Ascolta e Medita Febbraio 2018
Arcidiocesi di Pisa Centro Pastorale per l'Evangelizzazione e la Catechesi







VOGLIO CONFESSARMI BENE!
"Ti aiuti la Madonna a riconciliarti con Dio, col tuo prossimo, con te stesso, con la vita" dal Santuario di Montenero - Livorno

Ascolta e Medita Febbraio 2018 Questo mese è stato curato da: Fabiola, Matteo e Emanuele Tomasi Arcidiocesi di Pisa Centro Pastorale per l'Evangelizzazione e la Catechesi


Mercoledì 7 febbraio 2018
1Re 10, 1-10; Sal 36
Vangelo secondo Marco (7, 14-23)

Santo del Calendario di Oggi: 07 Febbraio - S. Riccardo




Preghiera Iniziale


Oracolo del peccato nel cuore del malvagio:
non c'è paura di Dio davanti ai suoi occhi;
perché egli s'illude con se stesso, davanti ai suoi occhi,
nel non trovare la sua colpa e odiarla.
Le sue parole sono cattiveria e inganno,
rifiuta di capire, di compiere il bene.
Trama cattiveria nel suo letto,
si ostina su vie non buone,
non respinge il male.

(Salmo 36)



Ascolta Vangelo


In quel tempo, chiamata di nuovo la folla, diceva loro: «Ascoltatemi tutti e comprendete bene! Non c'è nulla fuori dell'uomo che, entrando in lui, possa renderlo impuro. Ma sono le cose che escono dall'uomo a renderlo impuro».
Quando entrò in una casa, lontano dalla folla, i suoi discepoli lo interrogavano sulla parabola. E disse loro: «Così neanche voi siete capaci di comprendere? Non capite che tutto ciò che entra nell'uomo dal di fuori non può renderlo impuro, perché non gli entra nel cuore ma nel ventre e va nella fogna?». Così rendeva puri tutti gli alimenti.
E diceva: «Ciò che esce dall'uomo è quello che rende impuro l'uomo. Dal di dentro infatti, cioè dal cuore degli uomini, escono i propositi di male: impurità, furti, omicidi, adultèri, avidità, malvagità, inganno, dissolutezza, invidia, calunnia, superbia, stoltezza. Tutte queste cose cattive vengono fuori dall'interno e rendono impuro l'uomo».


Medita


Partire dal presupposto che sia la realtà intorno a noi ad essere sbagliata è un inganno ed impedisce all'uomo di cambiare, di convertirsi. C'è un falso problema, che viene finalmente mostrato, ossia un'esteriorità inutilmente scrupolosa ed organizzata, nella quale con tutta probabilità il nostro mondo contemporaneo incorre ancor più dei farisei; ma anche una vera soluzione: nel Nome del Signore Gesù Cristo possiamo finalmente pulire il nostro cuore! Noi non sappiamo come fare ma gettandosi tra le sue braccia amorevoli è possibile ricevere un cuore di carne che ami!
Grazie alle parole di Gesù si compie una vera e propria rivoluzione: tutto cambia, tutto si evolve e la Buona Notizia libera ognuno di noi dal buio e dalla paura, ci dona la vera gioia.
Gesù chiede apertamente di essere ascoltato e compreso profondamente perché la sua Parola possa finalmente fare luce su un aspetto che ha, fino a quel momento, solamente mortificato ed imprigionato i suoi amati amici. Così in questo Vangelo, che è la continuazione di quello precedente, ci viene mostrato ciò che veramente fa diventare impuri e che imprigiona l'uomo nel peccato e nella schiavitù.
Inizialmente i discepoli chiedono una spiegazione, non capiscono bene ciò che Gesù intende dire loro. Come i discepoli, anche noi abbiamo bisogno della Parola che illumina la nostra vita e rende libere le nostre scelte, abbiamo bisogno di Lui per comprendere ciò che rende impuro l'uomo e lo allontana da Dio. Per comprendere bisogna fidarsi del Maestro che insegna, affidarsi a Lui in ogni passo della nostra esistenza e non farci vincere da tutti i propositi di male che provengono non da Dio ma dal nemico, il divisore. Perché ci possa essere una vera comprensione della Parola, occorre che chi ascolta ponga piena fiducia in colui che ci guida e conosce quale sia il nostro vero bene.

Per Riflettere e Preghiera Finale

Cosa esce da me e contamina la mia vita?


Non permettere mai che qualcuno venga a te
e vada via senza essere migliore e più contento.
Sii l'espressione della bontà di Dio.
Bontà sul tuo volto e nei tuoi occhi,
bontà nel tuo sorriso e nel tuo saluto.
Ai bambini, ai poveri e a tutti coloro
che soffrono nella carne e nello spirito
offri un sorriso gioioso.
Dai a loro non solo le tue cure, ma anche il tuo cuore.
(Santa Teresa di Calcutta)



Abbi pietà di noi, Signore, abbi pietà di noi, privi di ogni giustificazione, noi peccatori ti rivolgiamo, o nostro Sovrano, questa supplica: abbi pietà di noi. Gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo.
Signore, abbi pietà di noi: in te infatti, abbiamo riposto la nostra fiducia; non ti adirare oltremodo con noi, né ricordare i nostri peccati; ma misericordioso come sei, volgi su di noi il tuo sguardo benigno e liberaci dai nostri nemici. Tu infatti sei il nostro Dio e noi siamo il tuo popolo; tutti siamo opera delle tue mani ed abbiamo invocato il tuo nome. Ora e sempre e nei secoli dei secoli. Amen. (S. Macario il Grande)
Voglio Confessarmi Bene Voglio Confessarmi Bene!

"Ti aiuti la Madonna a riconciliarti con Dio, col tuo prossimo, con te stesso, con la vita" dal Santuario di Montenero




 


Home Page