Bibbie e Bibbia di Gerusalemme Sconto 15% Bibbie e Bibbia di Gerusalemme Sconto 15% Bibbie e Bibbia di Gerusalemme Sconto 15% Bibbia di Gerusalemme
La Bibbia Via Verita' e Vita
La Bibbia Testo CEI. Sconto 15%
Diario della Preghiera - Teofane il Recluso
Il Volto dell’Umile - Isacco di Ninive VOGLIO CONFESSARMI BENE!
"Ti aiuti la Madonna a riconciliarti con Dio, col tuo prossimo, con te stesso, con la vita" dal Santuario di Montenero - Livorno
Il Santo del Calendario
Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno
Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre
Ricerca personalizzata




Salmo 7 - Preghiera del giusto perseguitato


[1] Lamento che Davide cantò al Signore a causa delle parole di Cus, il Beniaminita.
[2] Signore, mio Dio, in te ho trovato rifugio:
salvami da chi mi perseguita e liberami,
[3] perché non mi sbrani come un leone,
dilaniandomi senza che alcuno mi liberi.
[4] Signore, mio Dio, se così ho agito,
se c’è ingiustizia nelle mie mani,
[5] se ho ripagato il mio amico con il male,
se ho spogliato i miei avversari senza motivo,
[6] il nemico mi insegua e mi raggiunga,
calpesti a terra la mia vita
e getti nella polvere il mio onore.
[7] Sorgi, Signore, nella tua ira,
àlzati contro la furia dei miei avversari,
svégliati, mio Dio, emetti un giudizio!
[8] L’assemblea dei popoli ti circonda:
ritorna dall’alto a dominarla!
[9] Il Signore giudica i popoli.
Giudicami, Signore, secondo la mia giustizia,
secondo l’innocenza che è in me.
[10] Cessi la cattiveria dei malvagi.
Rendi saldo il giusto,
tu che scruti mente e cuore, o Dio giusto.
[11] Il mio scudo è in Dio:
egli salva i retti di cuore.
[12] Dio è giudice giusto,
Dio si sdegna ogni giorno.
[13] Non torna forse ad affilare la spada,
a tendere, a puntare il suo arco?
[14] Si prepara strumenti di morte,
arroventa le sue frecce.
[15] Ecco, il malvagio concepisce ingiustizia,
è gravido di cattiveria, partorisce menzogna.
[16] Egli scava un pozzo profondo
e cade nella fossa che ha fatto;
[17] la sua cattiveria ricade sul suo capo,
la sua violenza gli piomba sulla testa.
[18] Renderò grazie al Signore per la sua giustizia
e canterò il nome di Dio, l’Altissimo.


Commento al Salmo
L’orante è un perseguitato senza sosta. E’ accusato ingiustamente e su di lui si vuole vendetta. Egli si presenta a Dio pronto, se colpevole, a subire l’affronto dei nemici; ma egli è innocente. Egli invita Dio a chiamare “l’assemblea dei popoli” a giudizio. A giudicare le cause dei popoli, cioè le loro inimicizie, i loro reciproci soprusi. Si rivolge al giudice per essere giudicato di quanto fa, della sua morale “la mia giustizia”, certo della sua innocenza di fronte alle accuse chi gli rivolgono gli empi, che lo perseguitano senza ragione. L’orante si fida totalmente di Dio giusto giudice, mentre umilmente chiede di essere rafforzato: “rendi saldo il giusto”. L’orante afferma che Dio non è assente e vede il male degli empi e prepara loro la disfatta, e che già da se stessi gli empi preparano la loro sconfitta, qui nel tempo. Infine l’orante esprime la fede che Dio lo sosterrà e che lo potrà lodare per la salvezza ricevuta, e soprattutto per la salvezza eterna nel cielo.



Pagina Indice Salmi


18 DVD Le grandi storie della Bibbia Sconto di oltre 33%

Abramo - Giacobbe - Mosè - Giuseppe - Sansone e Dalila - Genesi - Salomone - Davide - Geremia - Gesù - Ester - San Paolo - San Pietro - Giuseppe di Nazareth - Tommaso - Maria Maddalena - Giuda - San Giovanni


Gioielli Religiosi

In argento e swarovski: rosari, collane, braccialetti originali gioielli realizzati completamente in Italia, particolari ed eleganti, da indossare o regalare



Home Page