Anno Giubileo Della Misericordia di Dio
Libri Sconto del 15% Lista in Continuo Aggiornamento


Il Santo del Calendario:



Questo mese è stato curato da:

Elisa e Marco Castrucci

Arcidiocesi di Pisa Centro Pastorale per l'Evangelizzazione e la Catechesi
Venerdì 19 febbraio 2016
Vangelo secondo Matteo (5, 20-26)
Ez 18, 21-28; Sal 129




















Servizio Santa Messa


Teche Porta Ostie

Teche Porta Ostia Sconto del 15%


Camici Per Sacerdote - Ministri Straordinari dell'Eucaristia - Accoliti

Camici Per Sacerdote Ministri Straordinari dell'Eucaristia e Accoliti




Icone Originali Greche
Preghiera Iniziale


Pietà di me, o Dio, secondo la tua misericordia;
nella tua grande bontà cancella il mio peccato.
Lavami da tutte le mie colpe,
mondami dal mio peccato.
(Salmo 50)

Ascolta


In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Se la vostra giustizia non supererà quella degli scribi e dei farisei, non entrerete nel regno dei cieli.
Avete inteso che fu detto agli antichi: “Non ucciderai”; chi avrà ucciso dovrà essere sottoposto al giudizio. Ma io vi dico: chiunque si adira con il proprio fratello dovrà essere sottoposto al giudizio. Chi poi dice al fratello: “Stupido”, dovrà essere sottoposto al sinèdrio; e chi gli dice: “Pazzo”, sarà destinato al fuoco della Geènna.
Se dunque tu presenti la tua offerta all'altare e lì ti ricordi che tuo fratello ha qualche cosa contro di te, lascia lì il tuo dono davanti all'altare, va' prima a riconciliarti con il tuo fratello e poi torna a offrire il tuo dono.
Mettiti presto d'accordo con il tuo avversario mentre sei in cammino con lui, perché l'avversario non ti consegni al giudice e il giudice alla guardia, e tu venga gettato in prigione. In verità io ti dico: non uscirai di là finché non avrai pagato fino all'ultimo spicciolo!».





Medita


“Se dunque tu presenti la tua offerta all'altare e lì ti ricordi che tuo fratello ha qualche cosa contro di te, lascia lì il tuo dono davanti all'altare, va' prima a riconciliarti con il tuo fratello e poi torna a offrire il tuo dono”. Quanta differenza c'è spesso tra la nostra vita e ciò che professiamo! La coerenza tra fede e vita e tra parole e opere sta molto a cuore a Gesù, tant'è che ci invita ad anteporre alla celebrazione la riconciliazione col fratello che ce l'ha con noi. Eppure quante volte ci rifugiamo nelle nostre liturgie infarcite di buonismo, conservando però nel profondo del cuore un briciolo di rancore? Con le sole nostre forze siamo incapaci di rispecchiare la fede in Dio con la vita, ma se ascoltiamo e mettiamo in pratica l'insegnamento di Gesù possiamo riuscirci. Che questa Quaresima ci aiuti a cercare l'essenziale, a riscoprire la bellezza della coerenza e il fascino di una vita quotidiana che incarni davvero il volto di Cristo!


Catechesi di Papa Francesco Testo Integrale e Video
I Sette Doni dello Spirito Santo: Sapienza - Intelletto - Consiglio - Fortezza - Scienza - Pietà - Timore di Dio


Per Riflettere

Quante volte all'interno delle nostre comunità parrocchiali ci capita di percepire un clima di indifferenza e rancore anche solo per motivi banali, pur partecipando tutti insieme alla celebrazione domenicale?








Torna su: Indice Mese FEBBRAIO 2016




Home Page


Home Page