Libreria Edizioni Paoline Pisa OROLOGIO San Damiano www.libreriapaoline.com





Ti amo Signore mia forza, Signore, mia roccia, sal.17 (18)
Il Vangelo di ogni giorno con il commento





MERCOLEDÌ 10 Febbraio 2010
Vangelo secondo Marco (7,14-23)
   

Ascolta


Chiamata di nuovo la folla, diceva loro: "Ascoltatemi tutti e intendete bene: non c'è nulla fuori dell'uomo che, entrando in lui, possa contaminarlo; sono invece le cose che escono dall'uomo a contaminarlo".

Quando entrò in una casa lontano dalla folla, i discepoli lo interrogarono sul significato di quella parabola. E disse loro: "Siete anche voi così privi di intelletto? Non capite che tutto ciò che entra nell'uomo dal di fuori non può contaminarlo, perché non gli entra nel cuore ma nel ventre e va a finire nella fogna?". Dichiarava così mondi tutti gli alimenti. Quindi soggiunse: "Ciò che esce dall'uomo, questo sì contamina l'uomo.

Dal di dentro infatti, cioè dal cuore degli uomini, escono le intenzioni cattive: fornicazioni, furti, omicidi, adultèri, cupidigie, malvagità, inganno, impudicizia, invidia, calunnia, superbia, stoltezza. Tutte queste cose cattive vengono fuori dal di dentro e contaminano l'uomo".


Il mese di Febbraio è stato interamente curato da: Chiara Sani

Servizio Santa Messa in puro Lino con croce ricamata


Medita


Secondo l'Ebraismo non tutti i cibi sono consentiti, ma lo sono solo quelli che sono "kashèr", cioè "adatti, conformi alla consumazione". Il perché certi cibi siano consentiti ed altri no non è qualcosa di immediatamente spiegabile, anzi molte scuole rabbiniche sottolineano che si tratta di precetti perché l'uomo impari ad avere un limite, una regola anche nell'istinto di conservazione che presiede all'alimentazione. Il Talmùd sottolinea che l'Ebreo accetta per amore ed obbedienza al suo Dio di evitare cibi anche appetibili, così come un innamorato o un'innamorata evita comportamenti che non piacciano all'amato/a anche se non comprende il motivo di tale ostilità. Gesù non vuole negare la bellezza e la validità di questa obbedienza, ma pone al centro, di nuovo, il cuore, l'intenzione, l'intimo rapporto con Dio.

Per Riflettere

Cosa c'è nel mio cuore? Quali intenzioni, sentimenti, impulsi? Sorveglio il mio cuore?



Ricerca personalizzata

Info Vai alle info
 
Orologio_con_croce_San_Damiano
 
 

 


Una Pillola per lo Spirito
Servizio di Mailing_List Settimanale
Vedi esempio e-mail inviata
Iscrizione Gratuita Mailing_list Cattolica a Cura dei Coniugi M. Guidato e R. Taurchini
OSPITALITA' CONVENTUALE - Elenco: ABBAZIE, CONVENTI, MONASTERI IN ITALIA


Vai su: Home Page - Mese di Febbraio - 2010