Anno Giubileo Della Misericordia di Dio
Libri Sconto del 15% Lista in Continuo Aggiornamento


Il Santo del Calendario:



Questo mese è stato curato da:

Elisa e Marco Castrucci

Arcidiocesi di Pisa Centro Pastorale per l'Evangelizzazione e la Catechesi
Domenica 21 febbraio 2016
Vangelo secondo Luca (9, 28b-36)
Gn 15, 5-12.17-18; Sal 26; Fil 3, 17-4, 1
Salterio: seconda settimana




















Servizio Santa Messa


Teche Porta Ostie

Teche Porta Ostia Sconto del 15%


Camici Per Sacerdote - Ministri Straordinari dell'Eucaristia - Accoliti

Camici Per Sacerdote Ministri Straordinari dell'Eucaristia e Accoliti




Icone Originali Greche
Preghiera Iniziale


Signore, fammi giustizia:
nell'integrità ho camminato,
Scrutami, Signore, e mettimi alla prova,
raffinami al fuoco il cuore e la mente.
La tua bontà è davanti ai miei occhi.
(Salmo 25)

Ascolta


In quel tempo, Gesù prese con sé Pietro, Giovanni e Giacomo e salì sul monte a pregare. Mentre pregava, il suo volto cambiò d'aspetto e la sua veste divenne candida e sfolgorante. Ed ecco, due uomini conversavano con lui: erano Mosè ed Elìa, apparsi nella gloria, e parlavano del suo esodo, che stava per compiersi a Gerusalemme.
Pietro e i suoi compagni erano oppressi dal sonno; ma, quando si svegliarono, videro la sua gloria e i due uomini che stavano con lui.
Mentre questi si separavano da lui, Pietro disse a Gesù: «Maestro, è bello per noi essere qui. Facciamo tre capanne, una per te, una per Mosè e una per Elìa». Egli non sapeva quello che diceva.
Mentre parlava così, venne una nube e li coprì con la sua ombra. All'entrare nella nube, ebbero paura. E dalla nube uscì una voce, che diceva: «Questi è il Figlio mio, l'eletto; ascoltatelo!».
Appena la voce cessò, restò Gesù solo. Essi tacquero e in quei giorni non riferirono a nessuno ciò che avevano visto.





Medita


“Mentre pregava, il suo volto cambiò d'aspetto e la sua veste divenne candida e sfolgorante”. Gesù è in preghiera e il suo volto cambia d'aspetto, si trasfigura. I discepoli sono vinti dalla stanchezza e si addormentano, ma al loro risveglio percepiscono talmente la bellezza dello stare con Gesù che gli chiedono di poter rimanere con lui sul monte. Vorrebbero che quel momento non finisse mai! Quante volte anche noi dopo un'esperienza forte di fede, una giornata in mezzo alla natura, un incontro, non vorremmo mai tornare alla vita reale e quotidiana, fatta di croci e routine? In quel momento percepiamo l'immenso che ci abita e il sentimento è ambiguo: talmente bello e grande che ci spaventa e ci travolge. Proviamo paura. Abbiamo bisogno di riscoprire la bellezza intorno a noi e dentro di noi, abbiamo un bisogno forte di riscoprire quel Dio che abita le nostre profondità dell'anima. Siamo anche noi oppressi dal sonno: per vedere la bellezza di Dio dobbiamo lottare, restare svegli, ed è dura per ciascuno di noi. Con la forza dello Spirito Santo possiamo imparare a restare vigili e attenti, a non cadere vittima del sonno dell'abitudine, per poter cogliere la bellezza di Dio e portarla nei luoghi della nostra vita quotidiana, per trasfigurarla e renderla sempre più a immagine di Dio.


Catechesi di Papa Francesco Testo Integrale e Video
I Sette Doni dello Spirito Santo: Sapienza - Intelletto - Consiglio - Fortezza - Scienza - Pietà - Timore di Dio


Per Riflettere

“Abbiate in voi gli stessi sentimenti che furono di Cristo Gesù”. (Lettera ai Filippesi 2, 5)








Torna su: Indice Mese FEBBRAIO 2016




Home Page


Home Page