Vedi l'Offerta del Mese
Le Migliori Offerte Sconto Entra e Vedi.......!!!



Ti amo Signore mia forza, Signore, mia roccia, sal.17 (18) Il Vangelo di ogni giorno con il commento
 

CROCE DI SAN DAMIANO IN ARGENTO il corcifisso di San Francesco
Crocefisso di San
Damiano in Argento



Spedizione del Singolo Libro con la Velocissima Posta Prioritaria

Prodotti Artigianato America Latina

Cristo il Buon Pastore  Artigianato Equosolidale America Latina
Cristo nella Comunita' Artigianato Equosolidale America Latina
Cristo Risorto Artigianato Equosolidale America Latina
Cristo Risorto Tau Artigianato Equosolidale America Latina
Croce Colomba di Pace Artigianato Equosolidale America Latina
Crocifisso Artigianato Equosolidale America Latina
Tavoletta Battesimo Artigianato Equosolidale America Latina

Artigianato Equosolidale Crocifissi per Camerette Bimbi Oggeti di Arredo Sacro Per Nascite Comunioni Battesimo 8 Articoli e Formati Diversi Per la Cameretta dei Vostri Figli, Amici e/o Parenti


GIOVEDÌ 14 Giugno 2012
Vangelo secondo Matteo (5,20-26)


Questo Mese è stato interamente curato dalle
Suore Francescane Missionarie di Gesù Bambino



Ascolta


In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli:
«Io vi dico: se la vostra giustizia non supererà quella degli scribi e dei farisei, non entrerete nel regno dei cieli.
Avete inteso che fu detto agli antichi: “Non ucciderai”; chi avrà ucciso dovrà essere sottoposto al giudizio. Ma io vi dico: chiunque si adira con il proprio fratello dovrà essere sottoposto al giudizio. Chi poi dice al fratello: “Stupido”, dovrà essere sottoposto al sinedrio; e chi gli dice: “Pazzo”, sarà destinato al fuoco della Geènna.
Se dunque tu presenti la tua offerta all’altare e lì ti ricordi che tuo fratello ha qualche cosa contro di te, lascia lì il tuo dono davanti all’altare, va’ prima a riconciliarti con il tuo fratello e poi torna a offrire il tuo dono. Mettiti presto d’accordo con il tuo avversario mentre sei in cammino con lui, perché l’avversario non ti consegni al giudice e il giudice alla guardia, e tu venga gettato in prigione. In verità io ti dico: non uscirai di là finché non avrai pagato fino all’ultimo spicciolo!».










Medita


Gli scribi e i farisei erano il punto di riferimento per tutto il popolo quanto all’osservanza impeccabile della Legge e dunque quanto al compimento della volontà di Dio. Tuttavia ora Gesù chiede ai discepoli un di più, indispensabile per entrare nel suo regno. Questo fa pensare a una giustizia nuova, non fatta di precetti, ma di “larghezza” del cuore, non legata a una misura ma smisurata.
Gesù stesso fa poi degli esempi su quelli che erano gli insegnamenti degli scribi sulla Legge data a Mosè, e lo fa con grande autorità, da vero legislatore, (“ma io vi dico”): ora è Gesù che rivela la volontà di Dio. Al pari dell’uccisione fisica egli pone il covare odio nel cuore verso il fratello, così come il disprezzarlo.
Anche l’offerta all’altare, il culto da rendere a Dio, è legato al rapporto con i fratelli: l’avversione o la discordia, la mancanza di unità sono una rottura nel rapporto con Dio, che richiedono l’urgenza della riconciliazione a costo di sospendere la celebrazione del culto.
Infine Gesù suggerisce di accordarsi con gli avversari prima di andare in giudizio. Il richiamo più profondo è nuovamente alla riconciliazione, all’utilizzare bene il tempo che ci è dato (“mentre sei in cammino”), a mettere tutto l’impegno per essere in pace gli uni con gli altri, finché giungeremo davanti al giudice supremo: Dio.



Per Riflettere



Come è la mia giustizia? Chiamo volontà di Dio l’osservanza rigida delle sue leggi? O sono capace di un cuore che si allarga?




Lista Cd e DVD Religiosi
Lista Cd e DVD Religiosi
 








Ricerca personalizzata





Torna su: Home Page - Indice Mese di GIUGNO - 2012