Ti amo Signore mia forza, Signore, mia roccia, sal.17 (18)
Il Vangelo di ogni giorno con il commento



GIOVEDÌ 7 Agosto 2008
Vangelo secondo Matteo(16,13-23)
Passa Parola 
 


Ascolta


Essendo giunto Gesù nella regione di Cesarèa di Filippo, chiese ai suoi discepoli: "La gente chi dice che sia il Figlio dell'uomo?". Risposero: "Alcuni Giovanni il Battista, altri Elia, altri Geremia o qualcuno dei profeti". Disse loro: "Voi chi dite che io sia?". Rispose Simon Pietro: "Tu sei il Cristo, il Figlio del Dio vivente". E Gesù: "Beato te, Simone figlio di Giona, perché né la carne né il sangue te l'hanno rivelato, ma il Padre mio che sta nei cieli. E io ti dico: Tu sei Pietro e su questa pietra edificherò la mia chiesa e le porte degli inferi non prevarranno contro di essa. A te darò le chiavi del regno dei cieli, e tutto ciò che legherai sulla terra sarà legato nei cieli, e tutto ciò che scioglierai sulla terra sarà sciolto nei cieli". Allora ordinò ai discepoli di non dire ad alcuno che egli era il Cristo.

Da allora Gesù cominciò a dire apertamente ai suoi discepoli che doveva andare a Gerusalemme e soffrire molto da parte degli anziani, dei sommi sacerdoti e degli scribi, e venire ucciso e risuscitare il terzo giorno. Ma Pietro lo trasse in disparte e cominciò a protestare dicendo: "Dio te ne scampi, Signore; questo non ti accadrà mai". Ma egli, voltandosi, disse a Pietro: "Lungi da me, satana! Tu mi sei di scandalo, perché non pensi secondo Dio, ma secondo gli uomini!".






Il mese di agosto è stato interamente curato da: Chiara Sani
 


Medita


La professione di Pietro precede immediatamente il primo annuncio della Passione: il discepolo, che sembra aver compreso la vera identità di Gesù, deve subito scontrarsi con ciò che questo implica, l'adesione ad un Messia sconfitto, destinato alla sofferenza ed alla morte violenta, così il suo cuore vacilla. Ma la risposta di Gesù alle proposte di sottrarsi a tutto questo è netta: rimettiti dietro di me, alla mia sequela (questo il vero significato della frase "Vade retro") e non fare come Satana che ha cercato di prendere un posto che non era il suo.

Pietro è un uomo semplice, che ama il Maestro anche se a volte non lo capisce fino in fondo. Su di lui Gesù sceglie di edificare la sua Chiesa: una Chiesa fatta di uomini, fallibile, ma che noi tutti dobbiamo amare come la Sposa da consegnare senza ruga e senza macchia al suo Signore nel giorno della parousìa.





Per Riflettere
 
Quanto amo la Chiesa e mi impegno a renderla sempre più simile al suo Signore? Quante volte rifiuto di farmi discepolo e credo invece di essere guida e maestro?





Home Page