Ascolta e Medita Agosto 2017
Arcidiocesi di Pisa Centro Pastorale per l'Evangelizzazione e la Catechesi

Bibbie e Bibbia di Gerusalemme Sconto 15% Bibbie e Bibbia di Gerusalemme Sconto 15% Bibbia di Gerusalemme
La Bibbia Via Verita' e Vita
La Bibbia Testo CEI. Sconto 15%
Novena allo SPIRITO SANTO NOVENA ALLO SPIRITO SANTO Da pregare per nove giorni consecutivi qualsiasi volta si voglia dar lode, ringraziare o chiedere una grazia.




VOGLIO CONFESSARMI BENE!
"Ti aiuti la Madonna a riconciliarti con Dio, col tuo prossimo, con te stesso, con la vita" dal Santuario di Montenero - Livorno

Anno 2018 Calendarietto Liturgico, Diario Scolastico, Agendine, Calendari da Tavolo e Calendari da Parete - Suore Apostoline - Suore Agostiniane - Suore Paoline e Edizioni San Paolo

Ascolta e Medita Agosto 2017Questo mese è stato curato da: Barbara Pandolfi Arcidiocesi di Pisa Centro Pastorale per l'Evangelizzazione e la Catechesi
Il Santo del Calendario: 03 Agosto - S. Lidia


Giovedì 3 agosto 2017
Vangelo secondo Matteo (13, 47-53)
Es 40, 16-21.34-38;
Sal 83


Preghiera Iniziale


Dio di bontà e di misericordia,
che ci chiedi di collaborare alla tua opera di salvezza
manda numerosi e santi operai per la tua vigna,
perché alla tua Chiesa non manchino mai annunciatori coraggiosi del Vangelo,
sacerdoti che ti offrano anche con la vita il sacrificio dell'Eucarestia
e che quali segni splendenti di Cristo buon pastore,
guidino il tuo popolo sulle strade della carità.
Manda il tuo Spirito Santo a rinfrancare il cuore dei giovani,
perché abbiano il coraggio di dirti sì quando li chiami al servizio dei fratelli,
la perseveranza nel seguire Gesù anche sulla via della croce
e la gioia grande di essere nel mondo testimoni del tuo amore.
O Maria, Madre dei sacerdoti, dona a tutti i membri della Chiesa pisana
la tua stessa fedeltà per testimoniare a tutti
la gioia che nasce dall'incontro con Cristo che vive e regna nei secoli in eterno. Amen.
(Giovanni Paolo Benotto)



Ascolta Vangelo


In quel tempo Gesù disse ai suoi discepoli: «Ancora, il regno dei cieli è simile a una rete gettata nel mare, che raccoglie ogni genere di pesci. Quando è piena, i pescatori la tirano a riva, si mettono a sedere, raccolgono i pesci buoni nei canestri e buttano via i cattivi. Così sarà alla fine del mondo. Verranno gli angeli e separeranno i cattivi dai buoni e li getteranno nella fornace ardente, dove sarà pianto e stridore di denti.
Avete compreso tutte queste cose?». Gli risposero: «Sì». Ed egli disse loro: «Per questo ogni scriba, divenuto discepolo del regno dei cieli, è simile a un padrone di casa che estrae dal suo tesoro cose nuove e cose antiche».
Terminate queste parabole, Gesù partì di là.



Medita


Gesù parla in parabole per far comprendere, con gesti tratti dalla vita quotidiana, i suoi insegnamenti, così che possiamo seguirlo nella nostra vita e mettere Lui al centro della nostra esistenza, punto di riferimento per le nostre scelte, faro che illumina la strada da percorrere; per poter alla fine godere di Lui e della sua gloria. Nella parabola di quest'oggi il soggetto sono i pesci che sono pescati nella rete; pesci buoni e meno buoni. I pescatori, una volta giunti sulla riva, si siederanno per raccogliere e separare i pesci buoni dai cattivi, e questi ultimi verranno gettati via. Gesù si riferisce al Giudizio finale; intende dire che il Regno di Dio è aperto a tutti, a tutti è donata questa opportunità di salvezza, ma nel Regno di Dio vi entreranno solo coloro che alla fine dei tempi saranno ritenuti i “pesci buoni”, cioè coloro che avranno fatto la volontà del Padre. Gli altri, ovvero coloro che hanno deciso di non seguire il Signore (i “pesci cattivi”), saranno “gettati nella fornace ardente”, in quelle tenebre dove non si “vede” il Signore, dove non si gode della Sua presenza e della Sua gloria.
Come ci poniamo noi, oggi, di fronte a questa parabola? Siamo tra i pesci buoni, che vivono la loro quotidianità all'insegna dell'amore e della condivisione fraterna, come Gesù, o piuttosto rinneghiamo la nostra appartenenza al Padre e preferiamo stare tra i pesci cattivi? Gesù ce lo chiede chiaramente: “Avete compreso tutte queste cose?”. Cioè, abbiamo compreso che la fonte e il culmine nella nostra vita è il vivere nella sequela di Gesù Cristo imparando dal suo Vangelo di vita che ci guida nella via della verità?
Se rispondiamo “Sì”, allora chiediamo fortemente a Gesù, nella preghiera, di farci rimanere in questo “Sì”, di non farci barcollare quando affrontiamo le difficoltà di un mondo spesso contrario a ciò che ci chiede il Vangelo; ma che ci dia la forza e il coraggio di essere testimoni viventi di questo “Sì”, impegnativo, ma che porterà a quella “misura traboccante” che sarà il dono del Padre nell'eternità.
Beato chi abita nella tua casa; senza fine canta le tue lodi.
Beato l'uomo che trova in Te il suo rifugio,
cresce lungo il cammino il suo vigore.
(Salmo 83)


Preghiera Finale

Offriamo in questa giornata la nostra preghiera e le nostre azioni al Signore per le vocazioni al diaconato permanente; sia il loro ministero segno e strumento dell'amore e della prossimità del Signore, che viene incontro alle necessità di ciascuno, e il loro servizio contribuisca all'edificazione del regno.
Icone Greche Originali Serigrafia su Foglia Oro Icone Greche Originali Serigrafia su Foglia Oro Icone Greche Originali Serigrafia su Foglia Oro




 

Gioielli Religiosi

In argento e swarovski: rosari, collane, braccialetti, anelli originali gioielli realizzati completamente in Italia, particolari ed eleganti, da indossare o regalare



Home Page