Icone Greche Originali Serigrafia su Foglia OroIcone Greche Originali Serigrafia su Foglia OroIcone Greche Originali Serigrafia su Foglia OroIcone Originali Greche
Copie fedeli e austeri stile bizantino (Scuola Cretese – Teofanis) realizzate da padre Pefkis, agiografo diplomato dell’Accademia Ecclesiastica del Monte Santo (località Athos) con colori autentici e tradizionali con foglio dorato, su tela e legno invecchiato
/ Il Santo del Calendario:

Ascolta e Medita - Questo mese è stato curato da: Laura e Paolo Puglisi, Giulia e Fausto Montana Arcidiocesi di Pisa Centro Pastorale per l'Evangelizzazione e la Catechesi











Sabato 20 agosto 2016
Ez 43, 1-7a; Sal 84
Vangelo secondo Matteo (23, 1-12)
San Bernardo



Preghiera Iniziale


Ascolterò che cosa dice Dio, il Signore:
egli annunzia la pace.
La sua salvezza è vicina a chi lo teme
e la sua gloria abiterà la nostra terra.
Misericordia e verità s'incontreranno,
giustizia e pace si baceranno.
La verità germoglierà dalla terra
e la giustizia si affaccerà dal cielo.
(dal Salmo 84)


Ascolta Vangelo


In quel tempo, Gesù si rivolse alla folla e ai suoi discepoli dicendo: «Sulla cattedra di Mosè si sono seduti gli scribi e i farisei. Praticate e osservate tutto ciò che vi dicono, ma non agite secondo le loro opere, perché essi dicono e non fanno. Legano infatti fardelli pesanti e difficili da portare e li pongono sulle spalle della gente, ma essi non vogliono muoverli neppure con un dito.
Tutte le loro opere le fanno per essere ammirati dalla gente: allargano i loro filattèri e allungano le frange; si compiacciono dei posti d'onore nei banchetti, dei primi seggi nelle sinagoghe, dei saluti nelle piazze, come anche di essere chiamati “rabbì” dalla gente.
Ma voi non fatevi chiamare “rabbì”, perché uno solo è il vostro Maestro e voi siete tutti fratelli. E non chiamate “padre” nessuno di voi sulla terra, perché uno solo è il Padre vostro, quello celeste. E non fatevi chiamare “guide”, perché uno solo è la vostra Guida, il Cristo.
Chi tra voi è più grande, sarà vostro servo; chi invece si esalterà, sarà umiliato e chi si umilierà sarà esaltato».





Medita


Questa pagina, contenente la critica di Gesù alla mentalità e al comportamento farisaici, offre almeno tre spunti di riflessione. Il primo è l'invito a non dissociare la parola e l'azione, ma ad essere coerenti nelle scelte della vita con ciò in cui crediamo e che professiamo. Non facciamoci sfuggire che il consiglio di Gesù non è di uscire dalla comunità (quella ebraica) per crearne una nuova, ma di differenziarsi in meglio assimilando fede e vita: “Praticate e osservate tutto ciò che vi dicono (i Farisei)”. Pure nel cammino della comunità cristiana siamo invitati a riconoscere l'essenzialità della Chiesa e ad amarla e costruirla, anche e soprattutto quando ci capita di vedere o vivere infedeltà e incoerenze.
Il secondo spunto viene dal richiamo a tenere sotto controllo l'autocompiacimento per ciò che si fa: che non è un male in sé, ma diviene tale se prevale sul senso ultimo del nostro credere e vivere, se evolve in idolatria di sé. Tanto forte è la tentazione di nominarsi “rabbì” della propria esistenza; salvo poi, certi giorni, ritrovarsi smarriti, afasici, impotenti.
Gesù ci richiama piuttosto alla ragionevolezza dell'egualitarismo alla maniera di Dio—è il terzo spunto –, che è Padre di tutti e con la sua paternità universale ci rivela tutti fratelli. Come tra fratelli, le gerarchie non hanno senso e semmai fanno sorridere; vige soltanto la naturalezza dell'amore, che spontaneamente e volentieri si prende cura e si fa servo dell'altro.




Per Riflettere


Voi siete tutti fratelli.

Mandaci, o Dio, dei folli,
quelli che si impegnano a fondo,
che amano sinceramente, non a parole,
e che veramente sanno sacrificarsi sino alla fine.
Abbiamo bisogno di folli
che accettino di perdersi per servire Cristo.
Amanti di una vita semplice,
alieni da ogni compromesso, decisi a non tradire,
pronti a una abnegazione totale,
capaci di accettare qualsiasi compito,
liberi e sottomessi al tempo stesso,
spontanei e tenaci, dolci e forti.
(Madeleine Delbrel)






Torna su: Indice Mese AGOSTO 2016

Home Page



Home Page