Ascolta e Medita Gennaio 2018
Arcidiocesi di Pisa Centro Pastorale per l'Evangelizzazione e la Catechesi

Novena allo SPIRITO SANTO NOVENA ALLO SPIRITO SANTO Da pregare per nove giorni consecutivi qualsiasi volta si voglia dar lode, ringraziare o chiedere una grazia.




VOGLIO CONFESSARMI BENE!
"Ti aiuti la Madonna a riconciliarti con Dio, col tuo prossimo, con te stesso, con la vita" dal Santuario di Montenero - Livorno

Ascolta e Medita Gennaio 2018 Questo mese è stato curato da: Benedetta e Adriano Cerri, Giovanni Mascellani, Donatella Bouillon Arcidiocesi di Pisa Centro Pastorale per l'Evangelizzazione e la Catechesi


Venerdì 19 gennaio 2018
1Sam 24, 3-21; Sal 56
Vangelo secondo Marco (3, 13-19)




Preghiera Iniziale


Pietà di me, pietà di me, o Dio,
in te si rifugia l'anima mia;
all'ombra delle tue ali mi rifugio
finché l'insidia sia passata.
Invocherò Dio, l'Altissimo,
Dio che fa tutto per me.
Mandi dal cielo a salvarmi,
confonda chi vuole inghiottirmi;
Dio mandi il suo amore e la sua fedeltà.
Innàlzati sopra il cielo, o Dio,
su tutta la terra la tua gloria.
Grande fino ai cieli è il tuo amore
e fino alle nubi la tua fedeltà.
(Salmo 56)



Ascolta Vangelo


In quel tempo, Gesù salì sul monte, chiamò a sé quelli che voleva ed essi andarono da lui. Ne costituì Dodici – che chiamò apostoli –, perché stessero con lui e per mandarli a predicare con il potere di scacciare i demòni.
Costituì dunque i Dodici: Simone, al quale impose il nome di Pietro, poi Giacomo, figlio di Zebedèo, e Giovanni fratello di Giacomo, ai quali diede il nome di Boanèrghes, cioè “figli del tuono”; e Andrea, Filippo, Bartolomeo, Matteo, Tommaso, Giacomo, figlio di Alfeo, Taddeo, Simone il Cananeo e Giuda Iscariota, il quale poi lo tradì.



Medita


In netto contrasto con la confusione della folla di ieri, ecco oggi lo stato d'animo che Gesù predilige per trovare un contatto con ciascuno di noi: una chiamata personale, per nome, il desiderio di stare insieme prima ancora del credere certe verità o del conformarsi a certe regole. Da questo tipo di incontro, ci dice il vangelo, sgorga il potere di scacciare i demoni, ossia gli “spiriti impuri” di ieri che ci fanno credere che seguire Gesù sia esaltare una celebrità invece che vivere un incontro nel proprio cuore, in profondità.
La chiamata degli apostoli, che poi saranno i primi vescovi della Chiesa dopo la resurrezione di Gesù, non deve essere interpretata come una selezione di pochi “buoni” in mezzo a tanti “cattivi”, quasi a escludere o mettere in secondo piano chi non fa parte del gruppo ristretto vicino a Gesù. Al contrario, la lista di nomi che vediamo (specialmente se confrontata con le liste riportate dagli altri vangeli) ci parla di un gruppo molto variegato, che in qualche modo rappresenta tutta la complessità dell'umanità nel mondo: ci sono persone sposate e persone sole, ci sono fratelli, ci sono persone credule e incredule (come Tommaso, ma lo stesso Pietro avrà le sue difficoltà), riflessive o impulsive (come Simone il Cananeo, appartenente ad una specie di setta insurrezionalista; ma anche i fratelli Giacomo e Giovanni si prendono il soprannome di “figli del tuono”), di diverse età e professioni. E c'è anche il traditore: nessuno è da considerarsi inadatto alla sequela di Gesù.


Per Riflettere e Preghiera Finale

Nella lista dei Dodici stanno in realtà i nomi di ciascuno di noi, così come siamo: penso il mio rapporto con Gesù come lo “stare con lui”? Questo ci permette di scacciare i demoni di una fede vuota, che ci serve per darci un'identità ma non ci tocca nel profondo.

O Dio Padre di amore,
Tu ci hai chiamato alla comunione con il tuo Figlio
e a portare frutti nella nostra testimonianza al vangelo.
Per la grazia del tuo Spirito
rendici capaci di amarci gli uni gli altri
e di dimorare insieme in unità.
Icone Greche Originali Serigrafia su Foglia Oro Icone Greche Originali Serigrafia su Foglia Oro Icone Greche Originali Serigrafia su Foglia Oro




 


Home Page