VISITA LA NOSTRA LIBRERIA ON LINE Libreria Edizioni Paoline Servizio S. Messa _ Quadri Argento _ Croce San Damiano _ Icone in Argento _ Foderina per Bibbia di Gerusalemme in Cuoio e Argento _ Croce di S. Benedetto _ Bibbia Dvd - Foderina per la Liturgia delle Ore in 4 volumi _ Prodotti Naturali del Monastero Cistercense di Valserena _ Camicia Sacerdotale Clergy _ Braccialetto Rosario in Argento e Cristalli Swarovski _ Rosario Originale di Betlemme _ CD_Canto_Gregoriano _ Libro consigliato _ DVD Film Religiosi _ DVD Film Religiosi a Cartoni Animati _ Santi e Sante di Dio Biografie _ Classici della Spiritualità Cristiana _ Libri di Formazione Ragazzi - UMANA e CULTURALE
"La famiglia, dono e impegno, speranza dell'umanità"
La Famiglia nel Sentimento e nelle Parole di Giovanni P. II
 
"Il Creatore da principio li creò maschio e femmina e disse: Per questo l'uomo lascerà suo padre e sua madre e si unirà a sua moglie e i due saranno una carne sola" (Mt 19, 4-5). "Così che - aggiunge Gesù - non sono più due, ma una carne sola. Quello dunque che Dio ha congiunto, l'uomo non lo separi" (Mt 19, 6).



Il Libro Consigliato


CROCE DI SAN DAMIANO IN ARGENTO il crocifisso di San Francesco
Crocefisso di San Damiano in Argento
La vita umana è sacra



1. Giovedì prossimo sarà resa pubblica l'Enciclica Evangelium vitae, che porterà la data del 25 marzo, solennità dell'Annunciazione del Signore.

Frutto di una larga consultazione dell'episcopato, essa è una meditazione sulla vita, colta nella pienezza delle sue dimensioni naturali e soprannaturali; una meditazione intessuta di gratitudine al Signore, Dio della vita, e accompagnata da un forte appello ai cristiani e a tutti gli uomini di buona volontà, perché insieme ci si ponga generosamente al servizio di questo fondamentale bene, proclamando davanti al mondo il "Vangelo della vita".

In questo delicato ambito si registrano oggi inquietanti contraddizioni. Da una parte si notano alcuni segni di speranza: basti pensare al sempre più convinto rigetto della guerra come strumento per risolvere le tensioni internazionali, alla larga reazione dell'opinione pubblica alla violazione dei diritti umani, all'impegno crescente per debellare la fame, la droga, le malattie incurabili. Dall'altra si assiste all'espansione di una preoccupante "cultura di morte", emergente non solo nelle guerre fratricide che ancora insanguinano numerose regioni del mondo e nelle forme di violenza compiute a danno dei più deboli, ma soprattutto negli attentati alla vita nascente e a quella di anziani e malati terminali. La legittimazione dell'aborto e le crescenti rivendicazioni concernenti l'eutanasia segnano altrettante sconfitte della "cultura della vita".

2. Di fronte a questa realtà, la Chiesa sente il dovere di levare alta la sua voce. La vita umana è un valore fondamentale, che si radica nella dignità stessa dell'uomo, l'unica creatura che, a differenza di tutte le altre del mondo visibile, è persona, essere insieme corporeo e spirituale, dotato di intelligenza e libertà, chiamato a un destino immortale e soprannaturale. E ciò vale per ciascun uomo e ciascuna donna, indipendentemente dalla situazione fisica, razziale, sociale, economica e culturale. Vale per ogni stadio della vita umana: per l'uomo già nato e per quello ancora nel grembo materno, per chi è sano e per il portatore di handicap o per il malato, per il giovane e per l'anziano. La vita umana è "sacra": solo Dio ne è il Signore! Ogni breccia aperta sul fronte del pieno rispetto alla vita costituisce una mina posta alle fondamenta dell'umana convivenza, della sana democrazia e della vera pace.

3. L'Enciclica reca la data dell'Annunciazione. Ho scelto questa solennità per il valore altamente significativo che essa riveste proprio in rapporto al tema della vita. Nella Annunciazione la Vergine accoglie l'annuncio della sua divina maternità. Nel "sì" che Ella pronuncia ha il suo vertice il "sì" di ogni mamma alla vita del proprio bambino.

Maria, Madre dell'Autore della vita, Madre dei viventi, aiuta l'intera umanità ad apprezzare sempre di più il grande dono della vita. Benedici le famiglie e rendile santuari di accoglienza, rispetto ed amore per la vita dell'essere umano.


GIOVANNI PAOLO II ANGELUS
Domenica, 26 marzo 1995
















Home Page - Torna Indietro Indice Documenti Famiglia