Ascolta e Medita Agosto 2017
Arcidiocesi di Pisa Centro Pastorale per l'Evangelizzazione e la Catechesi

Bibbie e Bibbia di Gerusalemme Sconto 15% Bibbie e Bibbia di Gerusalemme Sconto 15% Bibbia di Gerusalemme
La Bibbia Via Verita' e Vita
La Bibbia Testo CEI. Sconto 15%
Novena allo SPIRITO SANTO NOVENA ALLO SPIRITO SANTO Da pregare per nove giorni consecutivi qualsiasi volta si voglia dar lode, ringraziare o chiedere una grazia.




VOGLIO CONFESSARMI BENE!
"Ti aiuti la Madonna a riconciliarti con Dio, col tuo prossimo, con te stesso, con la vita" dal Santuario di Montenero - Livorno

Anno 2018 Calendarietto Liturgico, Diario Scolastico, Agendine, Calendari da Tavolo e Calendari da Parete - Suore Apostoline - Suore Agostiniane - Suore Paoline e Edizioni San Paolo

Ascolta e Medita Agosto 2017Questo mese è stato curato da: Barbara Pandolfi Arcidiocesi di Pisa Centro Pastorale per l'Evangelizzazione e la Catechesi
Il Santo del Calendario: 22 Agosto - B. Vergine Maria Regina


Martedì 22 agosto 2017
Is 9, 1-6;
Sal 112
Vangelo secondo Luca (1, 26-38)


Preghiera Iniziale


Rapisca, ti prego, Signore,
l'ardente e dolce forza del tuo amore
la mente mia da tutte le cose
perché io muoia per amor tuo,
come tu moristi per amor
dell'amor mio.
(San Francesco)



Ascolta Vangelo


In quel tempo, l'angelo Gabriele fu mandato da Dio in una città della Galilea, chiamata Nàzaret, a una vergine, promessa sposa di un uomo della casa di Davide, di nome Giuseppe. La vergine si chiamava Maria. Entrando da lei, disse: «Rallégrati, piena di grazia: il Signore è con te».
A queste parole ella fu molto turbata e si domandava che senso avesse un saluto come questo. L'angelo le disse: «Non temere, Maria, perché hai trovato grazia presso Dio. Ed ecco, concepirai un figlio, lo darai alla luce e lo chiamerai Gesù. Sarà grande e verrà chiamato Figlio dell'Altissimo; il Signore Dio gli darà il trono di Davide suo padre e regnerà per sempre sulla casa di Giacobbe e il suo regno non avrà fine».
Allora Maria disse all'angelo: «Come avverrà questo, poiché non conosco uomo?». Le rispose l'angelo: «Lo Spirito Santo scenderà su di te e la potenza dell'Altissimo ti coprirà con la sua ombra. Perciò colui che nascerà sarà santo e sarà chiamato Figlio di Dio. Ed ecco, Elisabetta, tua parente, nella sua vecchiaia ha concepito anch'essa un figlio e questo è il sesto mese per lei, che era detta sterile: nulla è impossibile a Dio».
Allora Maria disse: «Ecco la serva del Signore: avvenga per me secondo la tua parola». E l'angelo si allontanò da lei.


Medita


“Un tale… si avvicinò a Gesù…”: il Maestro, rabbino autorevole interprete della legge, ricorda al suo interlocutore lo schema del decalogo, perché secondo l'insegnamento tradizionale l'osservanza dei comandamenti è in effetti condizione per entrare nella vita, ovvero nella volontà di Dio e nella sua Alleanza. Ma il tale (come tanti altri nel suo e nel nostro tempo) cerca qualcosa che vada oltre l'indicazione dottrinale dei rabbini. La risposta del Maestro è l'annuncio della “perfezione”, che consiste nel totale compimento della legge ed ha come orientamento prioritario la sequela di Gesù. “Seguimi” propone il Signore, che si traduce in “lasciati coinvolgere e impegnati totalmente nella mia vita”. L'abbandono delle cose e delle ricchezze rappresenta una condizione di libertà per poter scegliere il Signore, vera forza, unica ricchezza; per lui e con lui è possibile un'autentica esperienza di bene e di vita in Dio.
Ognuno di noi insieme a quel tale si interroga su come fare per ottenere una vita piena e felice; e ognuno di noi è apparentemente irreprensibile, in quanto all'osservanza della legge. Ma questo impegno non è abbastanza per essere felici: la felicità si realizza nella scelta di appartenere a Gesù, liberi da orpelli. Ma per il giovane del vangelo il bene supremo è rappresentato ancora dai suoi beni! E Gesù è sempre lontano, è un'idea, una dottrina, non è ancora la persona da amare sopra ogni cosa. Gesù non è al primo posto nella sua vita, prima c'è ciò che possiede. Forse è così anche per noi? Chiediamoci se la nostra felicità, il nostro Bene è Gesù, o sono soprattutto le cose, le sicurezze o le protezioni.


Preghiera Finale

In questa casa che è tua,
che è nostra “casa comune”
apri i nostri occhi, Signore,
alla sua bellezza, la nostra mente allo stupore,
le nostre orecchie alla sapienza.
Aiutaci a scoprire la terra che hai affidato
Alle nostre mani, alla nostra fatica, alla nostra gioia.
Aiutaci ad amarla e a porvi ordine,
a renderla opportunità per tutti gli uomini,
luogo di giusta distribuzione dei suoi doni gratuiti.
Icone Greche Originali Serigrafia su Foglia Oro Icone Greche Originali Serigrafia su Foglia Oro Icone Greche Originali Serigrafia su Foglia Oro




 

Gioielli Religiosi

In argento e swarovski: rosari, collane, braccialetti, anelli originali gioielli realizzati completamente in Italia, particolari ed eleganti, da indossare o regalare



Home Page