Anno Giubileo Della Misericordia di Dio
Libri Sconto del 15% Lista in Continuo Aggiornamento


Il Santo del Calendario:



Questo mese è stato curato da:

Elisa e Marco Castrucci

Arcidiocesi di Pisa Centro Pastorale per l'Evangelizzazione e la Catechesi
Sabato 13 febbraio 2016
Vangelo secondo Luca (5, 27-32)
Is 58, 9b-14; Sal 85




















Servizio Santa Messa


Teche Porta Ostie

Teche Porta Ostia Sconto del 15%


Camici Per Sacerdote - Ministri Straordinari dell'Eucaristia - Accoliti

Camici Per Sacerdote Ministri Straordinari dell'Eucaristia e Accoliti




Icone Originali Greche
Preghiera Iniziale


Signore, tendi l'orecchio, rispondimi,
perché io sono povero e misero.
Custodiscimi perché sono fedele;
tu, Dio mio, salva il tuo servo, che in te confida.
Pietà di me, Signore,
a te grido tutto il giorno.
Rallegra la vita del tuo servo,
perché a te, Signore, rivolgo l'anima mia.
(Salmo 85)

Ascolta


In quel tempo, Gesù vide un pubblicano di nome Levi, seduto al banco delle imposte, e gli disse: «Seguimi!». Ed egli, lasciando tutto, si alzò e lo seguì.
Poi Levi gli preparò un grande banchetto nella sua casa. C'era una folla numerosa di pubblicani e d'altra gente, che erano con loro a tavola. I farisei e i loro scribi mormoravano e dicevano ai suoi discepoli: «Come mai mangiate e bevete insieme ai pubblicani e ai peccatori?». Gesù rispose loro: «Non sono i sani che hanno bisogno del medico, ma i malati; io non sono venuto a chiamare i giusti, ma i peccatori perché si convertano».





Medita


Levi siede al banco delle imposte, saldo nella sua vita fatta di denaro e potere, giorno dopo giorno. È un pubblicano, uno dei ricchi che estorce tasse ingiustamente sotto la bandiera del governo di Roma. È ricco e la sua posizione gli dà potere nei confronti della gente. Oggi Gesù lo chiama, come chiama ciascuno di noi: “Seguimi!”. Non fa promesse Gesù: con una parola e uno sguardo invita a seguirlo. Levi non esita: lascia tutto e lo segue. Organizza un banchetto, invita Gesù e gente come lui: gente del suo stampo, non a posto con la legge di Dio e degli uomini. Gesù e i suoi discepoli sono al centro delle malevole attenzioni dei presenti, che li interrogano sul loro condividere il banchetto con pubblicani e peccatori. Ed ecco che Gesù, perentorio, risponde che la sua venuta non è per i sani, ma per i malati. È venuto per tutti coloro che si riconoscono peccatori e bisognosi di una nuova vita in Lui. È venuto per ciascuno, per noi se ammettiamo di avere bisogno di redenzione e di perdono. È venuto a chiamarci per nome, a convertire la nostra vita.


Catechesi di Papa Francesco Testo Integrale e Video
I Sette Doni dello Spirito Santo: Sapienza - Intelletto - Consiglio - Fortezza - Scienza - Pietà - Timore di Dio


Per Riflettere

“Seguimi…”. Quale segno c'è nella mia vita per cui io possa dire: lo sto seguendo? Cosa sto lasciando indietro, nella scelta per Lui?








Torna su: Indice Mese FEBBRAIO 2016




Home Page


Home Page