Vedi l'Offerta del Mese
Le Migliori Offerte Sconto Entra e Vedi.......!!!

"La famiglia, dono e impegno, speranza dell'umanità"
Documenti - La Famiglia nel Sentimento e nelle Parole di Giovanni P. II


Cliccami - Richiesta di Amicizia Seguici su Facebook


Ti amo Signore mia forza, Signore, mia roccia, sal.17 (18)
Il Vangelo di ogni giorno con il commento
CROCE DI SAN DAMIANO IN ARGENTO il corcifisso di San Francesco
Crocefisso di San Damiano in Argento




Quadri Sacri realizzati con lastre di Argento 925% Clic per Info

Iscriviti Mailing List
Inserisci il tuo Nome e Indirizzo E-Mail:
Nome:
Email:
Iscriviti Cancellati

Spedizione del Singolo Libro con la Velocissima Posta Prioritaria


18 film in DVD tutti da vedere e collezionare in famiglia
18 DVD
- Abramo
-
Giacobbe
-
Mosè
-
Giuseppe
-
Sansone e Dalila
-
Genesi
-
Salomone
-
Davide
-
Geremia
-
Gesù
-
Ester
-
San Paolo
-
San Pietro
-
Giuseppe Nazareth
-
Tommaso
-
Maria Maddalena
-
Giuda
-
San Giovanni


GIOVEDÌ 12 Gennaio 2012
Vangelo secondo Marco (1,40-45)


Questo Mese è stato interamente curato da
Don Piero Dini



Ascolta


In quel tempo, venne da Gesù un lebbroso, che lo supplicava in ginocchio e gli diceva: «Se vuoi, puoi purificarmi!». Ne ebbe compassione, tese la mano, lo toccò e gli disse: «Lo voglio, sii purificato!». E subito, la lebbra scomparve da lui ed egli fu purificato. E, ammonendolo severamente, lo cacciò via subito e gli disse: «Guarda di non dire niente a nessuno; va’, invece, a mostrarti al sacerdote e offri per la tua purificazione quello che Mosè ha prescritto, come testimonianza per loro». Ma quello si allontanò e si mise a proclamare e a divulgare il fatto, tanto che Gesù non poteva più entrare pubblicamente in una città, ma rimaneva fuori, in luoghi deserti; e venivano a lui da ogni parte.










Medita


Gesù ha compassione del lebbroso. È un sentimento molto umano che colpisce profondamente. Gesù capisce che il malato ha una fiducia totale in lui: lo tocca (gesto rivoluzionario a quel tempo) e lo guarisce da una malattia distruttiva dell’integrità fisica e considerata segno di impurità e di peccato. Il lebbroso era emarginato, cacciato dalla Comunità, quasi “scomunicato”. Gesù lo rimette in comunione con i fratelli e lo restituisce alla vita, imponendogli però di non rivelare a nessuno la guarigione. Ma il cuore del guarito è traboccante di gioia e di riconoscenza, sente il bisogno di raccontare a tutti l’esperienza fatta e la potenza dell’amore di Dio che lo ha risanato.
Anche oggi vi sono tanti “lebbrosi”, esclusi dalla società e bisognosi di recuperare vita, dignità e speranza. Anche noi siamo chiamati ad esercitare la compassione che Gesù ci ha insegnato e di cui facciamo continuamente esperienza.

Per Riflettere



Il traguardo della pace tanto desiderato da tutti sarà certamente raggiunto con l’attuazione della giustizia sociale e internazionale, ma anche con la pratica delle virtù che favoriscano la convivenza e ci insegnano a vivere uniti, per costruire uniti, dando e ricevendo, ua società nuova e un mondo migliore.









Ricerca personalizzata







OSPITALITA' CONVENTUALE - Elenco: ABBAZIE, CONVENTI, MONASTERI IN ITALIA

Torna su: Home Page - Indice Mese di GENNAIO - 2012