Libri di Preghiere Edizioni Varie Sconto 15%
Novena allo SPIRITO SANTO NOVENA ALLO SPIRITO SANTO Da pregare per nove giorni consecutivi qualsiasi volta si voglia dar lode, ringraziare o chiedere una grazia.




VOGLIO CONFESSARMI BENE!
"Ti aiuti la Madonna a riconciliarti con Dio, col tuo prossimo, con te stesso, con la vita" dal Santuario di Montenero - Livorno

L'uomo in Preghiera - Catechesi di Benedetto XVI
in cammino nella“Scuola della preghiera” - “Signore, insegnaci a pregare” (Lc 11,1)

Ascolta e Medita Giugno 2017- Questo mese è stato curato da: Caterina Guidi Arcidiocesi di Pisa Centro Pastorale per l'Evangelizzazione e la Catechesi

Torna su: Indice Mese GIUGNO 2017



Mercoledì 7 giugno 2017
Vangelo secondo Marco (12, 18-27)
Tb 3, 1-11a.16-17a; Sal 24


Preghiera Iniziale


Esultate, o giusti, nel Signore;
per gli uomini retti è bella la lode.
Lodate il Signore con la cetra,
con l'arpa a dieci corde a lui cantate.
Cantate al Signore un canto nuovo,
con arte suonate la cetra e acclamate,
perché retta è la parola del Signore
e fedele ogni sua opera.
Egli ama la giustizia e il diritto;
dell'amore del Signore è piena la terra.
(Salmo 32)


Ascolta Vangelo


In quel tempo, vennero da Gesù alcuni sadducei – i quali dicono che non c'è risurrezione – e lo interrogavano dicendo: «Maestro, Mosè ci ha lasciato scritto che, se muore il fratello di qualcuno e lascia la moglie senza figli, suo fratello prenda la moglie e dia una discendenza al proprio fratello. C'erano sette fratelli: il primo prese moglie, morì e non lasciò discendenza. Allora la prese il secondo e morì senza lasciare discendenza; e il terzo ugualmente, e nessuno dei sette lasciò discendenza. Alla fine, dopo tutti, morì anche la donna. Alla risurrezione, quando risorgeranno, di quale di loro sarà moglie? Poiché tutti e sette l'hanno avuta in moglie».
Rispose loro Gesù: «Non è forse per questo che siete in errore, perché non conoscete le Scritture né la potenza di Dio? Quando risorgeranno dai morti, infatti, non prenderanno né moglie né marito, ma saranno come angeli nei cieli. Riguardo al fatto che i morti risorgono, non avete letto nel libro di Mosè, nel racconto del roveto, come Dio gli parlò dicendo: “Io sono il Dio di Abramo, il Dio di Isacco e il Dio di Giacobbe”? Non è Dio dei morti, ma dei viventi! Voi siete in grave errore».


“Non si può respirare come cristiani, direi di più, come cattolici, con un solo polmone; bisogna aver due polmoni, cioè quello orientale e quello occidentale” (Giovanni Paolo II, Allocutio Lutetiae Parisiorum ad Christianos fratres a Sede Apostolica seiunctos habita, 31 maggio 1980: AAS 72 [1980] 704).
LA PREGHIERA CONTINUA e la preghiera di Gesù di: Matta El Meskin, (Matteo il Povero)

Alla luce della Parola (come leggere la Bibbia) Matta el Meskin (Matteo il Povero)

Medita


Ancora una volta in questi giorni il Vangelo ci propone un Gesù interrogato, messo alla prova. Questa volta sono i sadducei che intervengono con una vera e propria provocazione. L'evangelista Marco svela subito la chiave di lettura di una domanda che altrimenti sembrerebbe, ad una prima lettura, solo una richiesta di chiarimento su un tecnicismo: “dicono che non c'è resurrezione”. Mariti e mogli, insomma, non c'entrano; il problema in realtà è la concezione stessa della vita, del cammino dell'uomo e del valore delle Scritture per il credente. I sadducei erano qualcosa di simile a ciò che oggi definiremmo una “élite culturale”; la loro fazione proveniva dalla più alta aristocrazia di Israele: erano sacerdoti, intellettuali ed arrivarono naturalmente anche ad avere un discreto peso politico nel Giudaismo. Negli scontri dottrinali che ci furono fra i sadducei e gli altri gruppi Gesù non si schierò mai con nessuno dei litiganti; davanti a questioni percepite come importanti dai suoi interlocutori, egli sembra non avere una posizione. Perché la sua posizione è sempre stata più alta, il suo sguardo più vero, le sue risposte più autenticamente determinanti per il cuore dell'uomo. A una parola fredda, dettata solo dalla tradizione religiosa, dalle consuetudini, da uno studio puntuale e preciso ma arido delle Scritture Gesù contrappone niente meno che se stesso, Parola viva e incarnata che dà—anche alle vicende della storia passata di Israele—un significato nuovo. Ci chiama innanzitutto a ragionare da persone veramente “vive”, consapevoli di aver già ricevuto—in Lui—la vita eterna.




Per Riflettere

Questo è un mondo senza misura e senza gloria, perché si è perso il dono e l'uso della contemplazione… civiltà del frastuono. Tempo senza preghiera. Senza silenzio e quindi senza ascolto. E il diluvio delle nostre parole soffoca l'appassionato suono della sua Parola. (David Maria Turoldo)


Cristo, immagine radiosa del Padre,
principe della pace, che riconcili Dio con l'uomo
e l'uomo con Dio,
Parola eterna divenuta carne,
e carne divinizzata nell'incontro sponsale,
in te soltanto abbracceremo Dio.
Tu che ti sei fatto piccolo per lasciarti afferrare
dalla sete della nostra conoscenza e del nostro amore,
donaci di cercarti con desiderio,
di credere in te nell'oscurità della fede,
di aspettarti ancora nell'ardente speranza,
di amarti nella libertà e nella gioia del cuore.
(Bruno Forte)






Torna su: Indice Mese GIUGNO 2017
Icone Greche Originali Serigrafia su Foglia OroIcone Greche Originali Serigrafia su Foglia OroIcone Greche Originali Serigrafia su Foglia OroIcone Originali Greche
Copie fedeli e austeri stile bizantino (Scuola Cretese – Teofanis) realizzate da padre Pefkis, agiografo diplomato dell’Accademia Ecclesiastica del Monte Santo (località Athos) con colori autentici e tradizionali con foglio dorato, su tela e legno invecchiato

Home Page


18 DVD Le grandi storie della Bibbia Sconto di oltre 33%

Abramo - Giacobbe - Mosè - Giuseppe - Sansone e Dalila - Genesi - Salomone - Davide - Geremia - Gesù - Ester - San Paolo - San Pietro - Giuseppe di Nazareth - Tommaso - Maria Maddalena - Giuda - San Giovanni



Home Page