Vedi l'Offerta del Mese
Le Migliori Offerte Sconto Entra e Vedi.......!!!



Ti amo Signore mia forza, Signore, mia roccia, sal.17 (18) Il Vangelo di ogni giorno con il commento
 

CROCE DI SAN DAMIANO IN ARGENTO il corcifisso di San Francesco
Crocefisso di San
Damiano in Argento



Spedizione del Singolo Libro con la Velocissima Posta Prioritaria

Prodotti Artigianato America Latina

Cristo il Buon Pastore  Artigianato Equosolidale America Latina
Cristo nella Comunita' Artigianato Equosolidale America Latina
Cristo Risorto Artigianato Equosolidale America Latina
Cristo Risorto Tau Artigianato Equosolidale America Latina
Croce Colomba di Pace Artigianato Equosolidale America Latina
Crocifisso Artigianato Equosolidale America Latina
Tavoletta Battesimo Artigianato Equosolidale America Latina

Artigianato Equosolidale Crocifissi per Camerette Bimbi Oggeti di Arredo Sacro Per Nascite Comunioni Battesimo 8 Articoli e Formati Diversi Per la Cameretta dei Vostri Figli, Amici e/o Parenti


Mercoledì 30 gennaio 2013
Vangelo secondo Marco (4, 1-20)


Questo numero è stato interamente curato da:
Mons. Enzo Lucchesini



Ascolta


In quel tempo, Gesù cominciò di nuovo a insegnare lungo il mare. Si riunì attorno a lui una folla enorme, tanto che egli, salito su una barca, si mise a sedere stando in mare, mentre tutta la folla era a terra lungo la riva. Insegnava loro molte cose con parabole e diceva loro nel suo insegnamento: «Ascoltate. Ecco, il seminatore uscì a seminare. Mentre seminava, una parte cadde lungo la strada; vennero gli uccelli e la mangiarono. Un’altra parte cadde sul terreno sassoso, dove non c’era molta terra; e subito germogliò perché il terreno non era profondo, ma quando spuntò il sole, fu bruciata e, non avendo radici, seccò. Un’altra parte cadde tra i rovi, e i rovi crebbero, la soffocarono e non diede frutto. Altre parti caddero sul terreno buono e diedero frutto: spuntarono, crebbero e resero il trenta, il sessanta, il cento per uno». E diceva: «Chi ha orecchi per ascoltare, ascolti!».
Quando poi furono da soli, quelli che erano intorno a lui insieme ai Dodici lo interrogavano sulle parabole. Ed egli diceva loro: «A voi è stato dato il mistero del regno di Dio; per quelli che sono fuori invece tutto avviene in parabole, affinché guardino, sì, ma non vedano, ascoltino, sì, ma non comprendano, perché non si convertano e venga loro perdonato».
E disse loro: «Non capite questa parabola, e come potrete comprendere tutte le parabole? Il seminatore semina la Parola. Quelli lungo la strada sono coloro nei quali viene seminata la Parola, ma, quando l’ascoltano, subito viene Satana e porta via la Parola seminata in loro. Quelli seminati sul terreno sassoso sono coloro che, quando ascoltano la Parola, subito l’accolgono con gioia, ma non hanno radice in se stessi, sono incostanti e quindi, al sopraggiungere di qualche tribolazione o persecuzione a causa della Parola, subito vengono meno. Altri sono quelli seminati tra i rovi: questi sono coloro che hanno ascoltato la Parola, ma sopraggiungono le preoccupazioni del mondo e la seduzione della ricchezza e tutte le altre passioni, soffocano la Parola e questa rimane senza frutto. Altri ancora sono quelli seminati sul terreno buono: sono coloro che ascoltano la Parola, l’accolgono e portano frutto: il trenta, il sessanta, il cento per uno».










Medita


“Ascoltate”. Dice Gesù alla folla enorme che l’ha costretto ad usare una barca come cattedra in modo che la sua voce risuoni chiara per tutti coloro che si sono accovacciati nell’insenatura del lago. Ha un messaggio nuovo da proclamare che porterà a compimento quanto ha già detto il Dio invisibile nell’Antico Testamento per farsi conoscere, per guidare il cammino del suo popolo. Anche allora più volte era risuonato l’invito all’ascolto, spesso disatteso. Lo troviamo già nell’annunzio della autentica sapienza: “Ora, Israele, ascolta le leggi e le norme che io vi insegno, affinché le mettiate in pratica, perché viviate ed entriate in possesso della terra che il Signore, Dio dei vostri padri, sta per darvi'' (Dt 4,1); e ancora premesso alla professione di fede, la preghiera quotidiana chiamata Shemà: “Ascolta, Israele: il Signore è il nostro Dio, unico è il Signore” (Dt 6,4).
Gesù stesso ha vissuto questo ascolto e ce lo ha trasmesso specialmente in parabole, un linguaggio in immagini tratto dall’esperienza quotidiana, capace, quando sia ricevuto in determinate condizioni d’animo, di aprire finestre sul mistero. Qui Gesù intende insegnare quali condizioni rendano fecondo l’ascolto e, nello stesso tempo, rassicurare sulla crescita e sui frutti ricchi del Regno, così fragile nei suoi inizi, e tanto avversato dalle gravissime resistenze che tendono a soffocarlo.
La parabola è raccontata a tutti, ma a quelli che sono più interessati (i discepoli e quanti si trattengono intorno a lui) e che dovranno a loro volta trasmetterla perché guidi i fratelli, è riservata anche una spiegazione che rende la parabola ancora più comprensibile e soprattutto vivibile. Il seme è buono e viene sparso con generosità. Nessuna meraviglia che i frutti non siano ugualmente ricchi negli ascoltatori, singoli e comunità; lo stato del terreno (la disponibilità del cuore) è decisivo. Il discepolo deve custodirlo perché non somigli ad una strada dalla quale tutti possono portarlo via; dopo l’ascolto è necessario custodirlo con la fatica della fiducia e dell’obbedienza; se non se ne fa una scelta assoluta, altre erbacce potranno soffocarlo. Solo chi sviluppa una forte qualità d’ascolto metterà a frutto i doni di cui è stato arricchito per costruire il Regno.


Preghiamo

Signore, accosto l’orecchio / alla tua parola;
combatto la leggerezza della distrazione,
la durezza del cuore che lo rende impenetrabile,
il chiacchiericcio di cui abbondano i miei giorni;
la seduzione di altri amori / che incantano e illudono:
invoco il tuo Spirito / con l’atteggiamento semplice e confidente
del bambino perché so che il mio progetto
senza la sua forza e la sua luce, non mi permetterà
di raccogliere nemmeno il trenta per uno.


Lista Cd e DVD Religiosi
Lista Cd e DVD Religiosi
 




Braccialetto Rosario in Argento e Cristalli Swarovski con Croce e Medaglia Miracolosa 8 Colori disponibili: Fuxia, Giallo, Ametista chiara, Rosa, Ametista, Verde, Acqua e Bianco




Torna su: Home Page - Indice Mese di GENNAIO - 2013