Icone Greche Originali Serigrafia su Foglia OroIcone Greche Originali Serigrafia su Foglia OroIcone Greche Originali Serigrafia su Foglia OroIcone Originali Greche
Copie fedeli e austeri stile bizantino (Scuola Cretese – Teofanis) realizzate da padre Pefkis, agiografo diplomato dell’Accademia Ecclesiastica del Monte Santo (località Athos) con colori autentici e tradizionali con foglio dorato, su tela e legno invecchiato
/ Il Santo del Calendario:

Ascolta e Medita Dicembre 2016 - Questo mese è stato curato da: Maria Chiara e Giulio Vettori, Mario Cristofaro Arcidiocesi di Pisa Centro Pastorale per l'Evangelizzazione e la Catechesi









Catechesi di Papa Francesco Testo Integrale e Video I Sette Doni dello Spirito Santo: Sapienza - Intelletto - Consiglio - Fortezza - Scienza - Pietà - Timore di Dio



Venerdì 9 dicembre 2016
Is 48, 17-19; Sal 1
Vangelo secondo Matteo (11, 16-19)



Preghiera Iniziale


Ascoltate oggi la sua voce:
«Non indurite il cuore,
come a Meriba, come nel giorno di Massa nel deserto,
dove mi tentarono i vostri padri:
mi misero alla prova
pur avendo visto le mie opere.
(Salmo 94)


Ascolta Vangelo


In quel tempo, Gesù disse alle folle: «A chi posso paragonare questa generazione? È simile a bambini che stanno seduti in piazza e, rivolti ai compagni, gridano: “Vi abbiamo suonato il flauto e non avete ballato, abbiamo cantato un lamento e non vi siete battuti il petto!”. È venuto Giovanni, che non mangia e non beve, e dicono: “È indemoniato”.
È venuto il Figlio dell'uomo, che mangia e beve, e dicono: “Ecco, è un mangione e un beone, un amico di pubblicani e di peccatori”. Ma la sapienza è stata riconosciuta giusta per le opere che essa compie».




Medita


Nel Vangelo di oggi viene descritto come la Buona Notizia si faccia strada tra persone molto legate alle vecchie forme della fede, e che per questo si sentono perse e confuse di fronte a tali Parole.
Il Signore paragona loro a dei bambini viziati, che reclamano e protestano quando gli altri non agiscono come vogliono loro. “È venuto Giovanni” più severo ed ascetico che battezzava ed ammoniva, ma non mangiando e bevendo, si era visto etichettato come indemoniato. “È venuto il Figlio dell'Uomo” più accogliente ed amorevole, ma mangiando e bevendo con tutti è stato definito mangione e beone.
Tutte quelle volte in cui critichiamo e ci lamentiamo di qualcuno, spesso con pregiudizi e preconcetti, ci comportiamo come quei bambini viziati. Sicuri di avere la verità in tasca protestiamo con la scusa di proteggerla, ma forse siamo solo impauriti di ciò che la novità porta. Rimanendo arroccati sulle nostre convinzioni, ci perdiamo ciò che di bello ed anche di spiazzante può portare la Bella Notizia, dimenticandoci che la novità del Vangelo non era “nuova” solo duemila anni fa, ma lo è ancora oggi. Ma come riconoscere, tra le tante novità che ci vengono proposte, la Sapienza? “La Sapienza è stata riconosciuta per le opere che essa compie”.





Per Riflettere

“Se noi vogliamo andare sulla strada di Gesù, più che accusatori dobbiamo essere difensori degli altri davanti al Padre. Io vedo una cosa brutta ad un altro, come faccio a difenderlo? Vai a pregare e difendilo davanti al Padre, come fa Gesù. Prega per lui, ma non giudicare! Ricordiamo questo bene, ci farà bene nella vita di tutti i giorni, quando ci viene la voglia di giudicare gli altri, di sparlare degli altri, che è una forma di giudizio”. (Papa Francesco)






Torna su: Indice Mese DICEMBRE 2016

Home Page



Home Page