Libri pubblicati in varie Collane di Spiritualità Edizioni San Paolo Sconto 15%


Libri di: Anselm GrünLibri di: Gianfranco RavasiLibri di: David Maria TuroldoLibri di: Don Divo Barsotti

/ Il Santo del Calendario:

Doni Dello Spirito Santo Scritti di Don Divo BarsottiI DONI DELLO SPIRITO SANTO. Alcuni Scritti di Don Divo Barsotti - Testo Integrale

L'azione dello Spirito Santo si manifesta a noi, ed è garantita dal fatto che lo Spirito Santo è creatore, perciò dilata la nostra anima, dona alla nostra anima di seguire un cammino di fedeltà, dona alla nostra anima la pace.

Ascolta e Medita Febbraio 2017- Questo mese è stato curato da: Roberta e Maurizio Guidato Arcidiocesi di Pisa Centro Pastorale per l'Evangelizzazione e la Catechesi



Martedì 21 febbraio 2017
Vangelo secondo Marco (9, 30-37) Sir 2, 1-13; Sal 36


Preghiera Iniziale


Signore e Sovrano della mia vita,
non darmi uno spirito di pigrizia,
di scoraggiamento, di dominio e di vana loquacità!
Concedi invece al tuo servo uno spirito
di castità, di umiltà, di pazienza e di carità.
Sì, Signore e Sovrano, dammi di vedere le mie colpe
e di non giudicare mio fratello;
poiché tu sei benedetto nei secoli dei secoli.
Amen.
(Sant'Efrem il Siro)


Ascolta Vangelo


In quel tempo, Gesù e i suoi discepoli attraversavano la Galilea, ma egli non voleva che alcuno lo sapesse. Insegnava infatti ai suoi discepoli e diceva loro: «Il Figlio dell'uomo viene consegnato nelle mani degli uomini e lo uccideranno; ma, una volta ucciso, dopo tre giorni risorgerà». Essi però non capivano queste parole e avevano timore di interrogarlo.
Giunsero a Cafàrnao. Quando fu in casa, chiese loro: «Di che cosa stavate discutendo per la strada?». Ed essi tacevano. Per la strada infatti avevano discusso tra loro chi fosse più grande. Sedutosi, chiamò i Dodici e disse loro: «Se uno vuole essere il primo, sia l'ultimo di tutti e il servitore di tutti».
E, preso un bambino, lo pose in mezzo a loro e, abbracciandolo, disse loro: «Chi accoglie uno solo di questi bambini nel mio nome, accoglie me; e chi accoglie me, non accoglie me, ma colui che mi ha mandato».




Medita


Il Vangelo narra il secondo annuncio della Passione, Morte e Risurrezione di Gesù.
Come nel primo annuncio (Mc 8, 27-38) i discepoli sono spaventati e hanno paura. Non capiscono la parola “croce”.
Gesù nella croce ama il mondo intero, in essa Egli manifesta la Sua vera potenza di Redentore e Salvatore universale, che consiste nella profondità e nell'ampiezza dell'amore.
L'amore e la croce sono associate all'umiltà e al servizio; in altre parole, Gesù vuol far capire ai suoi discepoli l'importanza di vivere la carità e il servizio gli uni verso gli altri nell'umiltà.
I discepoli non comprendono il rovesciamento dei valori operato da Gesù su quello che conta e quello che non serve; temono perfino di porre domande. Non capiscono né accettano un Messia, un Maestro che diventa servo: essi vorrebbero un Re che governa per il proprio e loro profitto. Vogliono comandare, non servire.
Gesù non rivolge ai suoi solamente il rimprovero di mancata umiltà, ma afferma che la condizione indispensabile per raggiungere il traguardo tanto ambito della superiorità e della grandezza risiede nell'umiltà e nel servizio. L'umile è colui che sa riconoscere i doni che Dio gli ha concesso e li sa mettere a disposizione per il bene comune. (tratto da commenti di Gian Franco Scarpitta, Angelo Seppacerca, da ocarm.org e da orsolinegandino.it)



Catechesi di Papa Francesco Testo Integrale e Video I Sette Doni dello Spirito Santo: Sapienza - Intelletto - Consiglio - Fortezza - Scienza - Pietà - Timore di Dio


Per Riflettere

Nessuno odia mai l'umile, né lo aggredisce con la parola, né lo disprezza. E poiché il suo Signore lo ama, egli è amato da tutti. Tutti lo amano, tutti lo hanno caro. Ovunque egli vada, tutti lo vedono come un angelo di luce e gli rendono onore. (Isacco di Ninive)


L'anima mia magnifica il Signore
e il mio spirito esulta in Dio, mio salvatore,
perché ha guardato l'umiltà della sua serva.
D'ora in poi tutte le generazioni mi chiameranno beata.
Grandi cose ha fatto in me l'Onnipotente e santo é il suo nome:
di generazione in generazione la sua misericordia
si stende su quelli che lo temono.
Ha spiegato la potenza del suo braccio,
ha disperso i superbi nei pensieri del loro cuore;
ha rovesciato i potenti dai troni,
ha innalzato gli umili;
ha ricolmato di beni gli affamati,
ha rimandato i ricchi a mani vuote.
Ha soccorso Israele, suo servo,
ricordandosi della sua misericordia,
come aveva promesso ai nostri padri,
ad Abramo e alla sua discendenza, per sempre.
(Vangelo secondo Luca 1, 46-55)






Torna su: Indice Mese FEBBRAIO 2017
Icone Greche Originali Serigrafia su Foglia OroIcone Greche Originali Serigrafia su Foglia OroIcone Greche Originali Serigrafia su Foglia OroIcone Originali Greche
Copie fedeli e austeri stile bizantino (Scuola Cretese – Teofanis) realizzate da padre Pefkis, agiografo diplomato dell’Accademia Ecclesiastica del Monte Santo (località Athos) con colori autentici e tradizionali con foglio dorato, su tela e legno invecchiato

Home Page



Home Page