Diario della Preghiera - Teofane il Recluso Come inserire un font di Google

Il Volto dell’Umile - Isacco di Ninive



Novena allo SPIRITO SANTO NOVENA ALLO SPIRITO SANTO Da pregare per nove giorni consecutivi qualsiasi volta si voglia dar lode, ringraziare o chiedere una grazia


Salmo 20 (19) - Preghiera per il Re


[1] Al maestro del coro. Salmo. Di Davide.
[2] Ti risponda il Signore nel giorno dell’angoscia,
ti protegga il nome del Dio di Giacobbe.
[3] Ti mandi l’aiuto dal suo santuario
e dall’alto di Sion ti sostenga.
[4] Si ricordi di tutte le tue offerte
e gradisca i tuoi olocausti.
[5] Ti conceda ciò che il tuo cuore desidera,
adempia ogni tuo progetto.
[6] Esulteremo per la tua vittoria,
nel nome del nostro Dio alzeremo i nostri vessilli:
adempia il Signore tutte le tue richieste.
[7] Ora so che il Signore dà vittoria al suo consacrato;
gli risponde dal suo cielo santo
con la forza vittoriosa della sua destra.
[8] Chi fa affidamento sui carri, chi sui cavalli:
noi invochiamo il nome del Signore, nostro Dio.
[9] Quelli si piegano e cadono,
ma noi restiamo in piedi e siamo saldi.
[10] Da’ al re la vittoria, Signore;
rispondici, quando t’invochiamo.



Commento al Salmo

Il presente salmo è una preghiera augurale per il re al quale l’orante è legato. Egli prega per il capo del suo popolo che con coraggio e giustizia vive l’alleanza con Dio. Il re è in una difficoltà estrema, che viene chiamata nella fede “angoscia”.
L’aiuto gli giungerà con certezza, dal santuario celeste, “dal suo cielo santo”, e dall’alto di Sion, cioè dal rialzo collinare dove sorgeva il tempio.
L’aiuto di Dio ci viene dal cielo, e dall’intensa unione con Cristo presente sugli altari, nelle chiese.
L’orante dice: “Si ricordi…”. Dio nella sua misericordia ha infinita voglia di esaudire le preghiere di chi a lui si rivolge con fede, perciò l’orante lo invoca con fiducia affinché doni aiuto al re ricordando le sue “offerte e olocausti”, e continui a gradirli, poiché essi sono autentici solo se compiuti nell’obbedienza e nell’amore.
La gioia del re per “la sua vittoria”, ottenuta in difficoltà estreme, sarà la gioia di tutti. Tutti ne trarranno forza, coraggio, e così “nel nome del nostro Dio alzeremo i nostri vessilli”. I capi cristiani per davvero devono saper entusiasmare con la loro fede i sottoposti e i sottoposti pregare per loro perché siano vincenti nelle mille difficoltà che comporta il governo, e ci sia comunione di rispetto, nella carità, tra di loro - tra di noi - poiché tutti quelli in Cristo sono diventati di stirpe regale, sacerdotale e profetica (Cf. 1Pt 2,9).


I Sette doni dello Spirito Santo I Sette Doni Dello Spirito Santo:
Sapienza Intelletto Consiglio Fortezza Scienza Pietà Timore di Dio

Pagina Indice Salmi



L'uomo in Preghiera
Catechesi di Benedetto XVI “Signore, insegnaci a pregare” (Lc 11,1)

Vedi Anche:
Iniziazione alla vita spirituale
Decisione iniziale e perseveranza. Se vuoi salvarti l’anima e acquistare la vita eterna, scuotiti dal torpore, fatti il segno della croce e di’: «Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen»

La Metanoia come condizione di base per accedere a Dio


Vangelo
di ogni Giorno
con Commento



Home Page