Icone Greche Originali Serigrafia su Foglia OroIcone Greche Originali Serigrafia su Foglia OroIcone Greche Originali Serigrafia su Foglia OroIcone Originali Greche
Copie fedeli e austeri stile bizantino (Scuola Cretese – Teofanis) realizzate da padre Pefkis, agiografo diplomato dell’Accademia Ecclesiastica del Monte Santo (località Athos) con colori autentici e tradizionali con foglio dorato, su tela e legno invecchiato
/ Il Santo del Calendario:

Ascolta e Medita - Questo mese è stato curato da: Laura e Paolo Puglisi, Giulia e Fausto Montana Arcidiocesi di Pisa Centro Pastorale per l'Evangelizzazione e la Catechesi











Sabato 6 agosto 2016
Dn 7, 9-10.13-14 opp. 2Pt 1, 16-19; Sal 96
Vangelo secondo Luca (9, 28b-36)
Trasfigurazione del Signore



Preghiera Iniziale


Il Signore regna: esulti la terra,
gioiscano le isole tutte.
Nubi e tenebre lo avvolgono,
giustizia e diritto sostengono il suo trono.
I monti fondono come cera davanti al Signore,
davanti al Signore di tutta la terra.
Annunciano i cieli la sua giustizia,
e tutti i popoli vedono la sua gloria.
Perché tu, Signore,
sei l'Altissimo su tutta la terra,
eccelso su tutti gli dèi.
(Salmo 96)


Ascolta Vangelo


In quel tempo, Gesù prese con sé Pietro, Giovanni e Giacomo e salì sul monte a pregare.
Mentre pregava, il suo volto cambiò d'aspetto e la sua veste divenne candida e sfolgorante. Ed ecco, due uomini conversavano con lui: erano Mosè ed Elìa, apparsi nella gloria, e parlavano del suo esodo, che stava per compiersi a Gerusalemme.
Pietro e i suoi compagni erano oppressi dal sonno; ma, quando si svegliarono, videro la sua gloria e i due uomini che stavano con lui.
Mentre questi si separavano da lui, Pietro disse a Gesù: «Maestro, è bello per noi essere qui. Facciamo tre capanne, una per te, una per Mosè e una per Elìa». Egli non sapeva quello che diceva.
Mentre parlava così, venne una nube e li coprì con la sua ombra. All'entrare nella nube, ebbero paura. E dalla nube uscì una voce, che diceva: «Questi è il Figlio mio, l'eletto; ascoltatelo!».
Appena la voce cessò, restò Gesù solo. Essi tacquero e in quei giorni non riferirono a nessuno ciò che avevano visto.





Medita


Così commentava Paolo VI (1965) la Trasfigurazione: “Ecco il senso del racconto evangelico della trasfigurazione. Bisogna che gli occhi della nostra anima siano come rischiarati, abbagliati, da tanta luce, così che la nostra anima prorompa nell'esclamazione di Pietro. Come è bello stare davanti a Te, o Signore, e conoscerti!
Gesù ha due aspetti: quello ordinario che il Vangelo presenta e la gente del tempo vedeva: un uomo vero. Ma, pur a guardarlo sotto questo aspetto umano, c'è qualche cosa, in Lui, di singolare, unico, caratteristico, dolce, misterioso: al punto che—come racconta il Vangelo—coloro che hanno visto Gesù hanno dovuto confessare: «Nessuno è come Lui, e nessuno si è mai espresso nella sua maniera».
Unico, non c'è nessuno che può paragonarsi a Lui per candore, purità, sapienza, carità, grandezza d'animo, eroismo, per capacità di arrivare ai cuori.
I tre apostoli sono rimasti a fissare la visione ed hanno notato la trasparenza: nella Sua Persona c'è un'altra natura, oltre quella umana.
Davvero Gesù è come un tabernacolo in moto; è l'uomo che porta dentro di sé l'ampiezza del cielo; è il Figlio di Dio fatto uomo; è il miracolo che passa sui sentieri della nostra storia.
E tutti sappiamo che non si tratta di un uomo che passa e si spegne: è la mia vita, il mio destino, la mia definizione, perché anch'io sono cristiano, anch'io sono figlio di Dio”.




Per Riflettere


Pietro, Giacomo e Giovanni sono rapiti dalla bellezza dell'incontro con Dio tanto da proporre di non scendere più dal monte. Siamo capaci di fare delle nostre messe luoghi di bellezza? Siamo capaci nelle nostre vite di tirare fuori tutto il bello che c'è in noi?

Purifica, o Signore, i nostri cuori,
perché solo ai puri di cuore
hai promesso la visione di Dio.
Donaci la povertà interiore
che ci fa attenti alla tua Presenza nel quotidiano,
capaci di percepire un raggio della tua luce
anche là dove tutto appare
oscuro ed incomprensibile.






Torna su: Indice Mese AGOSTO 2016

Home Page



Home Page