Diario della Preghiera - Teofane il Recluso Come inserire un font di Google

Il Volto dell’Umile - Isacco di Ninive



Novena allo SPIRITO SANTO NOVENA ALLO SPIRITO SANTO Da pregare per nove giorni consecutivi qualsiasi volta si voglia dar lode, ringraziare o chiedere una grazia


Salmo 82 (81) - Contro i principi pagani


[1] Salmo. Di Asaf.
Dio presiede l’assemblea divina,
giudica in mezzo agli dèi:
[2] «Fino a quando emetterete sentenze ingiuste
e sosterrete la parte dei malvagi?
[3] Difendete il debole e l’orfano,
al povero e al misero fate giustizia!
[4] Salvate il debole e l’indigente,
liberatelo dalla mano dei malvagi!».
[5] Non capiscono, non vogliono intendere,
camminano nelle tenebre;
vacillano tutte le fondamenta della terra.
[6] Io ho detto: «Voi siete dèi,
siete tutti figli dell’Altissimo,
[7] ma certo morirete come ogni uomo,
cadrete come tutti i potenti».
[8] Àlzati, o Dio, a giudicare la terra,
perché a te appartengono tutte le genti!



Commento al Salmo


Il salmo probabilmente è stato scritto nel periodo antecedente l’esilio, quando la giustizia lasciava molto a desiderare. Dio, supremo giudice, si “alza” in mezzo all’assemblea celeste - gli dei sono gli esseri angelici -, imponendo la sua maestà ai giudici della terra.
La requisitoria esordisce in forma di domanda, e continua in forma d’esortazione: “Fino a quando emetterete sentenze ingiuste e sosterrete la parte dei malvagi? salmista in tal modo introduce nel salmo la sostanza delle riprensioni di Dio per mezzo dei profeti. Il salmista prosegue rivolgendosi a Dio con la desolata constatazione dell’impenitenza dei giudici iniqui: “Non capiscono, non vogliono intendere, camminano nelle tenebre; vacillano tutte le fondamenta della terra”. L’ingiustizia dei giudici scardina il vivere civile.
Il salmista a sua volta interpella i giudici iniqui affermando la loro dignità, ma anche la loro realtà di uomini che passano: “Io ho detto: <Voi siete dei, siete tutti figli dell’Altissimo, ma certo morirete come ogni uomo, cadrete come tutti i potenti”. Sono “dei” perché chiamati ad amministrare la giustizia in conformità a quella contenuta nella parola di Dio.
Infine il salmista si rivolge a Dio dicendo: "Alzati, o Dio, a giudicare la terra". Con ciò non invoca la fine del mondo, ma che egli intervenga quale giudice che punisce gli empi e libera da loro gli oppressi. Chi opererà questo sarà Cristo, che prima giudicherà in modo inedito - un giudizio non espresso e che coincide con la scelta del soggetto stesso: con Cristo o contro Cristo (Gv 3,18; 12, 48; At 13,46) -, e che poi giudicherà con la sentenza e la condanna finale alla sua seconda venuta (Mt 25,31s).
Gesù ha usato il passo “voi siete dei, siete tutti figli dell’Altissimo” (Gv 10,34).


I Sette doni dello Spirito Santo I Sette Doni Dello Spirito Santo:
Sapienza Intelletto Consiglio Fortezza Scienza Pietà Timore di Dio

Pagina Indice Salmi




L'uomo in Preghiera
Catechesi di Benedetto XVI “Signore, insegnaci a pregare” (Lc 11,1)

Vedi Anche:
Iniziazione alla vita spirituale
Decisione iniziale e perseveranza. Se vuoi salvarti l’anima e acquistare la vita eterna, scuotiti dal torpore, fatti il segno della croce e di’: «Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen»

La Metanoia come condizione di base per accedere a Dio


Vangelo
di ogni Giorno
con Commento



Home Page