Diario della Preghiera - Teofane il Recluso Come inserire un font di Google

Il Volto dell’Umile - Isacco di Ninive



Novena allo SPIRITO SANTO NOVENA ALLO SPIRITO SANTO Da pregare per nove giorni consecutivi qualsiasi volta si voglia dar lode, ringraziare o chiedere una grazia


Salmo 5- Preghiera del mattino


[1] Al maestro del coro. Per flauti. Salmo. Di Davide.
[2] Porgi l’orecchio, Signore, alle mie parole:
intendi il mio lamento.
[3] Sii attento alla voce del mio grido,
o mio re e mio Dio,
perché a te, Signore, rivolgo la mia preghiera.
[4] Al mattino ascolta la mia voce;
al mattino ti espongo la mia richiesta
e resto in attesa.
[5] Tu non sei un Dio che gode del male,
non è tuo ospite il malvagio;
[6] gli stolti non resistono al tuo sguardo.
Tu hai in odio tutti i malfattori,
[7] tu distruggi chi dice menzogne.
Sanguinari e ingannatori, il Signore li detesta.
[8] Io, invece, per il tuo grande amore,
entro nella tua casa;
mi prostro verso il tuo tempio santo
nel tuo timore.
[9] Guidami, Signore, nella tua giustizia
a causa dei miei nemici;
spiana davanti a me la tua strada.
[10] Non c’è sincerità sulla loro bocca,
è pieno di perfidia il loro cuore;
la loro gola è un sepolcro aperto,
la loro lingua seduce.
[11] Condannali, o Dio,
soccombano alle loro trame,
per i tanti loro delitti disperdili,
perché a te si sono ribellati.
[12] Gioiscano quanti in te si rifugiano,
esultino senza fine.
Proteggili, perché in te si allietino
quanti amano il tuo nome,
[13] poiché tu benedici il giusto, Signore,
come scudo lo circondi di benevolenza.


Commento al Salmo

Il salmo esprime un’ardente e calma supplica a Dio. L’orante riconosce Dio come suo re provvidente e misericordioso. Egli prega incessantemente fin dal mattino, e attende il suo aiuto in mezzo alle difficoltà causate da tanti suoi nemici. L’orante interpella Dio presentandogli la sua fede: “Tu non sei un Dio che gode del male…”. Poi conferma se stesso: “Sanguinari e ingannatori, il Signore li detesta”. Quindi indirizza il suo cuore verso la gioia che Dio nella sua misericordia gli darà: “Io, invece, per il tuo grande amore, entro nella tua casa…”. Lo scrittore del salmo ha in mente il tempio, e pensa che Dio lo salverà dagli avversari e gli darà la grazia di potere giungere a Gerusalemme ed entrare nel tempio. Nel compimento di Cristo la casa del Signore è il santuario del cielo (Cf. Eb 8,2; 9,11; 9,24). La richiesta di condanna, “Condannali, o Dio, soccombano alle loro trame…”, non è accolta nella recitazione cristiana perché legata alle “imperfezioni” del vecchio testamento. Il salmo termina con un’apertura a tutti i giusti per i quali l’orante desidera gioia e pace dalla benevolenza di Dio.


I Sette doni dello Spirito Santo I Sette Doni Dello Spirito Santo:
Sapienza Intelletto Consiglio Fortezza Scienza Pietà Timore di Dio

Pagina Indice Salmi



L'uomo in Preghiera
Catechesi di Benedetto XVI “Signore, insegnaci a pregare” (Lc 11,1)

Vedi Anche:
Iniziazione alla vita spirituale
Decisione iniziale e perseveranza. Se vuoi salvarti l’anima e acquistare la vita eterna, scuotiti dal torpore, fatti il segno della croce e di’: «Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen»

La Metanoia come condizione di base per accedere a Dio


Vangelo
di ogni Giorno
con Commento



Home Page