Ascolta e Medita Febbraio 2018
Arcidiocesi di Pisa Centro Pastorale per l'Evangelizzazione e la Catechesi






VOGLIO CONFESSARMI BENE!
"Ti aiuti la Madonna a riconciliarti con Dio, col tuo prossimo, con te stesso, con la vita" dal Santuario di Montenero - Livorno

Ascolta e Medita Febbraio 2018 Questo mese è stato curato da: Fabiola, Matteo e Emanuele Tomasi Arcidiocesi di Pisa Centro Pastorale per l'Evangelizzazione e la Catechesi


Domenica 4 febbraio 2018
Gb 7, 1-4.6-7; Sal 146; 1Cor 9, 16-19.22-23
Vangelo secondo Marco (1, 29-39)
Salterio: prima settimana

Santo del Calendario di Oggi: 04 Febbraio - S. Andrea Corsini Vescovo.




Preghiera Iniziale


Loda il Signore anima mia:
loderò il Signore finché ho vita,
canterò inni al mio Dio finché esisto.
Non confidate nei potenti,
in un uomo che non può salvare.
Esala lo Spirito e ritorna alla terra:
in quel giorno svaniscono tutti i suoi disegni.
Beato chi ha per aiuto il Dio di Giacobbe:
la sua speranza è nel Signore suo Dio,
che ha fatto il cielo e la terra,
il mare e quanto contiene,
che rimane fedele per sempre,
rende giustizia agli oppressi,
dà il pane agli affamati.

(Salmo 146)



Ascolta Vangelo


In quel tempo, Gesù, uscito dalla sinagoga, subito andò nella casa di Simone e Andrea, in compagnia di Giacomo e Giovanni. La suocera di Simone era a letto con la febbre e subito gli parlarono di lei. Egli si avvicinò e la fece alzare prendendola per mano; la febbre la lasciò ed ella li serviva.
Venuta la sera, dopo il tramonto del sole, gli portavano tutti i malati e gli indemoniati. Tutta la città era riunita davanti alla porta. Guarì molti che erano affetti da varie malattie e scacciò molti demòni; ma non permetteva ai demòni di parlare, perché lo conoscevano.
Al mattino presto si alzò quando ancora era buio e, uscito, si ritirò in un luogo deserto, e là pregava. Ma Simone e quelli che erano con lui si misero sulle sue tracce. Lo trovarono e gli dissero: «Tutti ti cercano!». Egli disse loro: «Andiamocene altrove, nei villaggi vicini, perché io predichi anche là; per questo infatti sono venuto!».
E andò per tutta la Galilea, predicando nelle loro sinagoghe e scacciando i demòni.


Medita


In questo brano del Vangelo contempliamo la potenza di Gesù che non solo guarisce una persona, ma permette anche che questa possa immediatamente mettersi al servizio della vita. Infatti, nella casa di Pietro, il Signore guarisce la suocera che si trova a letto con la febbre prendendola per mano. Inoltre, all'imbrunire, Gesù accoglie e guarisce i malati ed i posseduti che la gente aveva portato, speranzosa di ricevere attenzione e sollievo dalle sofferenze. Mentre l'intera società emargina ed esclude da ogni attività questi uomini, Gesù li accoglie e permette loro di reinserirsi all'interno della comunità.
Così facendo, Gesù prende per mano ognuno di noi, ci guarisce grazie alla potenza del suo amore tenero e compassionevole. In questo modo ci libera da ogni debolezza e da ogni limite che impedirebbero di camminare operosamente nella nostra vita.
Inoltre, apprendiamo dal Figlio che per rimanere uniti al Padre diviene indispensabile la preghiera, cioè una relazione autentica con il buon Dio. Per questa ragione, Gesù si alza prima degli altri e si reca in un luogo deserto, per poter sostare del tempo da solo con il Padre. Cogliamo qui l'invito del Signore che ci fa comprendere quanto sia necessario per noi accostarci a lui, talvolta anche in solitudine, nel raccoglimento e nell'ascolto del silenzio e della sua Parola. Vivere nella comunità e per la comunità, servire gli altri ed i bisognosi, alimentare il proprio spirito, hanno come tappa fondamentale l'accogliere l'invito del Padre Celeste e mettersi di fronte a Lui nella verità. Questo diventa così una fonte da cui scaturiscono tutte le opere.

Per Riflettere e Preghiera Finale

In che modo la mia vita è servizio totale a Dio, ai miei fratelli e sorelle? Sono convinto della necessità di sostare da solo con Dio per ricevere da Lui la vita?


Signore, vuoi le mie mani per passare questa giornata
aiutando i poveri e i malati che ne hanno bisogno?
Signore, oggi ti do le mie mani.
Signore, vuoi i miei piedi per passare questa giornata
visitando coloro che hanno bisogno di un amico?
Signore, oggi ti do i miei piedi.
Signore, vuoi la mia voce per passare questa giornata
parlando con quelli che hanno bisogno di parole d'amore?
Signore, oggi ti do la mia voce.
Signore, vuoi il mio cuore per passare questa giornata
amando ogni uomo solo perché è un uomo?
Signore, oggi ti do il mio cuore.
(Santa Madre Teresa di Calcutta)



Abbi pietà di noi, Signore, abbi pietà di noi, privi di ogni giustificazione, noi peccatori ti rivolgiamo, o nostro Sovrano, questa supplica: abbi pietà di noi. Gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo.
Signore, abbi pietà di noi: in te infatti, abbiamo riposto la nostra fiducia; non ti adirare oltremodo con noi, né ricordare i nostri peccati; ma misericordioso come sei, volgi su di noi il tuo sguardo benigno e liberaci dai nostri nemici. Tu infatti sei il nostro Dio e noi siamo il tuo popolo; tutti siamo opera delle tue mani ed abbiamo invocato il tuo nome. Ora e sempre e nei secoli dei secoli. Amen. (S. Macario il Grande)
Voglio Confessarmi Bene Voglio Confessarmi Bene!

"Ti aiuti la Madonna a riconciliarti con Dio, col tuo prossimo, con te stesso, con la vita" dal Santuario di Montenero




 


Home Page