Mattonelle di Ceramica. Montate su cornice di legno idea-regalo come bomboniere per battesimi, comunioni, matrimonio e ricorrenze in genere

Novena allo SPIRITO SANTO NOVENA ALLO SPIRITO SANTO Da pregare per nove giorni consecutivi qualsiasi volta si voglia dar lode, ringraziare o chiedere una grazia.




VOGLIO CONFESSARMI BENE!
"Ti aiuti la Madonna a riconciliarti con Dio, col tuo prossimo, con te stesso, con la vita" dal Santuario di Montenero - Livorno

L'uomo in Preghiera - Catechesi di Benedetto XVI
in cammino nella“Scuola della preghiera” - “Signore, insegnaci a pregare” (Lc 11,1)

Ascolta e Medita Giugno 2017- Questo mese è stato curato da: Caterina Guidi Arcidiocesi di Pisa Centro Pastorale per l'Evangelizzazione e la Catechesi

Torna su: Indice Mese GIUGNO 2017



Lunedì 19 giugno 2017
Vangelo secondo Matteo (5, 38-42)
2Cor 6, 1-10; Sal 97
Salterio: terza settimana


Preghiera Iniziale


Al mattino ascolta la mia voce;
al mattino ti espongo la mia richiesta e resto in attesa.
Tu non sei un Dio che gode del male,
non è tuo ospite il malvagio;
gli stolti non resistono al tuo sguardo.
Tu hai in odio tutti i malfattori,
tu distruggi chi dice menzogne.
Sanguinari e ingannatori, il Signore li detesta.
Io, invece, per il tuo grande amore, entro nella tua casa;
mi prostro verso il tuo tempio santo nel tuo timore.
Guidami, Signore, nella tua giustizia
a causa dei miei nemici;
spiana davanti a me la tua strada.
(Salmo 5)


Ascolta Vangelo


In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Avete inteso che fu detto: “Occhio per occhio” e “dente per dente”. Ma io vi dico di non opporvi al malvagio; anzi, se uno ti dà uno schiaffo sulla guancia destra, tu pórgigli anche l'altra, e a chi vuole portarti in tribunale e toglierti la tunica, tu lascia anche il mantello.
E se uno ti costringerà ad accompagnarlo per un miglio, tu con lui fanne due.
Da' a chi ti chiede, e a chi desidera da te un prestito non voltare le spalle».


“Non si può respirare come cristiani, direi di più, come cattolici, con un solo polmone; bisogna aver due polmoni, cioè quello orientale e quello occidentale” (Giovanni Paolo II, Allocutio Lutetiae Parisiorum ad Christianos fratres a Sede Apostolica seiunctos habita, 31 maggio 1980: AAS 72 [1980] 704).
LA PREGHIERA CONTINUA e la preghiera di Gesù di: Matta El Meskin, (Matteo il Povero)

Alla luce della Parola (come leggere la Bibbia) Matta el Meskin (Matteo il Povero)

Medita


Dal brano di Matteo proposto oggi ci viene un invito non solo alla mitezza e alla tolleranza. Ci viene un invito ad una straordinaria apertura del cuore, verso tutto e tutti, in qualunque condizione. Esiste davvero un “allenamento del cuore”; non quello che ci raccomandano per tenerci in forma! Bensì l'allenamento ad avere un cuore grande, sempre più disponibile all'incontro. Le meschinità, le scorrettezze, le piccole e grandi amarezze di ogni giorno fanno rimpicciolire il cuore, lo inaridiscono e lo rendono via via più chiuso e incapace di battere con vitalità. Gesù sa bene tutto questo e non ci condanna per la nostra debolezza, ci mostra invece la via per contrastare la paralisi del cuore, in una escalation di immagini forti: si parte da una apparentemente semplice non-opposizione, nel senso di non rispondere al male con il male. È questa la prima condizione per purificare il proprio cuore: non permettere che il male—esterno a noi—si insinui nell'anima e la contamini. Non si scende a patti con “il malvagio”, non si ripaga nessuno con la stessa moneta e, infine, anche quando siamo costretti a fare qualcosa che proprio non ci va, l'occasione è ottima per sovrabbondare sempre nel senso del bene; “non lasciarti vincere dal male” dice l'apostolo Paolo ai Romani “ma vinci con il bene il male” (Rm 12, 21). Aveva compreso—Paolo—quanto ciascuno di noi sia a suo modo sensibile a ogni sollecitazione che arrivi dall'esterno: solo coltivando il seme della Parola possiamo evitare che il nostro cuore si atrofizzi; solo con la preghiera e con la disponibilità possiamo mantenere in noi un “cuore di carne”.


Per Riflettere

Non posso più vivere nella falsità, o nel narcisismo spinto all'eccesso, o anche nell'orgoglio. Faccio l'esperienza che lo sguardo del Padre, invece di limitarsi a smascherare le ipocrisie, cosa che sarebbe fonte di timore, esprime anzitutto una misericordia infinita e mi risospinge così verso un movimento d'amore sempre più grande. (Xavier Thèvenot)


Signore, tu lo vedi, la mia lingua vaneggia,
non so esprimermi, ma non vaneggia il cuore.
Tu vedi quello che io provo e quello che non so dirti.
Io ti amo, mio Dio, e il mio cuore è angusto a tanto amore,
e le mie forze cedono a tanto amore,
e il mio essere è troppo piccolo per tanto amore.
Io esco dalla mia piccolezza e tutto in te mi immergo,
mi trasformo e mi perdo.
Fonte dell'essere mio, fonte di ogni mio bene:
mio amore e mio Dio.
(Sant'Agostino)





Torna su: Indice Mese GIUGNO 2017
Icone Greche Originali Serigrafia su Foglia Oro Icone Greche Originali Serigrafia su Foglia Oro Icone Greche Originali Serigrafia su Foglia Oro Icone Originali Greche
Copie fedeli e austeri stile bizantino (Scuola Cretese – Teofanis) realizzate da padre Pefkis, agiografo diplomato dell’Accademia Ecclesiastica del Monte Santo (località Athos) con colori autentici e tradizionali con foglio dorato, su tela e legno invecchiato

Home Page


Gioielli Religiosi

In argento e swarovski: rosari, collane, braccialetti originali gioielli realizzati completamente in Italia, particolari ed eleganti, da indossare o regalare



Home Page