Anno Giubileo Della Misericordia di Dio
Libri Sconto del 15% Lista in Continuo Aggiornamento


Il Santo del Calendario:



Questo mese è stato curato da:

Elisa e Marco Castrucci

Arcidiocesi di Pisa Centro Pastorale per l'Evangelizzazione e la Catechesi
Mercoledì 24 febbraio 2016
Vangelo secondo Matteo (20, 17-28)
Ger 18, 18-20; Sal 30




















Servizio Santa Messa


Teche Porta Ostie

Teche Porta Ostia Sconto del 15%


Camici Per Sacerdote - Ministri Straordinari dell'Eucaristia - Accoliti

Camici Per Sacerdote Ministri Straordinari dell'Eucaristia e Accoliti




Icone Originali Greche
Preghiera Iniziale


Benedetto il Signore,
che per me ha fatto meraviglie di grazia
in una città fortificata.
Amate il Signore, voi tutti suoi fedeli;
il Signore protegge chi ha fiducia in lui
e ripaga in abbondanza chi opera con superbia.
Siate forti, rendete saldo il vostro cuore,
voi tutti che sperate nel Signore.
(Salmo 30)

Ascolta


In quel tempo, mentre saliva a Gerusalemme, Gesù prese in disparte i dodici discepoli e lungo il cammino disse loro: «Ecco, noi saliamo a Gerusalemme e il Figlio dell'uomo sarà consegnato ai capi dei sacerdoti e agli scribi; lo condanneranno a morte e lo consegneranno ai pagani perché venga deriso e flagellato e crocifisso, e il terzo giorno risorgerà».
Allora gli si avvicinò la madre dei figli di Zebedèo con i suoi figli e si prostrò per chiedergli qualcosa. Egli le disse: «Che cosa vuoi?». Gli rispose: «Di' che questi miei due figli siedano uno alla tua destra e uno alla tua sinistra nel tuo regno». Rispose Gesù: «Voi non sapete quello che chiedete. Potete bere il calice che io sto per bere?». Gli dicono: «Lo possiamo». Ed egli disse loro: «Il mio calice, lo berrete; però sedere alla mia destra e alla mia sinistra non sta a me concederlo: è per coloro per i quali il Padre mio lo ha preparato».
Gli altri dieci, avendo sentito, si sdegnarono con i due fratelli. Ma Gesù li chiamò a sé e disse: «Voi sapete che i governanti delle nazioni dòminano su di esse e i capi le opprimono. Tra voi non sarà così; ma chi vuole diventare grande tra voi, sarà vostro servitore e chi vuole essere il primo tra voi, sarà vostro schiavo. Come il Figlio dell'uomo, che non è venuto per farsi servire, ma per servire e dare la propria vita in riscatto per molti».





Medita


“Voi non sapete quello che chiedete. Potete bere il calice che io sto per bere?”. Gesù non è venuto a comandare e a dominare le nazioni, forse non è quel messia che tutti si attendevano. Non ha un esercito, non è un re potente, non combatte guerre e addirittura morirà in croce come il peggiore dei delinquenti. Prefigura qui l'epilogo terreno della sua missione, eppure nessuno dei discepoli possiede la verità di Gesù; si sdegnano nei confronti di Giacomo e Giovanni e si sentono defraudati di un privilegio. Gesù interviene e rivela loro la sua verità. Loro devono essere discepoli di Uno che è venuto ad essere l'ultimo di tutti e il servo di tutto; di Uno che è venuto non per essere servito, ma per servire e dare la sua vita in riscatto. E noi oggi siamo invitati a seguire Gesù nella via della Sua verità (e non la nostra), abbracciando la sua missione. Per questo è importante conoscerlo, affinchè tutto ciò che è suo sia nostro. Ma per conoscerlo dobbiamo metterci in ascolto, con umiltà, utilizzando tutti i talenti che Dio ci ha donato: la nostra intelligenza, la sapienza, l'attenzione ai segni della sua presenza. Niente di noi stessi deve rimanere estraneo alla conoscenza di Gesù: lo esige il nostro essere suoi discepoli.


Catechesi di Papa Francesco Testo Integrale e Video
I Sette Doni dello Spirito Santo: Sapienza - Intelletto - Consiglio - Fortezza - Scienza - Pietà - Timore di Dio


Per Riflettere

Camminare con Gesù o seguire Gesù: dove oriento la mia vita?








Torna su: Indice Mese FEBBRAIO 2016




Home Page


Home Page