Anno Giubileo Della Misericordia di Dio
Libri Sconto del 15% Lista in Continuo Aggiornamento


Il Santo del Calendario:



Questo mese è stato curato da:

Elisa e Marco Castrucci

Arcidiocesi di Pisa Centro Pastorale per l'Evangelizzazione e la Catechesi
Giovedì 11 febbraio 2016
Vangelo secondo Luca (9, 22-25)
Dt 30, 15-20; Sal 1
Beata Vergine Maria di Lourdes




















Servizio Santa Messa


Teche Porta Ostie

Teche Porta Ostia Sconto del 15%


Camici Per Sacerdote - Ministri Straordinari dell'Eucaristia - Accoliti

Camici Per Sacerdote Ministri Straordinari dell'Eucaristia e Accoliti




Icone Originali Greche
Preghiera Iniziale


Beato l'uomo che non segue il consiglio degli empi,
non indugia nella via dei peccatori
e non siede in compagnia degli stolti;
ma si compiace della legge del Signore,
la sua legge medita giorno e notte.
Sarà come albero piantato lungo corsi d'acqua,
che darà frutto a suo tempo
e le sue foglie non cadranno mai;
riusciranno tutte le sue opere.
(Salmo 1)

Ascolta


In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Il Figlio dell'uomo deve soffrire molto, essere rifiutato dagli anziani, dai capi dei sacerdoti e dagli scribi, venire ucciso e risorgere il terzo giorno».
Poi, a tutti, diceva: «Se qualcuno vuole venire dietro a me, rinneghi se stesso, prenda la sua croce ogni giorno e mi segua. Chi vuole salvare la propria vita, la perderà, ma chi perderà la propria vita per causa mia, la salverà. Infatti, quale vantaggio ha un uomo che guadagna il mondo intero, ma perde o rovina se stesso?».





Medita


Quaresima: cammino di riscoperta dell'essenzialità, cammino di vita e non di mortificazione. Gesù ci invita oggi a deporre ogni maschera e ad abbracciare la nostra croce ogni giorno. All'epoca di Gesù portare la croce significava perdere ogni dignità, essere umiliati dinanzi al mondo intero. Cosa significa portare la croce oggi nel nostro tempo? Significa forse sopportare ogni dolore con pazienza e rassegnazione? Forse… Ma Gesù va oltre questa visione: rinnegare se stessi e portare la croce significa arrivare ad amarlo fino a rinunciare a noi stessi, amarlo con tutto il cuore, con tutta l'anima, con tutte le forze, fino a divenire uno con Lui, rinunciando ai nostri istinti, alle nostre volontà egoiste che ci condurrebbero decisamente su altre vie… Oggi siamo invitati da Gesù a seguirlo e a riscoprire l'essenziale bellezza del suo messaggio: chi vorrà salvare la propria vita la perderà, ma chi perderà la propria vita per causa Sua la salverà. Perdere la propria vita per amore significa donarla con tutti noi stessi, proprio come Gesù. E nulla vale quanto questa vita donata, nessuna ricchezza o potere potrà mai arricchire una vita quanto il “sì” pronunciato col cuore… e proprio grazie ad un “sì” tutto è cominciato, oltre duemila anni fa!


Catechesi di Papa Francesco Testo Integrale e Video
I Sette Doni dello Spirito Santo: Sapienza - Intelletto - Consiglio - Fortezza - Scienza - Pietà - Timore di Dio


Per Riflettere

Rinnegare me stesso, prendere la croce, seguire Gesù: cosa è più difficile per me?








Torna su: Indice Mese FEBBRAIO 2016




Home Page


Home Page