Ti amo Signore mia forza, Signore, mia roccia, sal.17 (18)
Il Vangelo di ogni giorno con il commento



MERCOLEDÌ 13 Agosto 2008
Vangelo secondo Matteo (18,15-20)
Passa Parola 
 


Ascolta


In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: "Se il tuo fratello commette una colpa, va' e ammoniscilo fra te e lui solo; se ti ascolterà, avrai guadagnato il tuo fratello; se non ti ascolterà, prendi con te una o due persone, perché ogni cosa sia risolta sulla parola di due o tre testimoni. Se poi non ascolterà neppure costoro, dillo all'assemblea; e se non ascolterà neanche l'assembea, sia per te come un pagano e un pubblicano. In verità vi dico: tutto quello che legherete sopra la terra sarà legato anche in cielo e tutto quello che scioglierete sopra la terra sarà sciolto anche in cielo. In verità vi dico ancora: se due di voi sopra la terra si accorderanno per domandare qualunque cosa, il Padre mio che è nei cieli ve la concederà. Perché dove sono due o tre riuniti nel mio nome, io sono in mezzo a loro"




Il mese di agosto è stato interamente curato da: Chiara Sani
 


Medita


La Chiesa suggerisce, fra le opere di misericordia spirituale, di "consigliare i dubbiosi, insegnare agli ignoranti (in materia di fede), ammonire i peccatori". Linguaggio antico e un po' desueto, ma che dovrebbe ancora oggi risuonare dentro di noi. Non ci sembri difficile: Gesù sta qui suggerendo quale dovrebbe essere il cammino della comunità cristiana. L'amore per i fratelli si dimostra anche (o soprattutto) in questo, nel camminare insieme, dandoci la mano per non vacillare e cadere. Ed è in questa comunità di fratelli che si consigliano e si ammoniscono che si può manifestare la potenza di Dio: allora nessuna sfida, nessuna richiesta diventa impossibile.

Coniugare carità e verità: come dice S. Agostino "Se parli, parla per amore. Se correggi, correggi per amore...Metti in fondo al cuore la radice dell'amore. Da questa radice non può che maturare del bene"



Per Riflettere
 
Cerco di pormi accanto a chi è nel dubbio e nell'errore per consigliarlo ed ammonirlo, facendogli sentire quanto è importante il suo bene per me?





Home Page