Anno Giubileo Della Misericordia di Dio
Libri Sconto del 15% Lista in Continuo Aggiornamento


Il Santo del Calendario:



Questo mese è stato curato da:

Elisa e Marco Castrucci

Arcidiocesi di Pisa Centro Pastorale per l'Evangelizzazione e la Catechesi
Martedì 16 febbraio 2016
Vangelo secondo Matteo (6, 7-15)
Is 55, 10-11; Sal 33




















Servizio Santa Messa


Teche Porta Ostie

Teche Porta Ostia Sconto del 15%


Camici Per Sacerdote - Ministri Straordinari dell'Eucaristia - Accoliti

Camici Per Sacerdote Ministri Straordinari dell'Eucaristia e Accoliti




Icone Originali Greche
Preghiera Iniziale


Sia benedetto il Signore,
che ha dato ascolto alla voce della mia preghiera;
il Signore è la mia forza e il mio scudo,
ho posto in lui la mia fiducia;
mi ha dato aiuto ed esulta il mio cuore,
con il mio canto gli rendo grazie.
Il Signore è la forza del suo popolo,
rifugio di salvezza del suo consacrato.
(Salmo 27)

Ascolta


In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Pregando, non sprecate parole come i pagani: essi credono di venire ascoltati a forza di parole. Non siate dunque come loro, perché il Padre vostro sa di quali cose avete bisogno prima ancora che gliele chiediate. Voi dunque pregate così:
Padre nostro che sei nei cieli, sia santificato il tuo nome, venga il tuo regno, sia fatta la tua volontà, come in cielo così in terra. Dacci oggi il nostro pane quotidiano, e rimetti a noi i nostri debiti come anche noi li rimettiamo ai nostri debitori, e non abbandonarci alla tentazione, ma liberaci dal male.
Se voi infatti perdonerete agli altri le loro colpe, il Padre vostro che è nei cieli perdonerà anche a voi; ma se voi non perdonerete agli altri, neppure il Padre vostro perdonerà le vostre colpe».





Medita


“Voi dunque pregate così”. Cosa è la preghiera? Un susseguirsi di parole e richieste, ben infiocchettate per un Dio lontano e giudice? O forse un discorso scritto da un bravo oratore? Gesù ci indica la via: la preghiera è prima di tutto un incontro, un dialogo tra noi e quel Dio che è Padre. Gesù ci dona questa preghiera che contiene l'essenza della nostra fede: riconoscere Dio come Padre, accoglierlo nella nostra vita, domandare a lui il pane quotidiano, la forza di perdonare e la costanza nelle prove della vita. Cosa chiedere di più? Come chiederlo? Non sprechiamo parole: facciamo nostra la preghiera che Gesù ci ha consegnato, in Lui riscopriamo il vero volto del Padre, riconosciamo i prodigi che compie per mezzo dello Spirito Santo nelle nostre vite sgualcite. E affidiamo a Lui la nostra vita, giorno dopo giorno, rinnovando il nostro “sì” con le parole di questa splendida preghiera.


Catechesi di Papa Francesco Testo Integrale e Video
I Sette Doni dello Spirito Santo: Sapienza - Intelletto - Consiglio - Fortezza - Scienza - Pietà - Timore di Dio


Per Riflettere

Sono capace di pregare con le parole del Padre nostro fermandomi e gustando il sapore di questa preghiera?








Torna su: Indice Mese FEBBRAIO 2016




Home Page


Home Page