettative che gli ruotano attorno; sa che la gente lo guarda ora incuriosita, ora dubbiosa, ora disillusa; e sa soprattutto che dietro a tutto quel parlare si celano le speranze profonde di un popolo che attende un riscatto. Gli stessi sguardi—curiosi, critici, indagatori—si poggiano oggi sulla Chiesa. Celato qua e là, nelle chiacchiere, nei commenti… esiste ancora fra gli uomini un desiderio di bellezza che è, poi, desiderio di libertà. Guardiamo al Papa e lo vorremmo il più possibile “buono”, innovatore e calato nella realtà del mondo. Guardiamo ai preti e ai religiosi e li vorremmo sempre più coerenti e preparati. Guardiamo ai battezzati e ci aspettiamo da loro—da tutti noi—una fede viva, vissuta e credibile. Gesù capisce che l'umanità ha questa sete profonda di messaggi buoni ma che manca, forse, di speranza; e il compito enorme di mantenere viva questa speranza è affidato proprio a noi, alla Chiesa, a Pietro; il racconto di oggi si svolge poco prima dell'ultima partenza per Gerusalemme; là sarà proprio Pietro a rinnegare Gesù e a mostrare tutta la sua debolezza di uomo. Ma il Signore comunque si fida, si fida di Pietro e di noi, sa andare ben oltre le nostre mancanze e ci consegna le chiavi del Regno dei cieli; di quel Regno noi non siamo i padroni, né i creatori; siamo i custodi. Come custodi siamo chiamati a vegliare anche solo attraverso gesti quotidiani di bontà e carità che, in un mondo malato di egocentrismo, sono già un atto rivoluzionario.




Per Riflettere

No, non vado fuori di questa Chiesa fondata su una roccia così debole, perché ne fonderei un'altra su una pietra ancora più debole che sono io. Direi proprio, pensando alla Chiesa e alla mia povera anima, che Dio è più grande della nostra debolezza. (Carlo Carretto)


Spirito di Pentecoste, che fai della Chiesa un solo Corpo,
restituisci noi battezzati a un'autentica esperienza di comunione;
rendici segno vivo della presenza del Risorto nel mondo,
comunità di santi che vive nel servizio della carità.
Spirito Santo, che abiliti alla missione,
donaci di riconoscere che, anche nel nostro tempo,
tante persone sono in ricerca della verità sulla loro esistenza e sul mondo.
Rendici collaboratori della loro gioia con l'annuncio del Vangelo di Gesù Cristo,
chicco del frumento di Dio, che rende buono il terreno della vita
e assicura l'abbondanza del raccolto. Amen.
(Benedetto XVI)






Torna su: Indice Mese GIUGNO 2017
Icone Greche Originali Serigrafia su Foglia OroIcone Greche Originali Serigrafia su Foglia OroIcone Greche Originali Serigrafia su Foglia OroIcone Originali Greche
Copie fedeli e austeri stile bizantino (Scuola Cretese – Teofanis) realizzate da padre Pefkis, agiografo diplomato dell’Accademia Ecclesiastica del Monte Santo (località Athos) con colori autentici e tradizionali con foglio dorato, su tela e legno invecchiato

Home Page


Gioielli Religiosi

In argento e swarovski: rosari, collane, braccialetti originali gioielli realizzati completamente in Italia, particolari ed eleganti, da indossare o regalare



Home Page