Anno Giubileo Della Misericordia di Dio
Libri Sconto del 15% Lista in Continuo Aggiornamento


Il Santo del Calendario:



Questo mese è stato curato da:

Elisa e Marco Castrucci

Arcidiocesi di Pisa Centro Pastorale per l'Evangelizzazione e la Catechesi
Domenica 7 febbraio 2016
Vangelo secondo Luca (5, 1-11)
Is 6, 1-2a.3-8; Sal 137; 1Cor 15, 1-11
Salterio: prima settimana




















Servizio Santa Messa


Teche Porta Ostie

Teche Porta Ostia Sconto del 15%


Camici Per Sacerdote - Ministri Straordinari dell'Eucaristia - Accoliti

Camici Per Sacerdote Ministri Straordinari dell'Eucaristia e Accoliti




Icone Originali Greche
Preghiera Iniziale


La pietra scartata dai costruttori
è divenuta testata d'angolo;
ecco l'opera del Signore:
una meraviglia ai nostri occhi.
Questo è il giorno fatto dal Signore:
rallegriamoci ed esultiamo in esso.
(Salmo 117)

Ascolta


In quel tempo, mentre la folla gli faceva ressa attorno per ascoltare la parola di Dio, Gesù, stando presso il lago di Gennèsaret, vide due barche accostate alla sponda. I pescatori erano scesi e lavavano le reti. Salì in una barca, che era di Simone, e lo pregò di scostarsi un poco da terra. Sedette e insegnava alle folle dalla barca.
Quando ebbe finito di parlare, disse a Simone: «Prendi il largo e gettate le vostre reti per la pesca». Simone rispose: «Maestro, abbiamo faticato tutta la notte e non abbiamo preso nulla; ma sulla tua parola getterò le reti». Fecero così e presero una quantità enorme di pesci e le loro reti quasi si rompevano. Allora fecero cenno ai compagni dell'altra barca, che venissero ad aiutarli. Essi vennero e riempirono tutte e due le barche fino a farle quasi affondare.
Al vedere questo, Simon Pietro si gettò alle ginocchia di Gesù, dicendo: «Signore, allontànati da me, perché sono un peccatore». Lo stupore infatti aveva invaso lui e tutti quelli che erano con lui, per la pesca che avevano fatto; così pure Giacomo e Giovanni, figli di Zebedèo, che erano soci di Simone. Gesù disse a Simone: «Non temere; d'ora in poi sarai pescatore di uomini».
E, tirate le barche a terra, lasciarono tutto e lo seguirono.





Medita


È giorno e i pescatori sono stanchi dal lavoro notturno, faticoso e senza successo. Gesù sale sulla barca di Simone, entra nuovamente nella sua vita: “Prendi il largo e gettate le vostre reti”. Hanno pescato tutta la notte senza prendere niente, sono stremati e sfiduciati, eppure Gesù chiede loro di prendere nuovamente il largo di giorno, con il lago affollato di gente radunata, e di gettare nuovamente le reti. Simone getta le reti “sulla sua parola” e nonostante la sua esperienza… si fida di Gesù! Ed ecco che contro ogni logica umana le barche si riempiono talmente di pesce quasi da affondare. Confidando in Gesù e affidandosi a Lui, l'impossibile diviene possibile. Siamo chiamati a credere contro ogni nostra logica umana, contro lo scoraggiamento e la rassegnazione che regnano spesso nella nostra vita e nelle nostre comunità parrocchiali. Quante volte abbiamo pensato dentro di noi, come Simone: “Ma chi me lo fa fare? Ho dato tutto ciò che potevo, ho fatto il possibile, sono stanco di investire tempo ed energie senza vedere alcun risultato”. Ci fermiamo, facciamo un passo indietro, siamo vinti da scoraggiamento e dalla sensazione di aver sprecato il tempo inutilmente. Brancoliamo nel buio, ripiegati su noi stessi, chiusi nelle nostre case. Eppure Gesù ci chiede di fidarci di Lui, abbandonandoci con sicurezza e fiducia. Mettiamo la nostra vita nelle mani di Dio, seguiamo la rotta sulla sua Parola, lasciamo le reti libere senza trattenerle con i nostri limiti e paure.


Catechesi di Papa Francesco Testo Integrale e Video
I Sette Doni dello Spirito Santo: Sapienza - Intelletto - Consiglio - Fortezza - Scienza - Pietà - Timore di Dio


Per Riflettere

«Ti basta la mia grazia; la mia potenza infatti si manifesta pienamente nella debolezza». (Seconda lettera ai Corinzi 12, 9)








TTorna su: Indice Mese FEBBRAIO 2016




Home Page


Home Page