Icone Greche Originali Serigrafia su Foglia OroIcone Greche Originali Serigrafia su Foglia OroIcone Greche Originali Serigrafia su Foglia OroIcone Originali Greche
Copie fedeli e austeri stile bizantino (Scuola Cretese – Teofanis) realizzate da padre Pefkis, agiografo diplomato dell’Accademia Ecclesiastica del Monte Santo (località Athos) con colori autentici e tradizionali con foglio dorato, su tela e legno invecchiato
/ Il Santo del Calendario:

Ascolta e Medita Dicembre 2016 - Questo mese è stato curato da: Maria Chiara e Giulio Vettori, Mario Cristofaro Arcidiocesi di Pisa Centro Pastorale per l'Evangelizzazione e la Catechesi









Catechesi di Papa Francesco Testo Integrale e Video I Sette Doni dello Spirito Santo: Sapienza - Intelletto - Consiglio - Fortezza - Scienza - Pietà - Timore di Dio



Lunedì 5 dicembre 2016
Is 35, 1-10; Sal 84
Vangelo secondo Luca (5, 17-26)



Preghiera Iniziale


Ascolterò che cosa dice Dio, il Signore:
egli annuncia la pace.
Sì, la sua salvezza è vicina a chi lo teme,
perché la sua gloria abiti la nostra terra.
Amore e verità s'incontreranno,
giustizia e pace si baceranno.
Verità germoglierà dalla terra
e giustizia si affaccerà dal cielo.
Certo, il Signore donerà il suo bene
e la nostra terra darà il suo frutto;
giustizia camminerà davanti a lui:
i suoi passi tracceranno il cammino.
(Salmo 85)


Ascolta Vangelo


Un giorno Gesù stava insegnando. Sedevano là anche dei farisei e maestri della Legge, venuti da ogni villaggio della Galilea e della Giudea, e da Gerusalemme. E la potenza del Signore gli faceva operare guarigioni.
Ed ecco, alcuni uomini, portando su un letto un uomo che era paralizzato, cercavano di farlo entrare e di metterlo davanti a lui. Non trovando da quale parte farlo entrare a causa della folla, salirono sul tetto e, attraverso le tegole, lo calarono con il lettuccio davanti a Gesù nel mezzo della stanza.
Vedendo la loro fede, disse: «Uomo, ti sono perdonati i tuoi peccati». Gli scribi e i farisei cominciarono a discutere, dicendo: «Chi è costui che dice bestemmie? Chi può perdonare i peccati, se non Dio soltanto?».
Ma Gesù, conosciuti i loro ragionamenti, rispose: «Perché pensate così nel vostro cuore? Che cosa è più facile: dire “Ti sono perdonati i tuoi peccati”, oppure dire “Àlzati e cammina”? Ora, perché sappiate che il Figlio dell'uomo ha il potere sulla terra di perdonare i peccati, dico a te – disse al paralitico –: àlzati, prendi il tuo lettuccio e torna a casa tua». Subito egli si alzò davanti a loro, prese il lettuccio su cui era disteso e andò a casa sua, glorificando Dio.
Tutti furono colti da stupore e davano gloria a Dio; pieni di timore dicevano: «Oggi abbiamo visto cose prodigiose».




Medita


Ogni volta che leggo questo brano mi colpisce sempre l'immagine degli amici del paralitico: essi infatti provano di tutto pur di portare il loro amico in difficoltà da Gesù, fino al punto di issare la barella sul tetto e, dopo aver rimosso le tegole, calarlo giù, proprio davanti al Signore. Avrebbero piuttosto potuto mettersi da una parte ad attendere Gesù, una volta uscito dalla stanza, oppure avrebbero potuto far montare uno solo di loro sul tetto per attirare l'attenzione del Signore sul loro amico malato, e così via… gli amici del paralitico si ingegnano molto per poter portare il loro amico davanti a Gesù, e creano addirittura dei passaggi laddove non ve ne sono!
Questa creatività degli amici del paralitico, forti della fede in Gesù, ci insegna qualcosa rispetto al nostro modo di essere di testimoni del Signore. Il rischio, infatti, di trasformarci sempre in tanti “elisoccorso”, la tentazione di condurre, se non addirittura di trascinare gli altri, magari con le migliori intenzioni, ci porta spesso a non cogliere quelle situazioni in cui magari l'altro non vuole essere condotto o issato su di un tetto, ma necessita di più tempo e nuovi modi creativi per conoscere il Signore. La strada, per indicare la via verso Gesù, infatti, necessita, proprio come un sentiero di montagna, tanto dei cartelli che indicano le tappe da raggiungere, tanto delle guide, che accompagnano ed assistono i viaggiatori.





Per Riflettere

Quale è il mio modo di testimoniare il Signore?






Torna su: Indice Mese DICEMBRE 2016

Home Page



Home Page