Vedi l'Offerta del Mese
Le Migliori Offerte Sconto Entra e Vedi.......!!!

"La famiglia, dono e impegno, speranza dell'umanità"
Documenti - La Famiglia nel Sentimento e nelle Parole di Giovanni P. II


Cliccami - Richiesta di Amicizia Seguici su Facebook


Ti amo Signore mia forza, Signore, mia roccia, sal.17 (18)
Il Vangelo di ogni giorno con il commento
CROCE DI SAN DAMIANO IN ARGENTO il corcifisso di San Francesco
Crocefisso di San Damiano in Argento




Quadri Sacri realizzati con lastre di Argento 925% Clic per Info

Iscriviti Mailing List
Inserisci il tuo Nome e Indirizzo E-Mail:
Nome:
Email:
Iscriviti Cancellati

Spedizione del Singolo Libro con la Velocissima Posta Prioritaria


18 film in DVD tutti da vedere e collezionare in famiglia
18 DVD
- Abramo
-
Giacobbe
-
Mosè
-
Giuseppe
-
Sansone e Dalila
-
Genesi
-
Salomone
-
Davide
-
Geremia
-
Gesù
-
Ester
-
San Paolo
-
San Pietro
-
Giuseppe Nazareth
-
Tommaso
-
Maria Maddalena
-
Giuda
-
San Giovanni


MERCOLEDÌ 11 Gennaio 2012
Vangelo secondo Marco (1,29-39)


Questo Mese è stato interamente curato da
Don Piero Dini



Ascolta


In quel tempo, Gesù, uscito dalla sinagoga, subito andò nella casa di Simone e Andrea, in compagnia di Giacomo e Giovanni. La suocera di Simone era a letto con la febbre e subito gli parlarono di lei. Egli si avvicinò e la fece alzare prendendola per mano; la febbre la lasciò ed ella li serviva.
Venuta la sera, dopo il tramonto del sole, gli portavano tutti i malati e gli indemoniati. Tutta la città era riunita davanti alla porta. Guarì molti che erano affetti da varie malattie e scacciò molti demòni; ma non permetteva ai demòni di parlare, perché lo conoscevano. Al mattino presto si alzò quando ancora era buio e, uscito, si ritirò in un luogo deserto, e là pregava. Ma Simone e quelli che erano con lui, si misero sulle sue tracce. Lo trovarono e gli dissero: «Tutti ti cercano!». Egli disse loro: «Andiamocene altrove, nei villaggi vicini, perché io predichi anche là; per questo infatti sono venuto!». E andò per tutta la Galilea, predicando nelle loro sinagoghe e scacciando i demòni.










Medita


Nel racconto della guarigione della suocera di Simone ciò che sorprende è la mancanza di spettacolarità: nessuna parola, nessun gesto particolare, solo l’accostarsi di Gesù e il suo rimettere in piedi questa donna, prendendola semplicemente per mano. Se, sa un lato, questa descrizione così essenziale, rivela la potenza del Signore capace di rimettere in piedi, improvvisamente, una persona malata, con un semplice tocco della mano, dall’altro testimonia il suo desiderio di eliminare le distanze tra lui e coloro che soffrono, di farsi carico del dolore dell’altro, di farsi prossimo.
Così Gesù si avvicina ai malati e ai posseduti dal demonio e li guarisce. Con gesti molto umani si avvicina alle persone che hanno fiducia in lui. E i malati guariti riprendono fiducia, slancio vitale e possono così mettersi subito al servizio della comunità. Ma Gesù vero Dio e vero uomo, è anche affaticato e sente la necessità di riposarsi e di isolarsi in preghiera, per creare una profonda sintonia con il padre e ricaricare le energie.
Per noi, oggi, l’invito è dunque duplice: tendiamo le nostre mani verso i poveri e gli ammalati, ma guardiamo anche al bisogno di “ricaricarci” con la preghiera: impariamo ad abbandonarci al Padre che ci ama e ci ristora per portare pace a tutti.

Per Riflettere



La ferita più profonda inferta dall’ingiustizia è quella della violazione dei diritti umani. La pace non può realizzarsi quando tali diritti sono oppressi da una relazione prevaricatrice, o quando sono trascurati o dimenticati dal silenzio e dall’indifferenza.









Ricerca personalizzata







OSPITALITA' CONVENTUALE - Elenco: ABBAZIE, CONVENTI, MONASTERI IN ITALIA

Torna su: Home Page - Indice Mese di GENNAIO - 2012