Vedi l'Offerta del Mese
Le Migliori Offerte Sconto Entra e Vedi.......!!!

"La famiglia, dono e impegno, speranza dell'umanità"
Documenti - La Famiglia nel Sentimento e nelle Parole di Giovanni P. II


Cliccami - Richiesta di Amicizia Seguici su Facebook


Ti amo Signore mia forza, Signore, mia roccia, sal.17 (18)
Il Vangelo di ogni giorno con il commento
CROCE DI SAN DAMIANO IN ARGENTO il corcifisso di San Francesco
Crocefisso di San Damiano in Argento




Quadri Sacri realizzati con lastre di Argento 925% Clic per Info

Iscriviti Mailing List
Inserisci il tuo Nome e Indirizzo E-Mail:
Nome:
Email:
Iscriviti Cancellati

Spedizione del Singolo Libro con la Velocissima Posta Prioritaria


18 film in DVD tutti da vedere e collezionare in famiglia
18 DVD
- Abramo
-
Giacobbe
-
Mosè
-
Giuseppe
-
Sansone e Dalila
-
Genesi
-
Salomone
-
Davide
-
Geremia
-
Gesù
-
Ester
-
San Paolo
-
San Pietro
-
Giuseppe Nazareth
-
Tommaso
-
Maria Maddalena
-
Giuda
-
San Giovanni


SABATO 14 Gennaio 2012
Vangelo secondo Marco (2, 13-17)


Questo Mese è stato interamente curato da
Don Piero Dini



Ascolta


In quel tempo, Gesù uscì di nuovo lungo il mare; tutta la folla veniva a lui ed egli insegnava loro. Passando, vide Levi, il figlio di Alfeo, seduto al banco delle imposte, e gli disse: «Seguimi». Ed egli si alzò e lo seguì. Mentre stava a tavola in casa di lui, anche molti pubblicani e peccatori erano a tavola con Gesù e i suoi discepoli; erano molti infatti quelli che lo seguivano. Allora gli scribi dei farisei, vedendolo mangiare con i peccatori e i pubblicani, dicevano ai suoi discepoli: «Perché mangia e beve insieme ai pubblicani e ai peccatori?».
Udito questo, Gesù disse loro: «Non sono i sani che hanno bisogno del medico, ma i malati; io non sono venuto a chiamare i giusti, ma i peccatori».










Medita


Marco presenta Gesù che, raggiunto dalla folla lungo il mare, si sofferma con essa e l’ammaestra. In questo contesto di insegnamento è collocata la chiamata di Levi, il figlio di Alfeo. Ancora una volta, Marco non rivela il contenuto dell’insegnamento, ma, il fatto che la chiamata di levi si collochi in un tale contesto, sembra quasi suggerire che la vocazione di questo esattore delle tasse faccia parte integrante dell’insegnamento che il Signore sta offrendo alla folla.
Forse l’esplicitazione maggiore di questo insegnamento che Gesù sta facendo si può trovare nella parole: «…non sono venuto per chiamare i giusti, ma i peccatori» e nel mangiare insieme ai peccatori e pubblicani: Egli desidera chiamare a sé coloro che più hanno bisogno della sua misericordia, perché entrino nella comunione con Dio. Non solo, anche ai suoi discepoli Gesù chiede di condividere la sua “passione” per chi è “lontano da Dio”: anche noi siamo chiamati, nel nostro quotidiano, a “mangiare insieme a peccatori e pubblicani”, a testimoniare concretamente il volto misericordioso e compassionevole del Padre.

Per Riflettere



L’attesa umana della pace si colloca al crocevia tra l’invocazione alla Grazia che cambia il cuore e il proposito di non rinnegare il compito affidato da Dio alla nostra libertà, alla nostra sapienza, alla nostra generosità.









Ricerca personalizzata







OSPITALITA' CONVENTUALE - Elenco: ABBAZIE, CONVENTI, MONASTERI IN ITALIA

Torna su: Home Page - Indice Mese di GENNAIO - 2012