Ascolta e Medita Agosto 2017
Arcidiocesi di Pisa Centro Pastorale per l'Evangelizzazione e la Catechesi

Bibbie e Bibbia di Gerusalemme Sconto 15% Bibbie e Bibbia di Gerusalemme Sconto 15% Bibbia di Gerusalemme
La Bibbia Via Verita' e Vita
La Bibbia Testo CEI. Sconto 15%
Novena allo SPIRITO SANTO NOVENA ALLO SPIRITO SANTO Da pregare per nove giorni consecutivi qualsiasi volta si voglia dar lode, ringraziare o chiedere una grazia.




VOGLIO CONFESSARMI BENE!
"Ti aiuti la Madonna a riconciliarti con Dio, col tuo prossimo, con te stesso, con la vita" dal Santuario di Montenero - Livorno

Anno 2018 Calendarietto Liturgico, Diario Scolastico, Agendine, Calendari da Tavolo e Calendari da Parete - Suore Apostoline - Suore Agostiniane - Suore Paoline e Edizioni San Paolo

Ascolta e Medita Agosto 2017Questo mese è stato curato da: Barbara Pandolfi Arcidiocesi di Pisa Centro Pastorale per l'Evangelizzazione e la Catechesi
Il Santo del Calendario: 30 Agosto - Ss. Felice e Adautto Martiri


Mercoledì 30 agosto 2017
1Ts 2, 9-13;
Sal 138
Vangelo secondo Matteo (23, 27-32)


Preghiera Iniziale


Passi il tuo soffio sui nostri volti rattristati
per farvi riapparire il sorriso,
sulle nostre mani stanche per rianimarle
e rimetterle gioiosamente all'opera.
Passi il tuo soffio fin dall'aurora
per portare con sé tutta la nostra
giornata in uno slancio generoso.
Passi il tuo soffio
all'avvicinarsi della notte
per conservarci nella tua luce
e nel tuo fervore.
(Petru Maior)


Ascolta Vangelo


In quel tempo, Gesù parlò dicendo: «Guai a voi, scribi e farisei ipocriti, che assomigliate a sepolcri imbiancati: all'esterno appaiono belli, ma dentro sono pieni di ossa di morti e di ogni marciume. Così anche voi: all'esterno apparite giusti davanti alla gente, ma dentro siete pieni di ipocrisia e di iniquità.
Guai a voi, scribi e farisei ipocriti, che costruite le tombe dei profeti e adornate i sepolcri dei giusti, e dite: “Se fossimo vissuti al tempo dei nostri padri, non saremmo stati loro complici nel versare il sangue dei profeti”. Così testimoniate, contro voi stessi, di essere figli di chi uccise i profeti. Ebbene, voi colmate la misura dei vostri padri».


Medita


In questo brano si conferma il contenuto di Mt 23, 25-26, in cui viene richiamata la contrapposizione tra ciò che è esterno, solo apparente e illusorio, e ciò che interno, sostanziale e autentico. Con l'immagine della tomba, l'ipocrisia viene presentata nel suo significato più ovvio di contrasto tra quello che si cerca di far vedere e quello che è effettivamente: la realtà è morta, perché la sordità del cuore alle esigenze sostanziali della legge di Dio taglia alla radice la vita, che è allontanata da Dio e dalla sua Parola annunciata dai profeti. Il testo cerca di evidenziare che l'ipocrisia dei farisei è specchio del tradimento del popolo di Israele nel suo complesso: scribi e farisei, rappresentanti del popolo, innalzano monumenti ai profeti e, per questo, si ritengono migliori dei loro padri, che invece li avevano uccisi. Ma questo è ancora ipocrisia: essi venerano i profeti antichi, perché lontani, idealizzati e forse un po' screditati. In realtà, come i loro padri, rifiutano e uccidono i profeti presenti, infatti uccideranno Gesù e i suoi discepoli e, con la facciata del perbenismo, colmano la misura della violenza.
A questo punto viene spontaneo chiedersi quale sia la radice profonda dell'ipocrisia degli scribi e dei farisei, quella ipocrisia che produce tante conseguenze negative, che non fa crescere interiormente, anzi uccide la vita nello Spirito.
Senza dubbio la fonte principale di ogni ipocrisia è la ricerca di sé; scribi e farisei ipocriti sono l'immagine di coloro che tutto piegano all'affermazione di sé. Per lo più le loro parole sono di conservazione e non di conversione e speranza e, se sono parole nuove, vengono pronunciate per stupire, per attirare su di sé meraviglia, plauso, sguardi, compiacimenti, o almeno approvazione generale. Certamente non è ricordata da questa categoria del tempo di Gesù e di tutti i tempi, anche dei nostri, quella Parola di Gesù rivolta ai discepoli: “Beati voi quando vi insulteranno, vi perseguiteranno e, mentendo, diranno ogni sorta di male contro di voi per causa mia. Rallegratevi e gioite, perché grande è la vostra ricompensa nei cieli. Così infatti hanno perseguitato i profeti prima di voi” (Mt 5, 11-12).


Preghiera Finale

Signore Gesù, legame unificante della nostra comunità, metti un sigillo alla nostra bocca per chiudere il passo ad ogni mormorazione o commento sfavorevole.
Dacci di custodire fino alla sepoltura
le confidenze che riceviamo o le irregolarità che vediamo, sapendo che il primo e concreto modo di amare è custodire il silenzio.
Semina nelle nostre viscere fibre di delicatezza.
Dacci uno spirito di profonda cortesia, per riverirci l'uno con l'altro, come avremmo fatto con te.
(Ignacio Larranaga)
Icone Greche Originali Serigrafia su Foglia Oro Icone Greche Originali Serigrafia su Foglia Oro Icone Greche Originali Serigrafia su Foglia Oro




 

Gioielli Religiosi

In argento e swarovski: rosari, collane, braccialetti, anelli originali gioielli realizzati completamente in Italia, particolari ed eleganti, da indossare o regalare



Home Page